4×04 – YOU’VE GOT THE LOVE

Se vi siete persi gli episodi della prima,seconda e/o terza stagione, cliccate qui: 

PREVIOUSLY ON CROSSROADS

Volevo inoltre ringraziare tutti per il supporto e per seguire la storia, dai grafici del blog siete davvero tanti! E a proposito di questo, immagino che molti di voi leggano senza commentare… Mi rendo conto che a volte è scocciante, magari siete di fretta, ma io ho veramente bisogno di un vostro feedback, anche saltuario… Giusto per farmi sapere che ci siete, che lo seguite (oppure avete smesso, e se avete smesso perchè), cosa pensate funzioni e cosa no…. Altrimenti la storia non potrà mai migliorare, io non potrò mai migliorare! Grazie ancora a tutti, e buona “visione”!

casa liz

LIZ sea4 2

Liz rimane in silenzio, mentre Beth, al tavolo della cucina, finisce di raccontare ai ragazzi quanto successo.

LIZ: In poche parole, Michelle ti ha ricattato.

BETH: In realtà… Ha detto che il mio licenziamento sarà inevitabile. La House of Smile ha finito i fondi.

beth 4sea

Peter alza un sopracciglio, scettico, mentre Lucy stringe i pugni sotto il tavolo.

PETER: Come è possibile che non abbia fondi? Tutti i soldi che le ha dato… Jhonatan?

3B PETER2

Liz stringe le labbra, mentre Beth alza le spalle.

BETH: Io… Ho provato a chiederglielo. Mi ha semplicemente detto che non ci sono più.

LUCY: Chissà per cosa li avrà usati.

lucy 4sea

ETHAN: E per quale motivo vuole parlare con me?

ETHAN (3)

BETH: Pensa che tu possa aiutarla a trovare una soluzione.

LIZ: E come? Chiedendo ancora dei soldi?

Ethan la guarda, il volto arrossato, gli occhi accesi.

BETH: Pensava che potresti contattare il Dottor Norton. Quello dove hai fatto il tirocinio a New York.. Era un chirurgo pediatrico, giusto?

ETHAN: E dovrebbe darmi dei soldi?

Beth si stringe nelle spalle, non sa cosa rispondere.

BETH: Per… Beneficenza. Non so dirti altro, mi ha detto solo questo.

LIZ: E tu stai facendo il suo gioco.

Beth la guarda, seria.

BETH: Te lo avrei detto, Liz. Ho cercato di dirtelo.

LIZ: Ma poi non lo hai fatto.

BETH: Era questione di giorni.

LIZ: D’altronde, avevi bisogno di un lavoro…

BETH: Mi sarei licenziata, se non mi avesse spiegato.

LIZ: E dovrei crederti.

BETH: Sì.

beth parla seria

Liz resta un attimo in silenzio, decidendo se fidarsi o meno dell’amica. Lucas si schiarisce la voce.

LUCAS: Io direi che puoi assolutamente fidarti.

lucas 4sea3

Liz guarda il fratello, mentre Beth gli sorride, grata.

LIZ: Ma certo. Scusa, è che…

BETH: Lo so. Per quello ho aspettato a dirtelo.

Liz annuisce un attimo, mentre Ethan si alza in piedi.

ETHAN: Dovrei andare a parlarle…

PETER: Non è affar tuo quello che combina mamma, Ethan. Non lo è più da diverso tempo.

Ethan rimane interdetto, mentre Lucy annuisce.

LUCY: Concordo con Pete. Che se la sbrighi da sola. Ha sempre e solo portato problemi.

Liz si limita a guardare il ragazzo, in attesa. Lo vede risedersi, dubbioso.

LUCAS: Potreste provare con una serata di beneficenza.

Beth annuisce, risoluta.

BETH: E’ quello a cui ho pensato anche io. Ma non abbiamo organizzatori, e servirebbero dei volontari, un programma per la serata…

LUCAS: Avete provato a chiedere ai Carpe Diem?

Liz e Beth lo guardano, poi si scambiano un’occhiata perplessa.




Rick
Rick

Rick apre la porta di casa, rivolge a Justin un sorriso affabile.

RICK: Justin, quanto tempo!

JUSTIN: Signor Campbell…

3B JUSTIN5

Rick lo abbraccia, Justin ricambia, mentre Jessy guarda la scena imbarazzata, una fetta biscottata in mano.

RICK: La mia bambina è sveglia dalle otto cercando non so cosa sul computer… Spero tu non abbia intenzione di portarmela via così in fretta!

Justin guarda l’uomo, senza capire. Jessy li interrompe, schiarendosi la voce.

JESSY: Ehm, papà….

RICK: Si, si, ho capito, vado a guardare la TV… Mi raccomando!

Fa l’occhiolino al ragazzo, che sorprendentemente arrossisce. Jessy aspetta che il padre sia nell’altra stanza, prima di avvicinarsi a Justin e baciarlo.

JUSTIN: Sento gusto di mora…

JESSY: Marmellata.

JUSTIN: Dov’è?

Jessy ride, poi gli fa strada in cucina.

JUSTIN: Vedo che le patatine di ieri ti hanno calmata.

JESSY: Fai poco lo spiritoso e vieni a vedere qui, piuttosto.

Justin le si avvicina, non prima di aver preso una fetta biscottata, mentre Jessy si accomoda davanti al computer.

JESSY: Ho selezionato da tre siti diversi alcune case, con un affitto abbordabile, piano cottura e cucina abitabile…

Justin la guarda, impressionato.

JUSTIN: Però.. Grazie. Non dovevi.

JESSY: Figurati. Ti ho trascritto qui i numeri delle agenzie, semmai nel pomeriggio potremmo chiamarle per fissare degli appuntamenti…

Justin si blocca, la guarda dubbioso.

JUSTIN: Jessy.

JESSY: Cosa?

JUSTIN: Vuoi venire…

Jessy lo guarda, senza capire.

JUSTIN: Vuoi venire a vivere con me?

Jessy scuote la testa, decisa.

JESSY: No, volevo solo darti una mano…

Si zittisce, non appena vede il volto del ragazzo distendersi.

JESSY: Sembri quasi sollevato.

JUSTIN: No, non è questo è che… Abbiamo detto di andarci piano, no?

JESSY: Non mi sembra di correre, se do’ una mano al mio ragazzo a trovare casa.

JUSTIN: Si ma.. Hai la tesi, la laurea a breve e…

JESSY: Si, esatto, e allora?

JUSTIN: Pensavo dovessi concentrarti su quella.

Jessy lo guarda, stringendo gli occhi.

JESSY: Oh, hai ragione. Grazie per avermelo ricordato e scusami per essere stata invadente.

jessy angry

Jessy si alza, Justin la ferma, costringendola a girarsi.

JESSY: Cosa c’è?

JUSTIN: No, Jessy, tu. Cosa c’è?

JESSY: Niente, come mi hai ricordato ho molto da fare. Quindi se non ti dispiace…

Fa strada fino alla porta di casa, e quando Justin esce non gli dà nemmeno il tempo di salutarla.

Rick sente la porta sbattere, si affaccia preoccupato.

RICK: Justin è già andato via?

JESSY: Si. Ho da fare, vado in camera.

Rick rimane in silenzio, ad osservare il volto adombrato della figlia finchè non sparisce dalle scale.




 

 

camera lucas

Colonna Sonora – Never Had (tre scene)

Ethan si veste velocemente, controlla di nuovo la borsa. Liz bussa sullo stipite della porta.

LIZ: Sei pronto?

Ethan annuisce, facendo un grosso respiro.

ETHAN: Speriamo.

LIZ: Andrà bene. Mi dispiace per l’incursione mattiniera di Beth, ma..

ETHAN: Non è colpa tua. Non potevi saperlo.

Liz annuisce, lo guarda di sottecchi.

LIZ: Passerai Anatomia, ok? A tua madre penseremo dopo…

Ethan le si avvicina, appoggia la fronte contro la sua.

ETHAN: Andrai da Hank? Intendo.. Dai Carpe Diem?

Liz annuisce.

LIZ: Io e Beth ci incontriamo tra poco… Vuoi che venga con te?

Ethan scuote la testa, risoluto.

ETHAN: No, non serve. Mi concentro di più da solo.

LIZ: Ok. Ti chiamo appena so qualcosa.

ETHAN: Va bene.

LIZ: Fai lo stesso anche tu, ok?

Ethan la guarda, annuisce leggermente. Poi la bacia, prendendole il viso tra le mani.



cinema joy

nick 4sea

Nick alza la testa dal tavolo, una canna appena rollata. Guarda Hank dare gli ultimi biglietti, poi dirigersi nella stanza del personale per prendere la sua roba.

NICK: Fumiamo?

Hank lo guarda, annuisce.

HANK (4)

HANK: Andata, finché non arriva Josie…

Nick gli fa strada fuori dal locale, mentre il pomeriggio si affaccia su New Orleans.

HANK: Le hai parlato, ultimamente? A Josie, intendo.

Nick pensa un attimo se raccontare all’amico della loro passata conversazione, poi scuote la testa.

NICK: No, siamo sempre di corsa.

HANK: Già.

Hank dà una boccata, poi torna sul discorso.

HANK: Si è fatta cambiare il turno.

NICK: Ah-a, ho notato.

HANK: Pensi che sia a causa mia?

Nick lo guarda un attimo, poi scuote la testa.

NICK: Non lo so, bello. Josie è strana ultimamente…

HANK: Anche io.

Nick lo guarda perplesso.

HANK: Nel senso… E’ diventata importante per me…

L’arrivo di Josie li interrompe, Nick sente il cuore battergli in gola alle parole di Hank. La ragazza li guarda velocemente, tenta di sembrare affabile.

josie 4sea2

JOSIE: Scusatemi il ritardo, potete andare…

HANK: Fuma con noi. Poi entri. Dai.

Nick si irrigidisce, ma si sforza di sorriderle. Josie li guarda, titubante.

NICK: Sei stressata. Ne hai bisogno.

Josie scuote la testa, poi sorride.

JOSIE: Avete ragione.

Hank le passa la canna, Josie incrocia i suoi occhi per un attimo, lo vede sorridere. Gli sorride a sua volta, e per un attimo Nick scompare.

josie smile3



new orleans2

Justin e Mackenzie escono dall’ennesimo appartamento appena visitato, Justin cammina nervosamente sul marciapiede.

MACKENZIE: Cos’hai?

MACKENZIE (5)

JUSTIN: Non mi convince. E’ lontana dal centro, troppo lontana, tra l’università e lo Spotted…

MACKENZIE: Non hai ascoltato nemmeno la metà delle cose che ti ha detto quel tizio. Hai la testa da un’altra parte. E secondo me è da Jessy.

Justin alza gli occhi, poi scuote la testa, abbattuto.

JUSTIN: Non so…. Ho paura che Jessy se la sia presa… E’ che mi è sembrato volesse venire a vivere con me e…

MACKENZIE: E tu non vuoi?

JUSTIN: No, non è questo, è che… Dopo Clara…

MACKENZIE: Vuoi andarci piano. E’ normale, penso che lo sappia anche lei. Così come penso che sappia che per voi è ancora troppo presto.

JUSTIN: Però se l’è presa.

MACKENZIE: E’ stressata, Justin. E’ una donna, ed è stressata.

Justin alza un sopracciglio.

JUSTIN: Ed è colpa mia.

justin sguardo dubbioso

MACKENZIE: No ma… Ci sono persone più inclini allo stress di altre. E tu non aiuti.

JUSTIN: E cosa dovrei fare? Sparire fino al giorno della laurea?

MACKENZIE: Prova a farla rilassare.

JUSTIN: E come faccio?

Mackenzie alza le spalle.

MACKENZIE: Senti, io non lo so. Ellie è peggio della sua amica, ieri sera prima mi ha detto di vederci, poi ha disdetto… Avevo casa libera, volevo stare un po’ con lei…

Justin rimane un attimo assorto, poi si riscuote.

JUSTIN: Il tizio dell’agenzia! Dov’è?

Mackenzie lo guarda confusa.

MACKENZIE: Cosa?

JUSTIN: Il tizio dell’agenzia! Devo parlargli!

Mackenzie lo vede risalire le scale del palazzo. Dopo poco, sospirando, lo segue.




 

 

Colonna Sonora – Renegates (4 scene)

cinema joy

Nick, Hank e Josie vedono Beth e Liz  in lontananza, mentre finiscono di fumare. Sia Beth che Liz notano la presenza di Josie.

BETH: Beh, questo ritrovo era inevitabile , prima o poi.

Si salutano velocemente, tra le ragazze la tensione è palpabile.

NICK: Ehi, bella, sei arrivata appena in tempo. Hai sentito l’odore?

Beth scuote la testa, sorridendo.

BETH: Magari fossi qui per questo.

Hank rimane a guardale, senza capire.

HANK: Che succede?

Liz fa un profondo respiro, poi guarda alternativamente i due.

LIZ: Succede che abbiamo bisogno di un favore.




università

Ethan esce dall’aula, raggiante. Prova a chiamare Liz, che non gli risponde. Chiama immediatamente la sorella.

LUCY: Allora?

ETHAN: Possiamo salutare Anatomia!

Sente Lucy urlare di gioia, Lucas e Peter chiederle che succede.

LUCY: Succede che il nostro Ethan è un passo più vicino alla laurea!

ETHAN: Non ci allarghiamo, mi mancano ancora cinque esami, senza contare la tesi…

LUCY: Viva l’ottimismo! Dai, torna a casa che festeggiamo!

Ethan sorride, il telefono vicino all’orecchio.

ETHAN: Ma… Liz?

LUCY: Non è ancora tornata.

ETHAN: Ok. Io sto arrivando.

Riattacca, poi vede il preside avvicinarsi.

PRESIDE NICHOLLS: Ethan Brown?

preside

Ethan sobbalza, sorpreso.

ETHAN: Si, sono io.

PRESIDE NICHOLLS: Potrebbe seguirmi nel mio ufficio?




 

Hank annuisce, in mano la sigaretta quasi finita dopo il riassunto di Liz.

HANK: Quindi alla madre di Ethan serve un favore…

BETH: No, serve al posto in cui lavoro.

LIZ: E anche alla madre di Ethan sì.

Hank la guarda, cerca di intuirne il reale stato d’animo.

HANK: E a te va bene?

Liz annuisce, immaginava che il ragazzo glielo avrebbe chiesto.

LIZ: Si, va bene.

Nick e Josie si guardano dubbiosi, senza capire. Nick interrompe il silenzio.

NICK: Comunque, per me non ci sono problemi! Non so gli altri, ma lo sai… Su di me puoi contare!

Il ragazzo guarda Beth, strizzandole l’occhio, e per un attimo è chiaro a tutti l’intesa che c’è tra loro.

BETH: Grazie Nick… Tu Hank?

Hank si affretta ad annuire, sorridendo.

HANK: Certo figurati… Solo pensavo…

LIZ: No, non sarai retribuito.

HANK: Non sono così venale.

LIZ: Ah no?

Josie assiste allo scambio di battute, un nervoso crescente per quella complicità che i due sembrano aver ritrovato.

HANK: No, pensavo… Potremmo chiedere anche a Taylor. Le The Prettiest penso saranno disponibili…

LIZ: Da quando parti con Taylor?

Hank si passa una mano dietro la nuca, in imbarazzo.

HANK: Da un po’.

LIZ: Ah sì? Non me lo avevi detto.

JOSIE: Nemmeno a me.

Hank si gira verso la ragazza.

HANK: Non siete state molto presenti, ultimamente… Soprattutto tu.

Josie lo guarda, irritata.

JOSIE: Io ho una vita al di fuori di te, Berkley. E a proposito di questo, scusatemi ma il mio turno è cominciato da un po’.

Poi torna dentro, lasciando i quattro da soli.




 

 

Il preside aspetta che Ethan si sieda di fronte a lui, prima di incrociare le mani e guardarlo affabilmente.

ETHAN: E’… Successo qualcosa?

PRESIDE: Si, ma niente di grave. O di negativo, ovviamente.

Ethan si rilassa leggermente, mentre il preside prende un foglio appoggiato al lato della scrivania.

PRESIDE: Mi è appena caduto l’occhio sul suo voto di Anatomia… Lei ha preso una A.

ETHAN: Si, beh… Ho studiato tanto.

PRESIDE: Pochi riescono a prendere un voto del genere, con il Professor Salinger. E inoltre… Lei ha una media molto alta.

Ethan tenta di scherzare.

ETHAN: E… E’ un male?

ethan parla sorridendo

PRESIDE: Assolutamente. Ma a proposito di questo.. Poiché lei risulta uno dei migliori studenti di Medicina, ci tenevo ad informarla che la nostra Università garantisce borse di studio con diversi ospedali degli Stati Uniti…

Ethan annuisce, pratico.

ETHAN: Si, ho fatto già un’esperienza all’Ospedale di New York…

PRESIDE: Al reparto pediatria.

ETHAN: L’intenzione sarebbe quella di diventare chirurgo pediatrico.

PRESIDE: E’ un progetto ambizioso. E l’Ospedale di New York è uno dei migliori.  Fossi in lei… Considererei l’opzione di un ulteriore tirocinio lì. In prossimità della tesi..

ETHAN: Certo, ma ho visto che i bandi scadono tra breve e ho ancora cinque esami..

Il preside lo guarda, fa un sorriso ironico.

PRESIDE: Esistono gli aerei, signor Brown. Inoltre non è detto che la sua domanda venga accolta… Come lei, proveranno molti altri. Ma perché precludersi la possibilità?

Ethan rimane in silenzio, senza sapere cosa rispondere.

PRESIDE: Deve essere qualcosa di molto importante.

ETHAN: Si, lo è.

Il preside allarga le braccia, risoluto.

PRESIDE: Se ha già deciso, non insisterò oltre. Però.. Ci pensi.




casa mackenzie

ELLIE (3)

Ellie ricontrolla l’indirizzo, poi suona, un po’ in tensione. Dopo poco, Mathias le apre la porta.

ELLIE: Oh… Buonasera, volevo sapere se Mackenzie è in casa..

Mathias la guarda un attimo, poi sorride.

Mathias
Mathias

MATHIAS: Ma certo! Tu devi essere Ellie… Vieni pure! Mackenzie, tesoro, ci sono visite!

Ellie rimane sulla porta, mentre Mackenzie, i capelli appena lavati ancora bagnati, sbuca da una porta.

MACKENZIE: Ehi, ciao. Non… Ti aspettavo.

Ellie sorride, impacciata.

ELLIE: Ho pensato di fare un salto… Per scusarmi per ieri.

Mathias le guarda, poi sorride.

MATHIAS: Beh, io credo che andrò in camera… Mackenzie, offri ad Ellie qualcosa… Che so, un teh… E asciugati i capelli!

Mackenzie annuisce, mentre il padre sparisce dietro la porta della sua camera. Ellie ne segue il percorso, poi guarda la ragazza.

ELLIE: Tuo padre è… Alla mano.

Mackenzie annuisce, mentre con un asciugamano si friziona i capelli.

MACKENZIE: Si, è uno tranquillo.

ELLIE: Ci ha lasciate da sole… Sospetta qualcosa?

Mackenzie si gira, un pentolino in mano.

MACKENZIE: Oh, mio padre lo sa da parecchio. Ti faccio un the?

Ellie la guarda, impressionata.

ELLIE: Cioè, sa che ti piacciono le donne?

MACKENZIE: Esatto. Allora, the?

Ellie annuisce, visibilmente sorpresa. Mackenzie mette l’acqua sul fuoco, poi si siede al tavolo, invitando Ellie a fare lo stesso.

MACKENZIE: Ti vedo sorpresa.

ELLIE: Lo sono. I miei non sanno niente e… Non riesco nemmeno ad immaginare le parole per dirglielo.

Mackenzie scrolla le spalle, pratica.

MACKENZIE: E’ più difficile a dirsi che a farsi. Le parole ti verranno spontanee… Insomma, è semplicemente una parte di te. Non c’è niente da spiegare.

Ellie si irrigidisce.

ELLIE: E’ sempre il solito discorso… Non è così semplice…

MACKENZIE: Te l’ho detto, sembra così ma..

ELLIE: No, Mack, è così! Tu… Lo hai accettato da un sacco, mentre io… E’ come se lo scoprissi ora, lo capisci? Come se mi fossi improvvisamente guardata allo specchio e avessi finalmente deciso di vedere qualcosa che c’è sempre stato.

ellie seria

MACKENZIE: Ma se c’è sempre stata….

ELLIE: Significa che non volevo vederla. E se sono stata la prima a far finta di nulla, perché avevo paura, come posso pretendere che i miei non lo siano?

Mackenzie la guarda, confusa.

MACKENZIE: Ok ma… Perché ne stiamo parlando ora? E’ successo qualcosa?

Ellie si rende conto solo in quel momento di aver alzato la voce.

ELLIE: No è che… E’ che ultimamente mi stanno facendo domande, e io ho detto un sacco di bugie.

Mackenzie la guarda un attimo, aspettando che Ellie continui. Ma non succede. Allora mette l’infuso in una tazza, la porge ad Ellie e infine le sorride.

MACKENZIE: Ti va di raccontarmele?

mac look2

Ellie la guarda un istante, poi annuisce, quasi sollevata.




Colonna Sonora – Photograph (due scene – interrompere per guardare il video)

Jessy si tocca per l’ennesima volta la benda sugli occhi, mentre stringe ancora più forte la mano di Justin.

JESSY: Dove stiamo andando?

Justin sorride, non visto.

JUSTIN: Aspetta cinque minuti.

Jessy sorride, si sente quasi in colpa per l’atteggiamento della mattina. Justin non c’entra niente con la sua tensione, voleva dirglielo ma lui non le ha dato il tempo, l’ha letteralmente trascinata fuori di casa e l’ha bendata.

Justin apre una porta, Jessy lo sente chiaramente, poi finalmente le scioglie la benda intorno agli occhi.

JESSY: Just, cosa….?

Justin si stringe nelle spalle, mentre Jessy si trova davanti ad una camera di un albergo in penombra, le uniche luci quelle delle abatjour sui comodini ai lati del letto.

JUSTIN: Oggi ho visto diverse case, ma…  Non mi convincevano, e poi ho capito che non avrebbero mai potuto farlo senza il tuo parere. Però avevo un agente immobiliare lì, quindi mi è sembrato giusto sfruttarlo per chiedergli il nome di un albergo…

Jessy lo guarda, colpita, mentre Justin le indica la stanza in fondo, dove Jessy intravede una vasca da bagna colma di schiuma.

JUSTIN: Ho pensato che volessi.. Una serata per staccare.. Questa è stata l’idea migliore che mi è venuta.

Jessy si porta una ciocca di capelli dietro l’orecchio.

JESSY: La vasca… E’ per me?

JUSTIN: Certo… Io aspetto qui, tranquilla.

Jessy lo guarda senza capire e Justin annuisce, a disagio.

JUSTIN: Si, io.. Ho portato un film per la serata. Insomma, io non voglio che tu pensi… Che sto organizzando tutto per riuscire a portarti a letto. Cioè, se succede va bene, benissimo, ma non è questo il punto.

JESSY: E qual è?

JUSTIN: Che voglio che tu stia bene, Jessy. E se non è così, è mio dovere aiutarti, giusto?

Jessy lo guarda, gli occhi lucidi.

JESSY: Just io… Grazie. Mi dispiace per oggi…

Justin le appoggia un dito sulle labbra, risoluto.

JUSTIN: Non devi dire niente, ok? Capisco.

Jessy scuote la testa, mentre una lacrima le si affaccia sulla guancia.

JESSY: No, tu non capisci perché… Nemmeno io mi capisco, sono stata terribile in questi giorni e tu non c’entri niente.

JUSTIN: Ma è mio compito..

JESSY: No, è nostro compito, Just. E’ nostro compito farlo funzionare, tutto questo, insomma, noi. Non solo tuo.  E io non ho fatto la mia parte.

Justin sorride, le scosta una ciocca di capelli,  mentre Jessy sente affiorare quelle parole, ma le ricaccia giù, quelle stesse parole che Justin non ha mai pronunciato ma che ora sente l’impulso di fare.

JUSTIN: Jessy io…

justin i love you T

E Jessy lo bacia, come a volerlo zittire, perché ha già capito, ed è felice, e ha paura. Poi si scosta, lo guarda maliziosa.

JESSY:Allora… Immagino di dover andare a fare il bagno…

JUSTIN: Ehm, si, l’acqua rischia di raffreddarsi…

Si scoglie i capelli e lentamente si spoglia di fronte al ragazzo, che rimane a bocca aperta. Poi lo supera, sorridendogli.

jessy sensuale T

JESSY: Sicuro di non voler venire?

Justin aspetta un attimo, senza parole, poi si sfila veloce la maglietta.

JUSTIN: Sai, credo che un bagno faccia bene anche a me!

Jessy ride, mentre Justin la raggiunge nella vasca da bagno.




camera liz

Ethan bussa alla porta, sente Liz invitarlo ad entrare.

ETHAN: Disturbo?

Liz scuote la testa, gli va incontro sorridendo.

LIZ: No, anzi, stavo per venire a chiamarti… Complimenti per anatomia!

Gli si avvicina, lo bacia.

ETHAN: Grazie ma… Liz, io…

LIZ: Cosa?

ETHAN: Sei sicura? Di voler aiutare mia madre, intendo.

Liz lo guarda, poi annuisce, si siede sul letto.

LIZ: Io.. Certo, Ethan. Io non lo sto facendo per tua madre, ma per Aria e i ragazzi. E per te.

Ethan alza le sopracciglia, mentre si siede accanto alla ragazza.

ETHAN: Per me?

Liz sorride, annuisce decisa.

LIZ: Beh, questo é il tuo sogno, no? Tu… Tieni alla House of Smile, e lo sai. Lo sappiamo entrambi e io… Voglio proteggerla, questa cosa. Come tu hai protetto il mio sogno, fin quando hai potuto.

Ethan la guarda, corrugando le sopracciglia.

ETHAN: E’ ancora da proteggere, Liz. Io continuo a credere in te.

Liz scuote la testa, gli occhi lucidi, si sforza di sorridere.

LIZ: No io… Io non sono più capace di scrivere, ma va bene, davvero. Io voglio solo che tu… Che tu percepisca che io ci sono, così come tu ci sei stato per me. Perché tu sei speciale, Ethan Brown, e lo sono quei bambini.

Ethan la guarda, guarda le sue guance arrossate dal discorso concitato, gli occhi lucidi per quel dolore ancora fresco, e le sue remore improvvisamente scompaiono.

ETHAN: Ho paura. Liz.

LIZ: Di cosa?

Ethan la guarda, torturandosi le mani.

ETHAN: Io… Non so come ci si comporta in una relazione, e questo si vede chiaramente. E ho paura di sbagliare, di dire o fare qualcosa di stupido e di rovinare tutto.

Liz lo guarda, lentamente gli accarezza una guancia.

liz piccolo sorriso

LIZ: Per ora stai andando bene. E poi di cosa ti preoccupi, mi pare di essere molto brava a comunicare quando qualcosa non mi piace..

Ethan sorride, il palmo della mano di Liz ancora sulla sua guancia.

ETHAN: E’ che… Da una parte mi sembra di stare con te da sempre, ma dall’altro ci sono così tante cose…

LIZ: Avevamo detto “con calma”, no? Io sono qui, Ethan. Non vado da nessuna parte.

Ethan la guarda un attimo, poi si china a baciarla, ed entrambi scivolano lentamente sul letto. Liz si scosta appena, quando vede Ethan sollevarsi per sfilarsi la maglietta.

LIZ: Sei… Sicuro?

Ethan la guarda, un sorriso dolce gli si affaccia sul volto. Pensa a tutta quella attesa, quella ricerca della persona “giusta”, per l’ennesima volta si rimprovera di non aver capito prima di averla proprio davanti a lui.

ETHAN: Si.

Poi torna a baciarla.




saletta prove

taylor 4sea

Taylor scende dal palco, sorridendo alle The Pretties, dentro alla saletta. Hanno appena finito le prove.

TAYLOR: Perfetto! Bello l’arrangiamento, Terry.

terry 4sea

Terry le rivolge un sorriso tenue, poi comincia a sistemare le cose. Taylor fa per avvicinarsi, ma Rachel le lancia un’occhiata, con il mento indica la porta.

Rachel
Rachel

RACHEL: E lui che vuole?

Taylor si volta nella direzione indicata dalla sua bassista, e vede Hank. Lo guarda sorpresa, poi vede il ragazzo farle cenno di avvicinarsi.

TAYLOR: Immagino che lo scoprirò presto.




camera liz

Colonna Sonora – You’ve Got The Love  (fino alla fine)

Liz si sveglia  stropicciandosi gli occhi. Sul suo fianco sente il braccio di Ethan e quando si volta verso di lui lo vede lì, con la testa sorretta da un braccio.

ETHAN: Buongiorno.

LIZ: Da quanto tempo sei sveglio?

ETHAN: Da abbastanza per essere sicuro che Peter e Lucas avranno notato che non ho dormito in camera.

LIZ: Sanno che stiamo insieme..

ETHAN: Si, ora non sanno solo questo.

Liz sorride, poi si gira su un fianco, guardandolo negli occhi.

LIZ: Prima o poi avrebbero dedotto anche il resto.

Ethan sorride, poi si fa serio.

ETHAN: E poi ho pensato a quello che mi hai detto ieri.

LIZ: Ieri ho detto un sacco di cose, sii più preciso.

ETHAN: A mia madre. Io… Voglio parlarle. E vorrei venissi anche tu.

Liz resta un attimo in silenzio, poi gli rivolge uno sguardo dolce.

LIZ: Ok.

ETHAN: Ok? Non mi ricordavo fosse così facile convincerti.

ethan parla nudo

Liz sorride, poi si avvicina per baciarlo.

LIZ: Dopo stanotte, ti piace vincere facile.




 

Taylor gli si avvicina, la sigaretta spenta già in bocca.

TAYLOR: Spii la concorrenza?

Hank sfila una sigaretta dal pacchetto aperto che Taylor gli porge.

HANK: Mi pareva di aver capito che ormai non siamo più rivali.

Taylor alza le spalle, annuisce.

TAYLOR: Si, infatti.

HANK: Perfetto. Perché devo chiederti un favore.

Taylor lo guarda, sorridendo, e per un attimo, davanti alla porta di quella saletta, i due anni trascorsi si annullano.

TAYLOR: Hai tutta la mia attenzione.

taylor smile



michelle

Michelle si gira lentamente verso la porta, distoglie l’attenzione dalla finestra.

MICHELLE: Avanti.

Suo figlio e Liz entrano nel suo ufficio, facendola sobbalzare.

MICHELLE: Ethan…

ETHAN: Ciao mamma. Disturbiamo?

Michelle si affretta a negare.

MICHELLE: No, io… Speravo di parlarti.

Ethan chiude la porta, mentre Michelle specifica:

MICHELLE: … Da sola.

Liz rimane in silenzio, la guarda mentre una rabbia primordiale torna ad invaderla. Sente la mano di Ethan scivolare nella sua, tranquillizzarla.

ETHAN: E invece credo che dovrai parlare ad entrambi. Perché noi siamo insieme, ora.

MICHELLE:Cosa vuoi dire..

ETHAN: Liz è la mia ragazza, mamma.

LIZ: Bello scherzo del destino, vero?

Michelle la guarda  stringendo gli occhi. Ethan continua, imperterrito.

ETHAN: E poiché abbiamo deciso di aiutarti… Ad entrambi piacerebbe sapere dove sono finiti i soldi di Jhonatan Marshall.

Liz fa qualche passo verso Michelle, poi si siede di fronte a lei, incrocia le braccia.

LIZ: Anzi, facciamo che ci racconta tutto dal principio.

liz seria parla

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments

comments

7 thoughts on “4×04 – YOU’VE GOT THE LOVE

  1. AWWWNNNN io non vedo l’ora di leggere i tuoi commenti! Penso tu sia la lettrice che si fa più domande quando legge 🙂
    I Jestin come sempre si confermano LA SHIP di Crossroads… Justin è un cupcake, fortunata Jessy!
    Ethan e Liz hanno un rapporto molto forte infatti, anche se all’inizio della terza si erano un pò allontanati, però quello che hanno costruito non si è eliminato… Hank forse non lo ha mai protetto, almeno perchè è sempre stato impegnato a proteggere il suo, di sogno. Sono simili in questo 😉
    Ellie e Mack io penso che siano assolutamente “complementari”, nel senso che si compensano e per questo secondo me possono funzionare alla grande! Il discorso dell’identità sessuale comunque verrà ripreso..
    Taylor potrebbe sorprenderti, così come Michelle.. Nella prossima puntata molte cose verranno chiarite 😉
    Sono contenta di leggere questo entusiasmo per lo spin-off, spero solo di non deludere le aspettative! 😀

  2. Che puntata!! ci hai lasciato con troppi punti interrogativi!
    sia Taylor che Michelle non so come reagiranno, l’una alla proposta di Hank l’altra all’esortazione di Liz…Sono entrambe così orgogliose, che non lasciano mai molti margini di manovra xD Però, Taylor è diventata molto più accondiscendente di come me la ricordavo, sicuramente accetterà di collaborare, ma mi chiedo a quale prezzo, in fondo non è una che fa le cose per semplice empatia e altruismo…
    Ho adorato la scena dei Jestin!! Finalmente, eheh, da quanto tempo noi fans aspettavamo un momento di intimità così delicato e dolce! Justin mi ha sorpreso, si vede che innamoratissimo di Jessy!
    Trovo stupende anche Mackenzie e Ellie, mi piacciono moltissimo anche loro, davvero. Sono contenta che Ellie possa confidarsi con Mack, e scoprire e vivere quella parte che, appunto, non aveva il coraggio di guardare. Il discorso che ha fatto Ellie mi ha colpito moltissimo, perché è vero, è proprio così, non è facile ammettere, in primis con noi stessi, certe parti che però ci caratterizzano profondamente, che ci rendono ciò che siamo.
    Liz e Ethan, finalmente!! ahah anche per loro è giunto il momento tanto atteso di intimità!! Ethan è proprio tenero, nella sua poca esperienza vedo una dolcezza e una spontaneità che lo distinguono dalle altre persone con cui è stata Liz. Fra loro vi è un rapporto molto profondo, e quello che hanno condiviso a New York non è poco. La conversazione che hanno avuto in camera mi ha fatto riflettere, Ethan si è davvero preoccupato di proteggere il sogno di Liz, Hank l’ha mai fatto? forse è una domanda stupida, ma mi è venuto da pensarci dopo aver letto la scena…
    Intanto, nell’attesa del prossimo episodio, non vedo l’ora di leggere quello su Phil! Mi hai incuriosito troppo!! >_<

  3. ahahah per forza Liz stava reagendo così, devi analizzare il suo percorso (ti ricordi quanti le hanno omesso/nascosto delle cose?), poi si è ripresa, è che comunque Michelle nella sua mente viene ancora associata a suo padre e anche ad Ethan (alla fine della prima stagione,quando lei scopre che la loro “amicizia” non è stata del tutto casuale).
    Josie è acida perchè è ferita, non sa come avvicinarsi ad Hank e allo stesso tempo pensa che sia comunque tempo perso perchè lui non si interesserà mai a lei… Ha avuto anche i suoi momenti sweet, ricordiamocelo :O
    Jessy è nevrastenica perchè deve laurearsi, si è scusata anche lei alla fine (povero Nick…)
    Sono contenta che il video sia piaciuto, alla fine penso fosse qualcosa che molti aspettavano 😀 Riguardo Ellie e Mac, la penso nello stesso identico modo. A livello caratteriale, almeno ora come ora, Ellie ha bisogno di una persona come Mac più che di una come Terry (e poi, nonostante le foto d Yvonne… Stiamo parlando di Megan Fox :p )
    Nella prossima mooooolto di quanto finora celato verrà spiegato, tranquilli! (e con questa rima, mi eclisso..)

  4. Ecco quando ho letto “siamo all’inizio della quarta stagione” un brivido gelido, mi è sceso lungo la schiena, pensando ai futuri tormenti, credo che ora dovrò andare a vedere un film disney per equilibrare 🙁 Sulla presenza di immagini di Liz, ovviamente scherzavo, per me l’elemento importante è la storia, per il resto poi, anche noi lettori ci possiamo mettere un po’ di immaginazione (che visto il contesto di questa puntata, so che mi pentirò di aver scritto questa frase, fra: 3…2…1…non intendevo metterci malizia, di nessun genere!) era solo per dire che non puoi far tutto tu, anche il lettore deve metterci la sua fantasia! 😉

  5. aaaaah la mia dddroga settimanale!!!
    ti dico…a inizio puntata volevo troppo schiaffeggiare Liz per come stava trattando male Beth!! per non parlare dello strippo iniziale di Jessy contro il povero Justino!!! lasciatemelo stare! ma poi…scena top della puntata la suite per “rilassarsi” che ha prenotato!!! <3 che patatino…

    un minuto di silenzio per il povero Mainagioia Nick!! coraggio…vedrai che prima o poi arriverà anche la tua occasione!! mi sa che nelle prossime puntate non se la passerà tanto bene.
    Hank e Josie pero' non li vedo per nulla assieme!per la verità Josie in generale non la vedo con nessuno… mi sa troppo di ragazza acidella! XD poi magari mi sbaglio…

    Mac ed Ellie son troppo pissi (nonostante certe foto di terry :P). nonostante il carattere forte di Mackenzie cmq penso che una persona del genere ad Ellie faccia solo bene. alla fine è un po' la roccia al quale puo' aggrapparsi!

    E poi questo Ethan che diventa homo per la prima volta??? e il video??? aaaaaah un biglietto di sola andata per FEELadelphia!!!
    e ancora Liz che lo accompagna a parlare con quella bitch di michelle!!
    spero che nella prossima puntata si capisca cos'ha combinato!!!

  6. Sapevo che la puntata ti sarebbe piaciuta! 🙂
    In ogni caso come sai bene anche tu, chiaramente le coppie devono avere dei tormenti, ma questo non vuol dire che non possano superare le difficoltà e in ogni caso… Ricordiamoci che siamo all’inizio della quarta stagione, e c’è ancora la quinta 😉
    (purtroppo di Liz non ho trovato gif carine, prometto che al prossimo video starò più attenta!)

  7. Questa sera dovevo leggere un pezzo di un libro per il corso di recitazione…ma prima Crossroads, in caso poi domani gli leggo questo! 🙂
    Appurato che questa è la puntata del FINALMENTE! Le due coppie che ci fanno penare da 4 stagioni FINALMENTE stanno insieme, si amano e vivono felici e contenti! A me piace molto leggere questo telefilm, ma possiamo chiudere qui così e iniziarne uno nuovo!Finale perfetto!(nel caso sempre con Rachel e Amell…poi se ci vuoi aggiungere: Ian Somerhalder, Ivana Baquero e Nina Dobrev non sarò certo io a lamentarmi 🙂 )
    1)Allora partiamo subito da Liz e Ethan: belli, dolcini, perfetti, coccolosi! Niente non posso non tifare per loro. Ethan è il ragazzo d’oro, di Liz si sa già quanto mi piace e la trovo fantastica, quindi inutile ripeterlo. Ora la mia mente è lì che pensa a cosa accadrà, che manderà tutto all’aria!(Hank e Taylor faranno un mega trappolone ad Ethan???) Spero solo che Liz ricominci a scrivere e che Ethan la aiuti a sbloccarsi 🙂
    2)Parliamo di Justin e Jessy, non sono la mia coppia preferita credo che vengano dopo: Lethan; Taylor+Hank; Betick; Terry+Ellie; MacEllie (queste due ultime coppie sono in ballottaggio, non so decidermi); sicuramente prima di Josie+Gatti(sarà la sua fine se continua così!)
    Ma tornando ai Jestin, bellissima la scena del bagno insieme, bellissimo il suo discorso ma: spero che l’hotel sia stato almeno un 3 stelle e non una bettola, poi…cioè niente cena romantica?! Vero che la cavalleria è morta sepolta da tempi immemori, però poteva essere un po’ meno spilorcio! Capisco niente champange e manco lo spumante…ma almeno il Ciobar come Mac!!! Dov’è il Ciobar??? Oppure che so due cucchiaini e un confezione gigante di gelato(se siamo in estate)! No, non ci siamo Justin! Spero solo che il film non sia “Godzilla distrugge Kong!La terra è in pericolo!” 🙂
    3) Canzone preferita della puntata, indubbiamente Photograph, anche se preferisco l’originale di Ed Sheeran. Molto bella l’idea del video, che ci sta molto bene in una puntata come questa, azzeccatissimo, peccato che non si vede bene Liz 🙁
    Voto: 10/10 (per questa volta facciamo finta che Liz c’era nel video, solo per la bellezza della descrizione della scena 😉 )

Comments are closed.