4×02 – TRY

Se vi siete persi gli episodi della prima,seconda e/o terza stagione, cliccate qui: 

PREVIOUSLY ON CROSSROADS

Volevo inoltre ringraziare tutti per il supporto e per seguire la storia, dai grafici del blog siete davvero tanti! E a proposito di questo, immagino che molti di voi leggano senza commentare… Mi rendo conto che a volte è scocciante, magari siete di fretta, ma io ho veramente bisogno di un vostro feedback, anche saltuario… Giusto per farmi sapere che ci siete, che lo seguite (oppure avete smesso, e se avete smesso perchè), cosa pensate funzioni e cosa no…. Altrimenti la storia non potrà mai migliorare, io non potrò mai migliorare! Grazie ancora a tutti, e buona “visione”!

Colonna Sonora – Locked Away (4 scene)

camera lucas
“Buongiorno cittadini di New Orleans! Il sole splende sulla città oggi, annunciandoci che la primavera non tarderà ad arrivare! Salutate gli ultimi giorni di inverno…”

ETHAN (3)

Ethan spegne la radio-sveglia tirando fuori un braccio dalle coperte. Dopo poco sente la porta della camera chiudersi.

LIZ: Buongiorno…

liz2 (2)

Ethan alza la testa, la guarda preoccupato.

ETHAN: Ehi. Potevano esserci…

Liz scuote la testa, pratica.

LIZ: No, sono tutti giù. Ho sentito le voci.

Ethan le sorride, più tranquillo, si mette a sedere. Liz nota che non ha niente addosso.

LIZ: Tu dormi sempre..

ETHAN: Ho caldo. Ma ho le mutande, giuro.

Liz si mette a ridere, nonostante tutto è un po’ in imbarazzo.

LIZ: Comunque io volevo… Ringraziarti per ieri sera. Sai, la cena e tutto il resto…

ETHAN: Merito di Lucas.

Liz annuisce, sorridendo.

LIZ: Si lo so, ma… Lo spumante. Era un Vermouth e… L’ho assaggiato per la prima volta con te, quando lavoravamo al bar. Potevi saperlo solo tu.

ETHAN: E sei venuta qui per ringraziarmi per uno spumante?

Liz scuote la testa, poi gli sorride.

LIZ: No, per tutto.

Anche Ethan le sorride a sua volta, e rimangono entrambi per un attimo in silenzio.

LIZ: Sarà meglio che scenda…

Ethan la guarda, annuendo.

ETHAN: Si, certo… Dici che è meglio non dirlo, per ora?

LIZ: Si, decisamente. Ah, dimenticavo…

Poi si avvicina velocemente a lui, lo bacia sulle labbra e torna alla porta.
Ethan la guarda richiudersi la porta alle spalle, e poi si ributta sul letto, un sorriso sul volto.



 

università

Jessy cancella la frase appena trascritta al computer, nervosamente. Un gruppo di persone si gira verso di lei, disturbatrice del silenzio della biblioteca.

JESSY (6)

JESSY: C’è gente più insofferente di me…

JUSTIN: Ti sei messa a parlare da sola?

justin 4sea2

Justin la coglie di sorpresa, cingendole le spalle con le braccia.

JESSY: Ehi, ciao, non ti aspettavo qui…

JUSTIN: Sono passato a vedere come stavi, tra poco ho lezione e poi stasera Spotted..

Jessy alza un sopracciglio, ironica.

JESSY: Fammi sapere quando hai un momento per me…

JUSTIN: Adesso.

Il ragazzo apre la borsa a tracolla, le mostra un sacchetto di carta.

JUSTIN: Pausa ?

Jessy sorride, intuisce il contenuto del sacchetto.

JESSY: Non sai quanto avevo bisogno di una brioche.



 

casa liz

Lucas, Peter e Lucy vedono scendere Liz poco dopo, si scambiano un’occhiata complice.

LIZ: Buongiorno.

LUCAS: Buongiorno a te.

lucas 4sea3

In quel momento arriva anche Ethan, che cerca di reprimere il naturale sorriso che gli affiora sulle labbra.

ETHAN: Buongiorno.

PETER: Vi siete svegliati tardi, tutti e due. Avete fatto le ore piccole, ieri sera?

3B PETER2
Li vede avvampare entrambi.

LIZ: Cosa? No, noi..

ETHAN: Io ho studiato.

PETER: Certo. Anatomia. Com’è andata?

ETHAN: Cosa?

LUCY: Lo studio, Ethan.

lucy occhiolino
ETHAN: Ah.. Bene, bene.

I due Brown sorridono, mentre Lucas guarda alternativamente Liz e Ethan.

LUCAS: C’è qualcosa che devi dirmi, sorellina.

Liz sobbalza, le guance di un rosso acceso.

LIZ: Io? No no, non è come credi…

LUCAS: Mi riferivo al perché non sei partita con quel debosciato.

Liz torna a respirare, poi pensa che deve trovare una scusa plausibile.

LIZ: Io ho… Capito che non era il caso. Phil è.. Particolare.

LUCAS: Sinonimo di coglione, mi sa. Hai fatto bene. A mamma ho raccontato che avevi pensato di poter scrivere anche qui, ho detto una bugia per te, dovresti ringraziarmi …

LIZ: Ne hai dette due. Già pensare di scrivere qualcosa è una bella stronzata.

Improvvisamente il tono si fa diverso, Lucy si schiarisce la voce.

LUCY: Comunque volevo avvisarvi… Che io il mese prossimo mi laureo.

Tutti si voltano verso di lei.

LUCAS: Seriamente? Complimenti, hai finito in fretta la tesi!

PETER: Come se l’avesse scritta lei…

LUCY: ‘Fanculo, Pete.

LIZ: E’ fantastico! Ci sono un sacco di lauree, in questo periodo…

Gli altri la guardano, senza capire.

LIZ: Ho visto Jessy ieri… Mi ha detto che sta scrivendo la tesi.

LUCAS: Hai parlato con Jessy?

LIZ: Io… Si.

Liz guarda il fratello, prova a indagare se la cosa lo innervosisce. Lucas si sforza di sorridere.

LUCAS: Insomma, doppi festeggiamenti!

PETER: Si, stanno succedendo un sacco di cose positive. Whaffle?

Liz sente il telefono vibrare sul tavolo. Lo guarda, poi si rivolge agli altri.

LIZ: Vado a cambiarmi…

Si alza, mentre Ethan la guarda preoccupato.

ETHAN: Si, io vado a studiare…

I tre guardano entrambi sparire lungo le scale. Poi Peter fissa gli altri due.

PETER: Dovremmo dirglielo che sappiamo tutto?

LUCAS: Naa, è divertentissimo prenderli in giro. Allora, questi whaffle?



 

Ethan raggiunge Liz lungo le scale.

ETHAN: Ehi, è successo qualcosa?

LIZ: No è… Beth mi ha scritto che deve parlarmi di una cosa importante. Ho provato a chiamarla ma non mi risponde.

ETHAN: Beh, ti risponderà. Stai tranquilla, ok?

Liz annuisce, poi rivolge un’occhiata al piano inferiore.

LIZ: Pensi che abbiano capito qualcosa?

ETHAN: Macchè. Io ho parlato solo con Lucy e non penso che abbia detto niente… Non siamo così male come attori.



 

Jessy addenta l’ultimo pezzo della sua brioche alla crema, mentre Justin la guarda, sorseggiando un caffè preso dalla caffetteria universitaria. Sono seduti su una panchina nel parco della NOU.

JESSY: Ora sì che sono pronta per immergermi in altre cinque ore di scrittura.

JUSTIN: Però stasera fai una pausa. Vieni allo Spotted magari, che ti distrai un po’..

JESSY: Puoi scommetterci. Con tutte quelle sgallettate..

Justin ride, scuotendo la testa.

JESSY: Comunque penso di venire anche perché.. Ieri ho parlato con Liz. Spero di vederla.

JUSTIN: Ah si? E com’è andata?

JESSY: Beh, per la prima volta dopo mesi non ci siamo urlate addosso, quindi direi bene.

JUSTIN: E’ già qualcosa, no?

Justin sa bene quanto significhi per Jessy quel riavvicinamento.

JESSY: Si, è qualcosa.

JUSTIN: Vedi, alla fine le cose possono anche andare per il verso giusto.. Sei troppo pessimista.

justin smorfia3
Jessy fa un leggero sorriso, mentre prende il caffè che Justin le porge.

JESSY: Hai ragione. Ora manca solo il viaggetto dei miei genitori..

Justin alza lo sguardo, fintamente scioccato.

JUSTIN: Oh-oh, come mai adesso vogliamo di colpo che se ne vadano?

JESSY: La tesi mi stressa.

Justin la guarda, le regala un sorriso storto.

JUSTIN: E mi stai implorando di farti rilassare…

JESSY: Non ci allarghiamo. Che se poi alle parole non seguono i fatti…

JUSTIN: Mi sottovaluti.

JESSY: Dico solo di usare cautela.

Justin la guarda, sbruffone.

JUSTIN: Vedremo.. Comunque, a proposito di questo..

Jessy lo guarda, sorride ancora ironicamente.

JUSTIN: Sto pensando che… Mi ero abituato a vivere per conto mio, anche se teoricamente stavo con Clara…

Jessy corruga le sopracciglia, attende una spiegazione del ragazzo.

JUSTIN: Ecco pensavo che… Non mi dispiacerebbe tornare a vivere da solo.

JESSY: E l’affitto?

Justin stringe il suo caffè, abbattuto.

JUSTIN: Ecco, quella è una bella domanda. Allo Spotted ci danno qualcosa, ma non so quanto possa coprire un affitto… Dovrei informarmi.

Jessy lo guarda, seria.

JESSY:Ti do’ una mano io.

JUSTIN: Macchè, hai altro a cui pensare. Era un desiderio… Ipotetico. Non devo trovare casa domani.

JESSY: Mi sembrava di capire che avessi fretta, invece..

Justin torna a sorridere, intuendo il sottinteso della ragazza.

JUSTIN: Te l’ho detto, c’è sempre la saletta prove!

Jessy ride, prima di sporgersi per baciarlo.



 

residenza_disabili_2

3B BETH6

Beth entra alla House of Smile, l’atrio che ha visto solo il giorno precedente le augura nuovamente il buongiorno. La ragazza si guarda intorno, spaesata, poi da una porta sbuca Megan.

MEGAN: Ah, ciao Eliza..

megan
BETH: Beth, solo Beth.

Megan le sorride, poi annuisce.

MEGAN: Giusto, Beth. Sei in anticipo..

BETH: Posso aspettare..

MEGAN: Ma io sarei comunque in ritardo. Visto che sei arrivata un po’ prima, ti farei incontrare il ragazzo con cui oggi farai affiancamento. Così ti spiegherà un po’ le attività. Che ne dici?

Beth annuisce, tesa.

MEGAN: Dovrebbe essere qui in giro..

Vede Megan sparire dietro una stanza, sente la sua voce poco dopo.

MEGAN: David!

DAVID: Sono qui!

Beth si gira di colpo, sente una voce maschile alle sue spalle. Dall’ingresso è appena entrato un ragazzo. Megan torna a raggiungere Beth, sorride.

david
MEGAN: Beth, questo è David. David, questa è la nostra nuova recluta. Trattala bene!

Il ragazzo finge un inchino.

DAVID: Nemmeno a chiedermelo.

MEGAN: Perfetto. Beth, se hai bisogno di qualunque cosa, informazioni, consigli, io sarò lì tutta la mattinata.

Megan indica una porta color avorio, Beth annuisce, grata.

MEGAN: Buon primo giorno!

Beth sorride, poi nell’atrio rimangono solo lei e David.

DAVID: Allora Beth… ti faccio fare un giro?



 

blockbuster

3B ELLIE4

Ellie alza di colpo la testa dalle pile di DVD, sentendo la porta del Blockbuster aprirsi.

MACKENZIE: Disturbo?

MACKENZIE (7)

Ellie la guarda, sorride.

ELLIE: Come puoi notare sono piena di clientela, non so se potrò darti le attenzioni che cerchi..

Mackenzie sorride, poi si guarda intorno.

MACKENZIE: Giornata fiacca?

ELLIE: Un po’ spesso, ultimamente. Ho paura che presto chiuderemo i battenti. Ormai la gente guarda tutto in streaming.

Mackenzie la guarda, poi il suo volto si fa preoccupato.

MACKENZIE: E nel caso.. Hai già pensato ad un lavoro alternativo?

Ellie scaccia il pensiero con una mano.

ELLIE: Qualcosa mi inventerò.. Tu come stai invece?

MACKENZIE: Bene dai. Se escludi che da stasera divideremo lo Spotted con le Prettiest..

Ellie annuisce, il volto le si fa serio.

ELLIE: Si, l’ho sentito da Hank.

MACKENZIE: Ma tu.. Pensi di venire, stasera?

ELLIE: Certo. E dopo Sons of Anarchy. Porta il Ciobar.

MACKENZIE: E’ già nella custodia della chitarra.

mackenzie ride T

Ellie sorride, poi le due si guardano per un istante. Mackenzie si avvicina al volto di Ellie, poi la porta la fa desistere. Quando si voltano, vedono Terry.



 

Colonna Sonora – Elastic Heart (2 scene)

the spotted cat

hank 4sea

Hank esce dall’ufficio di Derek, dopo aver incassato il compenso mensile. Decide di rilassarsi un attimo al bar del locale, dove una ragazza sta lustrando il piano.

BARISTA: Ehi, Hank..

HANK: Ciao Jen… Mi porteresti una birra?

TAYLOR: Facciamo due.

taylor 4sea
Hank si gira di colpo, mentre vede la ragazza sedersi accanto a lui.

TAYLOR: Hai un deja-vu?

Hank stringe gli occhi, sa a cosa la ragazza si riferisce ma non ha intenzione di farle capire che ha colto.

HANK: Più che altro mi chiedevo cosa ci facessi qui.

TAYLOR: Io ci lavoro, qui. Come te.

HANK: Perfetto, allora. Hai avuto tutto quello che volevi. La tua vendetta, il tuo ingaggio.. Cos’altro c’è?

Taylor alza le sopracciglia, poi scuote la testa.

TAYLOR: Sto solo prendendo una birra.

Hank la guarda, ironico.

HANK: Con me.

TAYLOR: Non si può?

Hank rimane in silenzio, mentre la barista porta le due birre. E’ Taylor a rompere il silenzio.

TAYLOR. Io.. Vorrei proporti un armistizio.

Hank si gira verso di lei, lentamente.

HANK: E io dovrei crederti?

Taylor fa un sorriso cinico.

TAYLOR: No, effettivamente hai le tue ragioni per non credermi. Ma questo non vuol dire che io ti stia dicendo una cazzata.

taylor little smile
Hank rimane un attimo perplesso, senza sapere cosa dire. Poi sorride, ironico.

HANK: Cos’è, l’amore ti ha resa migliore?

Taylor aggrotta le sopracciglia, senza capire.

HANK: So di Terry.

Il volto della ragazza cambia, diventa imperscrutabile.

TAYLOR: Allora sai anche che non stiamo insieme.

Hank scuote il capo, un’ombra di dispiacere passa un attimo sul suo viso.

TAYLOR: Non sono mica tutti fortunati come te.

HANK: In che senso?

TAYLOR: Beh… Alla fine hai conquistato la tua ragazza. So che non è partita con Phil..

HANK: Già. Ma non l’ho conquistata io.

Taylor lo guarda curiosa, ma Hank scuote la testa.

HANK: Non mi va di parlarne.

TAYLOR: Allora non parliamone. Forse è il caso che ci concentriamo solo sulla musica, per un po’.

Suo malgrado, Hank si trova a sorriderle.




terry 4sea

Mackenzie rimane in silenzio, guarda ancora una volta Terry, rimasta impietrita sulla porta. Poi si volta verso Ellie, che è altrettanto scioccata.

MACKENZIE: Che visita inaspettata.

Terry fa un lungo sospiro, poi fa qualche passo verso di lei.

TERRY: Ellie, potrei parlarti un attimo…

ELLIE: Ancora?

TERRY: Per favore.

MACKENZIE: Non hai sentito cosa ti…

ELLIE: Va bene.

Mackenzie si volta verso Ellie, ma la ragazza la guarda in silenzio. E’ stupita della sua stessa risposta.

MACKENZIE: Ok, allora io vado..

ELLIE: Ci vediamo stasera.

Mackenzie si volta verso di lei, parzialmente rassicurata da quella promessa.

MACKENZIE: Ok, a stasera.

Terry aspetta che Mackenzie esca dal negozio prima di avvicinarsi a Ellie, che cerca in tutti i modi di evitare il suo sguardo.

TERRY: Ellie, io..

ELLIE: Cosa vuoi?

Terry si ferma un attimo, prima di toccarle una spalla, costringendola a voltarsi.

TERRY: Io non ti ruberò molto tempo, giuro. Ma almeno per questi cinque minuti, guardami in faccia.

Ellie si costringe e guardarla, la mascella contratta.

TERRY: Lo so che non merito niente. Che ho fatto qualcosa di meschino, e imperdonabile. Che ho lasciato che le mie insicurezze diventassero una giustificazione alle mie azioni. Non sono qui per chiederti di capire, né tantomeno di perdonare. Voglio solo dirti che mi dispiace, davvero. E mi dispiace perché…

Terry fa l’ennesimo sospiro, mentre gli occhi le diventano lucidi.

TERRY: Perché quello che avevamo era l’inizio di qualcosa di bello, e io ne sono certa. Così certa che… Che non so quando riuscirò a perdonarmi per averlo gettato.

ELLIE: Il fatto che tu stia male non allevia il mio dolore.

TERRY: Non sono qui per dirti che sto male.

ELLIE: E allora perché?

Lo sguardo di Terry si fa deciso ora, la ragazza abbozza un sorriso.

TERRY: Io rimango qui, Ellie. Esattamente qui, non ho intenzione di muovermi di un millimetro. Perché, nell’ipotetico caso che tu riesca mai a perdonarmi, io voglio essere pronta. E non getterò più niente, di questo puoi stare sicura.

Ellie cerca di scacciare l’emozione contrastante che quelle parole le hanno suscitato.

ELLIE: E pensi che nel frattempo, io perderò tempo a cercare di perdonarti..

Terry scuote la testa, sicura.

TERRY: Io non ti sto chiedendo tempo, non ti sto chiedendo niente. Volevo solo farti sapere che io ci sono.

ELLIE: E? Aspetterai in eterno?

TERRY: Aspetterò, finchè continuerò a pensare che tu sia una persona per cui vale la pena farlo.

terry sguardo serio
Ellie rimane in silenzio, senza sapere cosa dire, mentre Terry abbassa lo sguardo e poi si dirige velocemente fuori dal negozio.




 

residenza_disabili_2

Beth ferma i capelli sulla nuca con un elastico, mentre l’ultimo ragazzo viene accompagnato dentro al refettorio. Poi si volta verso il paesaggio, dove il sole sta scomparendo dietro ai palazzi.

DAVID: Allora, questo primo giorno?

Beth sobbalza, sovrappensiero.

DAVID: Scusa, non volevo spaventarti.

BETH: Figurati, mi ero incantata.

DAVID: Il tramonto, eh?

Beth lo guarda per un attimo senza capire, poi annuisce, facendo un piccolo sorriso.

BETH: Già. Qui si riesce ancora ad apprezzarlo, più o meno. In città…

DAVID: E’ uno schifo, lo so.

BETH: Comunque tutto bene. Il lavoro, intendo.

David torna a guardarla, sorride mostrando i denti bianchi.

DAVID: E’ stancante, ma dà un sacco di soddisfazione. E l’energia che usi in qualche modo ti viene restituita.

david2

Beth annuisce, ammirando il suo entusiasmo. E ritrovandosi ad ammettere che David è molto carino.

BETH: Già. Certo, ci vorrà un po’ per abituarmi agli orari..

David alza le spalle, divertito.

DAVID: Non abbiamo fretta. Poi finché la direttrice non c’è..

Il sorriso sul volto di Beth si fa improvvisamente statico.

BETH: Già… La direttrice… Che tipo è?

DAVID: Un tipo a posto, direi. Non l’ho vista spesso, mi hanno assunto sette mesi fa e dopo appena uno, lei ha cominciato ad assentarsi..

Beth cerca di interpretare un’espressione il più possibile sorpresa.

BETH: Ah si? E come mai?

David alza le spalle, ignaro.

DAVID: Non si è capito bene, pare per impegni vari. Ma dicono che sia coinvolta in qualche problema familiare… Anche il figlio, prima veniva spesso a dare una mano, ora non si vede più..

Beth annuisce, non sapendo cosa dire.

DAVID: Comunque per oggi hai finito.

Beth sorride, poi torna a guardare l’orizzonte.

BETH: Mi rilasso ancora cinque minuti e..

DAVID: Mi sa che.. Al cancello c’è un ragazzo che aspetta te. Fa gesti strani.

Beth si volta di colpo, e davanti al grande cancello, vede Nick. Si ritrova a sorridere.

BETH: Si, penso che aspetti me.





 

BETH: Che ci fai qui?

Nick la guarda, sorridendo.

nick6

NICK: Vengo a vedere come è andato questo primo giorno!

Beth gli sorride, di slancio lo abbraccia.

NICK: Dall’accoglienza direi bene!

BETH: Si, infatti. Ma ti ho accolto bene perché sei stato carino a venire.

NICK: Veramente dovevo farmi perdonare.. Ma quello chi era?

BETH: David, un ragazzo che lavora con me.

NICK: Grande! Almeno hai un collega della tua età!

Beth annuisce, notando ancora una volta la completa assenza di gelosia in Nick nei suoi confronti.

BETH: Di cosa dovresti farti perdonare, comunque?

Nick si fa serio, un po’ imbarazzato.

NICK: Beh, sai… Ieri. Sono venuto da te e ho parlato solo di Josie, invece di chiederti del colloquio..

BETH: Tranquillo..

NICK: No, invece no. Non mi sono comportato da amico, quindi…

BETH: Quindi ora ceniamo assieme, indovinato?

NICK: Stasera suoniamo allo Spotted. Pensi di venire?

Beth si colpisce la fronte con una mano.

BETH: Mi ero completamente dimenticata! E sei venuto lo stesso a prendermi?

NICK: Mi sono fatto perdonare, quindi?

Beth sorride, scuotendo la testa.

BETH: Certo. E ovvio che vengo. Ora sento anche Liz…

Beth estrae il telefono, trova diverse chiamate dell’amica. Nick la guarda di sottecchi.

NICK: Le hai parlato?

BETH: Non ancora. Stasera potrebbe essere un’idea, però.



 

camera liz

ETHAN: Dal punto di vista dello sviluppo del linguaggio, l’area di Broca…

Ethan si interrompe di colpo, mentre Liz attende, guardandolo da sopra il libro.

ETHAN: Non mi ricordo.

LIZ: “E’ composta di due parti: la pars triangularis e la pars..”

ETHAN: Opercularis.

LIZ: Giusto!
Ethan scuote la testa, mentre si siede sul letto della ragazza, poco distante da lei.

ETHAN: Non lo passerò mai.

LIZ: Ma certo che lo passerai! E’ normale non ricordarsi tutto, questo libro è tipo.. Immenso?

Ethan le rivolge un leggero sorriso, poi torna serio. Liz appoggia il libro sul letto, gli si fa più vicina.

LIZ: Ehi, cos’è questo abbattimento?

ETHAN: Niente…

LIZ: Sicuro?

ETHAN: Ho un po’ di ansia, tutto qui.

Liz lo guarda ancora una volta, per convincersi che le stia dicendo la verità. Poi alza un sopracciglio.

LIZ: Conosco un ottimo ansiolitico…

Gli si avvicina, e comincia a baciarlo. Ethan risponde al bacio, trovando improvvisamente una calma inaspettata. La ragazza lo tira sul letto, prendendolo per un braccio. A quel punto Ethan si allontana all’improvviso. Liz lo guarda confusa.

LIZ: Ho fatto qualcosa che non andava?

ETHAN: Cosa.. ? No, è che…

Il ragazzo indica il libro.

ETHAN: Devo studiare.

LIZ: Ooook.

liz e ethan dubbiosa T

L’avviso di un messaggio sul cellulare di Liz interrompe la conversazione.

LIZ: E’ Beth… Mi chiede se stasera andiamo allo Spotted. Vuoi venire?

Ethan la guarda un attimo, poi scuote la testa.

ETHAN: No io..

LIZ: Devi studiare, giusto.

ETHAN: E poi se deve parlarti.. E’ il caso che tu vada da sola.

Liz annuisce, poco convinta.

LIZ: Certo. Io mi cambio…

Si alza dal letto, si avvicina all’armadio dando la schiena ad Ethan. Si toglie velocemente la maglietta larga, apre le ante dell’armadio. Ethan deglutisce a fatica, prende il libro e si avvia verso la porta.

ETHAN: Allora io vado.. Buona serata!

Liz non fa in tempo a voltarsi, Ethan è già uscito.



 

casa liz

Al piano inferiore, Lucy sente la camera dei suoi fratelli chiudersi. Dopo poco, lei e Lucas vedono Liz scendere e dirigersi verso la porta.

LUCAS: Ehi straniera, dove vai?

Il viso di Liz sbuca dalla porta della cucina.

LIZ: Allo Spotted! Non ci sono per cena. Avvisi tu mamma?

LUCAS: Ormai sono il tuo intermediario.

LIZ: Lo sai quanto ti voglio bene?

Liz manda un bacio a Lucas e Lucy, poi esce di casa.

LUCY: E’ il momento dell’interrogatorio a Ethan.

Lucas sorride, mentre finisce di bere il suo caffè.

LUCAS: Buona idea. Questa pausa caffè è durata anche troppo, e io non ho studiato niente oggi..

Lucy lo guarda, poi fa un leggero sorriso.

LUCY: E sarebbe colpa mia? Io ti ricordo che la tesi l’ho finita.

Lucas sorride un attimo, prima di tornare serio.

LUCAS: Infatti non è colpa tua…

LUCY: Il problema è Jessy, vero?

Lucas alza gli occhi di scatto, sorpreso dalla perspicacia della ragazza. Non finge che non sia così.

LUCY: E’ normale che tu sia ancora scosso…

LUCAS: No, non lo è. Credevo di… Esserne uscito, ecco.

LUCY: La tua reazione non indica necessariamente il contrario.

LUCAS: E invece si. Il suo nome, la sua vita… Dovrebbero essermi indifferenti.

LUCY: E come potrebbero? Insomma, è una persona per cui hai provato un sentimento molto forte. Con cui hai condiviso… Momenti, cose belle, altre meno.. Come potrebbe esserti indifferente?

Lucas la guarda, poco convinto.

LUCAS: Quindi credi davvero che questo non c’entri con il fatto che io mi sono.. rassegnato?

 

LUCY: Puoi rassegnarti a lasciare andare una persona, senza smettere di tenerci. No?

Lucas ci pensa un attimo, poi annuisce.

LUCAS: Credo che tu abbia ragione. Sicura di non avere mai avuto storie?

lucas smile

Lucy sorride ora, appoggiando la tazza di caffè sul tavolo.

LUCY: Sicurissima. Per quello sono così coerente.

lucy sorriso



 

Beth vede l’amica andarle incontro, si prepara al discorso che deve farle. Liz la saluta, Beth nota subito che è sovrappensiero.

LIZ: Allora? Com’è andato questo primo giorno?

Beth si schiarisce la gola, mentre annuisce.

BETH: Direi bene. C’è un ragazzo molto simpatico, si chiama David, è anche carino..

La ragazza smette di parlare, vede che Liz non distoglie l’attenzione dal cellulare.

BETH: Tutto bene?

LIZ: Scusami, è che…

Liz fa un sospiro profondo.

LIZ: E’ che Ethan è strano. E io non ci sto capendo più niente.

BETH: Strano in che senso?

LIZ: Nel senso che… Non so, ho paura che ci stia ripensando.

BETH: E perché lo pensi?

Liz alza le spalle, dubbiosa.

LIZ: Non lo so, mi sembra… scostante.

BETH: Magari c’è qualcosa che lo preoccupa.

Liz alza un sopracciglio, scettica.

LIZ: E cosa?



 

camera lucas

Lucy bussa brevemente alla camera del fratello, poi entra.

LUCY: Tutto ok?

ETHAN: Pensavo fosse Lucas… Si, se non fosse per l’esame di mercoledì…

LUCY: Sei troppo ansioso.

L’Iphone di Ethan vibra proprio in quel momento.

LUCY: E’ ancora..

ETHAN: Si. E’ ancora lei.

Lucy annuisce, poi si siede sul letto.

LUCY: E con Liz?

ETHAN: Un’altra bella domanda.

Lucy aspetta un attimo, poi guarda il fratello, quasi intimidita.

LUCY: E’ successo qualcosa o..

Ethan scuote la testa, immediato.

LUCY: E quando pensi di dirglielo?

ETHAN: Io.. Non lo so. E’ una cosa un po’ delicata.

LUCY: Certo. Però se non glielo dici…

ETHAN: Si, lo so, lo so.



 

the spotted cat

Ellie vede entrare Liz e Beth, subito fa un fischio in direzione dell’amica.

JESSY: La classe non è acqua.

Ellie le sorride velocemente, sa bene che in realtà Jessy è nervosa. Liz le vede, le sorride brevemente, si avvicina con Beth al bar dello Spotted, dove sono sedute le due.

ELLIE: Finalmente possiamo confermare le voci della tua mancata partenza.

Liz la guarda, ironica.

LIZ: Ma se ti ho chiamato la sera stessa.

ELLIE: E vabbeh, potevi avere bluffato.

Liz scuote la testa, divertita.

LIZ: E i Carpe Diem?

Beth indica il palco, e dietro le quinte.

BETH: Penso siano dietro. Tra poco iniziano.

ELLIE: Sembriamo un branco di groupie.

JESSY: Non credo proprio.

Liz la guarda, scoppia a ridere.

LIZ: Oh-oh, abbiamo una donna agguerrita tra noi!

Jessy la guarda, sorride a sua volta. Ellie si volta alternativamente per guardare le sue amiche; è contenta che le cose stiano lentamente tornando alla normalità.

BETH: Però, se non erro, è l’unica che può esserlo con cognizione di causa… Giusto?

Tutte guardano Ellie, che fa un breve sospiro.

ELLIE: Giusto. I miei tormenti di cuore stanno diventando ingestibili. Sono peggio dei vostri, considerato che ora siete accasate.

Jessy e Liz si guardano, poi Jessy fa un sorriso entusiasta.

JESSY: Quindi stai con Ethan?

LIZ: Sarebbe troppo bello, se fosse facile.

ELLIE: Ah, non dirlo a lei. Se le cose sono facili, va nel panico.

Jessy la guarda, ironica.

JESSY: Tu invece no, vero? Non hai assolutamente complicato una cosa facile come quella con Mackenzie..

ELLIE: Ehi, ehi, questa “cosa” è tutto tranne che facile. Almeno fino a quando in questa cosa saremmo in tre, perlomeno.

ellie parla

Liz aggrotta le sopracciglia.

LIZ: Terry?
Ellie annuisce, rassegnata.

ELLIE: Oggi è venuta a trovarmi in negozio. Per dirmi che non si arrenderà.

Le ragazze si guardano, senza sapere cosa dire. Le luci, spentesi di colpo, interrompono la conversazione.

NICK: Buonasera, Spotted! Siamo sempre noi, i Carpe Diem!



 

Nick dà un’occhiata fuori, poi torna dietro le quinte, dagli altri.

NICK: Avete visto quanta gente c’era?

Mackenzie guarda il ragazzo, sorridendo.

MACKENZIE: Non più del solito.

NICK: Invece a me sembrava..

MACKENZIE: Si, in più c’erano quelle cazzone delle The Prettiest.

JUSTIN: Immagino che dovremo rassegnarci alla loro presenza. Han preso il posto degli Shameless..

MACKENZIE: Di male in peggio.

HANK: Penso che.. Taylor abbia esaurito i suoi propositi vendicativi.

La band si gira di colpo verso il batterista.

MACKENZIE: E cosa te lo fa credere?

Hank si limita a stringersi nelle spalle.

JUSTIN: Vabbeh, io vado da Jessy… Voi che fate, rimanete qui come tre sociopatici?

Nick e Hank seguono gli altri due. Il cantante guarda l’amico.

NICK: Hai visto chi c’è?

Hank scuote la testa, un lampo di speranza negli occhi. L’ha cercata ad inizio serata, ma non l’ha trovata.

NICK: C’è Liz. E’ con Beth e le altre, vicino al bar.

HANK: Ah.

Si sorprende nel sentirsi deluso. Pensava che l’amico parlasse di Josie.

HANK: Arrivo subito, faccio una chiamata.

NICK: Ok…

Estrae il telefono, lo sente squillare. Poi, lo scatto della risposta.

JOSIE: Pronto?

josie 4sea2
HANK: Ehi! Pensavo venissi stasera, io e Nick ti aspettavamo…

Sente una lunga pausa dall’altro capo del telefono.

JOSIE: Scusami, ma.. Ho avuto una giornata lunghissima. Sono a casa ora..Ci vediamo domani.

La ragazza non aspetta una risposta, interrompe la chiamata.



Colonna Sonora – Robbers (due scene)
Justin raggiunge le ragazze, bacia Jessy poi guarda le altre.

JUSTIN: Diventiamo sempre più bravi, eh?

Liz gli sorride, poi si finge pensierosa.

LIZ: Si, diciamo, dai.
HANK: Era da un po’ che non ci vedevi, no?

La ragazza si volta sullo sgabello. Guarda Hank, le bacchette della batteria ancora in mano.

LIZ: Si, è vero.

ELLIE: Cosa pensi di fare con quelle bacchette? Picchiare qualcuno?

MACKENZIE: Sicuramente i cattivoni correranno spaventati.

Nonostante il nervoso per la conversazione con Josie, e il silenzio di Liz, Hank non può fare a meno di sorridere.

HANK: Ci sono troppe donne in questo gruppo, l’ho mai detto?

hank sorride a tavola

Mackenzie sorride, poi gli porge un cicchetto.

MACKENZIE: Bevi e stai zitto, và.

JUSTIN: Allora? Lo avete tutti?

Beth annusa il suo, poi fa una faccia disgustata dopo averlo annusato.

BETH: Ma cos’è?

NICK: Non fare domande e bevi. E’ meglio.

JUSTIN: Tre, due, uno… Tutto giù!

justin beve2

I ragazzi bevono, poi Nick, dopo aver fatto una smorfia provata, li guarda.

NICK: Chi ci sta per un secondo giro? Pago io!



 

Due ore dopo, un giro a testa, Ellie si alza dallo sgabello, un po’ provata.

ELLIE: Io direi che vado..

JESSY: Stai scherzando? Ora andiamo con il secondo giro!

Liz scoppia a ridere, mentre Ellie guarda Jessy, alzando un sopracciglio.

ELLIE: E io che speravo che con te migliorasse, Just..

JUSTIN: Vedila così. Ora tocca a me tenerle la fronte mentre vomita.

ELLIE: Bella consolazione.

Beth segue l’esempio della ragazza, si alza a sua volta. Nick, accanto a lei, se ne accorge,la ferma mettendo una mano sopra quella di lei, appoggiata al bancone. Beth sente una scossa al tocco del ragazzo.

NICK: Stai andando anche tu?

BETH: Si, domani lavoro..

NICK: Aspetta ancora un po’, ti accompagno..

Nel dirlo, le si avvicina in maniera pericolosa. Beth tenta di scacciare quelle illusioni; ha semplicemente bevuto.

BETH: Non sei nemmeno in grado di reggerti in piedi, figurarsi di accompagnare me.

beth scuote la testas

Nick si alza dallo sgabello, per dimostrare il contrario.

NICK: Mi sottovaluti.

BETH: Forse, ma veramente… Resta. Io vado con Ellie.

Nick la guarda un attimo, un lampo di protezione passa nei suoi occhi.

NICK: Sicura?

BETH: Sicura.

I ragazzi guardano le due dare la buonanotte e allontanarsi.

JESSY: E rimasero in sei…

Justin si gira verso Mackenzie, confuso.

JUSTIN: Perché non l’hai accompagnata? Sei scema?

Mackenzie lo guarda, incerta.

MACKENZIE: E’ che… Non lo so. Oggi al negozio è venuta Terry..

JUSTIN:E quindi?

MACKENZIE: E quindi la vedo confusa.

JUSTIN: E quindi?

Mackenzie lo guarda, irritata.

MACKENZIE: E quindi non voglio pressarla!

JUSTIN: Ah, adesso non vuoi pressarla. Capisco.

MACKENZIE: Che vuoi dire?

JUSTIN: Che ne è stato dei “se vuoi una cosa valla a prendere?”

MACKENZIE: La mia è una situazione diversa…

JUSTIN: Sai cosa penso? Che tu sia molto brava a dispensare consigli, quando si tratta degli altri.

justin parla2

Mackenzie lo guarda, infastidita.

MACKENZIE: Sto per chiedere e bacchette ad Hank.

JUSTIN: Penso che dovresti andarle dietro. Se non le fai capire che sei interessata, non lo capirà mai. Per di più, hai anche il Ciobar.

Mackenzie lo guarda ancora un attimo, interdetta. Jessy si gira verso i due.

JESSY: Non ho capito niente, ma se parlate di Ellie, Mackenzie, alza quel culo e valle dietro.

Mackenzie guarda la ragazza sconvolta. Justin scoppia a ridere.

JUSTIN: L’ho sempre detto che era lei quella giusta per me. Ora muoviti!

La vedono andare via. Hank si alza a sua volta, stirandosi la schiena.

HANK: Vado a smontare tutto e vi abbandono…

LIZ: Vengo con te.

Il ragazzo rimane a guardarla, imperscrutabile.

LIZ: Ti va?

HANK: Certo, perché no.

Justin li guarda allontanarsi, poi scuote la testa, parlando da solo.

JUSTIN: Ecco altri due idioti.




 

casa ellie

Ellie sente il cellulare vibrare, mentre entra nella camera, il pigiama appena indossato. Mackenzie.

ELLIE: Pronto?

MACKENZIE: Scendi un attimo.

Ellie rimane un attimo interdetta.

ELLIE: Sono in pigiama..

MACKENZIE: Ti aspetto qui sotto.

Ellie sente la chiamata interrompersi, guarda il telefono senza parole. Poi afferra il cappotto appoggiato alla sedia e tenta di fare il più piano possibile mentre scende le scale.



Colonna Sonora – Try (2 scene)

Hank e Liz camminano in silenzio, Hank aspira una boccata di fumo dalla sigaretta, il nervosismo appena stemperato dall’alcol bevuto.

LIZ: Ti ho visto scocciato stasera..

HANK: Lo sono.

Liz annuisce, poi colpisce un ciottolo con un piede.

LIZ: Per Josie? Ho visto che stasera non c’era..

Hank la guarda, innervosito dal fatto che lei riesca a leggerlo ancora così bene.

HANK: No Liz, per te. È sempre per te.

LIZ: Per me..?

HANK:Ho visto tutto, Liz. Tu e Ethan.

Liz rimane in silenzio, si ferma in mezzo alla strada, e Hank la imita.

LIZ: Perché allora..

HANK: Aspettavo di vedere quanto tempo di avresti messo a dirmelo. Ma chissà quanto avrei dovuto aspettare ancora..

LIZ: Te lo avrei detto giusto ora..

HANK: Scusa, ma mi riesce un po’ difficile crederlo.

LIZ: Volevo prima fare chiarezza in questa situazione incasinata..

Hank la guarda, alza il tono di voce, esasperato.

HANK: Certo, però fammi indovinare, mentre chiarivi la cosa, Jessy, Ellie e Beth sapevano tutto, vero?

Liz lo guarda, sa che non può ribattere.

HANK: Ma va bene così, è chiaro che per te io non sono più da tempo la prima persona con cui condividi quello che succede.

LIZ: Sei ingiusto! Sai benissimo che… Mio padre..

HANK: Sono dovuto venire io da te, Liz! Sono dovuto venire io, a costringerti a parlare! E credimi, l’ultima cosa che voglio è rinfacciartelo, ma è esattamente come sono andate le cose!

LIZ: E tu? Con Josie? Ho visto tutto anche io, Hank, cosa credi?

HANK: Si, peccato che tu non abbia sentito niente!

LIZ: Perché, cosa sarebbe cambiato?

Hank la guarda, combattuto se confessarle tutto o meno. E mentre propende per la prima opzione, si rende conto che sarebbe mentirle: nasconderle quello che ha provato quando ha baciato Josie, e quello che sta iniziando a sentire per la ragazza.

hank arrabbiato2

HANK: Non cambia quello che siamo noi, Liz.

LIZ: E cosa siamo noi, Hank?

liz parla triste

HANK: Io… Non lo so! Ma so che ho sempre voluto condividere con te ogni cosa, e tu invece..

LIZ: E così sono io il problema, vero? Sono sempre io!

Hank la guarda, poi scuote la testa, dispiaciuto.

HANK: No, non sei tu. Forse il problema siamo proprio noi due.

Liz lo guarda, ferita.

LIZ: E cosa vorrebbe dire?

HANK: Non lo so. So solo che ho bisogno di andare a letto. Buonanotte, Liz.

La ragazza lo guarda allontanarsi, mentre si morde l’interno della guancia per impedire a delle lacrime rabbiose di inumidirle gli occhi.



 

Ellie socchiude la porta, poi guarda Mackenzie, dubbiosa.

ELLIE: Hai ragione, ti avevo promesso la maratona di Sons of Anarchy, ma sono veramente provata da tutto quell’alcol e domani lavoro..

MACKENZIE: Non sono qui per questo.

Ellie rimane in silenzio, poi annuisce leggermente.

ELLIE: Se è per Terry, puoi stare tranquilla. E’ venuta a dire che non si arrenderà, ma non ho intenzione di dare una seconda possibilità ad una ..

MACKENZIE: Invece a me?

ELLIE:A te?

MACKENZIE: Si, a me. La daresti?

Ellie rimane interdetta.

MACKENZIE: Perché io ho una paura fottuta di te, Eleanor Anderson. Perché da quando ti conosco non sono riuscita a pensare ad altro che “come sarebbe se..”. E mi sono stancata di farlo.

ELLIE: Mi era sembrato di capire che volessi andarci piano..

MACKENZIE: Si, è vero. Ma questa non sono io, Ellie, io non vado piano, mai. Ci ho provato con te, ma io non penso, io agisco. E quando voglio una cosa, me la prendo.

MACKENZIE PARLA SERIA2
ELLIE: E sei qui per..?

MACKENZIE: Per sapere se posso farlo. Se con te posso essere me stessa.

Ellie la guarda un attimo, poi annuisce brevemente. Mackenzie sorride, poi le si avvicina, le prende il viso tra le mani e la bacia.

macellie kiss

Quando si staccano, Ellie sorride brevemente, poi riavvicina il suo viso a quello della ragazza.



 

Ellie richiude la porta dietro di sé, cercando di fare il minimo rumore. Quando si gira, si trova di fronte la madre.

ELLIE: Oddio mamma! Mi hai fatto prendere uno spavento!

La madre la guarda, assonnata.

ANNE: Cosa ci facevi fuori a quest’ora?

mamma ellie

ELLIE: E’ passata Liz… Mi doveva ridare un CD..

ANNE: A quest’ora?

Ellie si stringe nelle spalle, tenta di ignorare le pulsazioni accelerate.

ELLIE: Che vuoi, è fatta così… Non avrebbe dormito stanotte, altrimenti.

Si sforza di sorridere alla madre, mentre la supera lungo le scale.

ELLIE: Ora vado a letto, se no domani chi si alza.. Notte mamy!

Anne rimane a guardare la figlia che sale fino in camera sua, poi tra le sopracciglia le si forma una ruga di preoccupazione. Dalla finestra della cucina, dove era scesa sentendo la serratura della porta che si apriva, la madre di Ellie ha visto tutto.



 

residenza_disabili_2

Beth chiude il cancello della House of Smile dietro di sé. Fuori dalla struttura, vede David parlare con Aria. Il ragazzo alza la testa, la vede e la saluta con un cenno della mano, che Beth ricambia.

BETH: Ciao Aria.

Aria si gira, vede Beth, le sorride.

ARIA: Ciao Beth.

Aria

DAVID: Sei mattiniera.

BETH: No, sono solo vincolata da un orario di lavoro.

David sorride, poi guarda Aria.

DAVID: Andiamo dagli altri, così cominciamo l’attività..

ARIA: Posso fare dei fiori di cartapesta?

David la guarda, annuendo.

DAVID: E’ esattamente quello che faremo!

Aria sorride, poi entra nella struttura, andando incontro ad una volontaria.

DAVID: Come va?

BETH: Non mi lamento. Tu?

DAVID: Idem.

Poi il ragazzo le si avvicina, con aria complice.

DAVID: Non ci crederai mai, ma..

MICHELLE: Elizabeth Hudston?

michelle
Beth si volta di colpo, vede la madre di Ethan all’entrata della struttura.

BETH: Sono io.

Michelle le si avvicina, porgendole la mano.

MICHELLE: Sono la direttrice della House of Smile. Purtroppo non ho potuto presiedere al suo inserimento, ma ho avuto poco da il suo curriculum…

Beth aspetta, in attesa. Sa che non ha nessuna referenza o titolo, conta i secondi che Michelle impiegherà per licenziarla.

MICHELLE: Vedo che si è trasferita da New York. E’ una strana coincidenza, anche mio figlio ha abitato lì per un breve periodo… Ma d’altronde New York è grande, e le persone attente ai problemi sociali anche..

BETH: Nessuna coincidenza, signorina Charity. Conosco suo figlio. E conosco anche Elizabeth Marshall. Risparmiamo i convenevoli.

Beth alza il mento, la guarda dritta negli occhi, mentre David la osserva ammirato.
Michelle rimane un attimo in silenzio, occhi negli occhi con quelli di Beth, poi fa un sorriso soddisfatto.

MICHELLE: Molto bene. Questo mi farà risparmiare un bel po’ di tempo.

Michelle fa per entrare nella struttura, mentre Beth la guarda senza capire.

MICHELLE: Se vuole seguirmi, signorina Hudston.. Abbiamo una cosa di cui parlare.

 

Comments

comments

8 thoughts on “4×02 – TRY

  1. Soccia che commentone! Hai scritto un’altra puntata, Jess :p
    Sono contenta che ti sia piaciuta la scena tra Mackenzie ed Ellie, avevo un’ansia quando la scrivevo, sapevo che la aspettavano in molti da tempo! 🙂
    Sei l’unica che ha notato l’avvicinamento di Hank a Josie: il bacio che lei gli ha dato lo ha abbastanza scombussolato, infatti quello che Hank recrimina a Liz, più che dettato dalla gelosia, è mosso dall’impressione che il ragazzo ha avuto, di essere messo da parte. Quando lui ha avuto problemi con Taylor Liz è la prima persona con cui ne ha parlato (anche confessandogli la relazione stessa) mentre lei si è confidata con chiunque tranne che con Hank… Ma vedremo come evolverà in seguito!
    Justin dà ai due degli “idioti” perchè secondo lui sono “mean to be” come Ellie e Mackenzie, ma come le ragazze anche loro spesso nascondono quello che provano… Ovviamente, come hai fatto notare tu, i rapporti sono molto diversi. Mi piace la tua teoria del filo rosso e del fatto che stare con persone che non sono quelle “giuste” tiri fuori dei lati di noi anche positivi, sai? 🙂
    Beth per quanto mi riguarda, è un personaggio abbastanza complesso, e non credo che mollerà così facilmente con Nick 🙂 E vedremo con Michelle, così come vedremo cos’ha da dire Ethan… anche lui è un personaggio complesso, in questa stagione prometto che lo esplorerò bene!
    Jessy e Justin sono l’ultima speranza che ci rimane riguardo le relazioni :p Ovviamente anche la saggezza di Lucy aiuta, e anche io condivido le sue parole verso Lucas… O almeno, mi piace pensare che sia così, come spera il fratello di Liz 😉

  2. Lacrimeeee!!!! Lacrime per la la scena dove Ellie e Mackenzie si baciano!! Finalmente!! Sono così contenta!! Avevo paura che Terry avesse potuto mettere a repentaglio il loro ravvicinamento! Giusto la mamma di Ellie ha fatto venire un colpo anche a me…uff prevedo lunghe discussioni!
    Altra sorpresa: la delusione di Hank quando Nick parla di Liz e non di Josie: non credevo che, alla fine, Hank avrebbe davvero cominciato a provare qualcosa di così significativo per Josie. Sono curiosa di vedere come potrebbe andare. Invece Ethan mi inquieta un po’, visto che c’è qualcosa di cui deve parlare a Liz, ma non ho la più pallida idea di cosa possa essere!
    Beth rimane una grande! per come ha risposto a Michelle, si vede che non è una facilmente manipolabile. David è un sacco carino! Ma non voglio che si metta in mezzo, vorrei che lei stesse con Nick, se Nick si svegliasse! Mannaggia a lui! Quanto ho empatizzato con Beth, quando esce dalla struttura e va incontro a Nick e accenna a David, ma Nick non prova nessuna lontana gelosia…che scatole!
    Lucy è così carina!! Ma prima o poi si metterà con qualcuno?? ahah sarei troppo curiosa di vederla agire non solo sul piano teorico, ma anche su quello pratico! La conversazione con Lucas è molto profonda, il pezzo in cui Lucy gli dice che essere rassegnati non significa smettere di tenerci, è verissimo. Capisco bene lo stato d’animo di Lucas, quel turbamento che inevitabilmente provi quando viene fuori la vita di qualcuno a cui hai tenuto tantissimo.
    Jessy e Justin sono adorabili! ahah finalmente possono godersi un po’ di tranquillità. Justin, poi, mi ha fatto proprio sorridere, anche se in modo un po’ dispiaciuto, quando ha dato degli idioti a Liz e Hank… è inutile, loro due hanno un rapporto che va davvero oltre. Oltre la semplice relazione che può esserci stata fra loro. Dopo tutte queste serie è davvero emersa la complessità del loro rapporto. Io sono convinta che siano legati da un filo rosso del destino, e questo non vuol dire che ora devono stare necessariamente insieme, perché in realtà credo ci siano un numero abbastanza elevato di persone con cui possiamo essere compatibili, e che quindi, questo non stare con la persona “giusta” (tra virgolette, perché io non credo nell’esistenza della persona giusta nei termini in cui se ne parla sempre) possa essere una fonte di arricchimento. Ci si mette in gioco e ci si arricchisce. Quando si sta con una persona con cui si è compatibili ma non è, diciamo, quella “perfetta”, si mettono in gioco molte parte di sé, che non si metterebbero in gioco se si stesse da subito o per sempre con quella migliore o più indicata. Quindi, in realtà, sono contenta che entrambi si siano “separati”, Hank verso Josie e Liz verso Ethan, perché questa separazione gli servirà, e gli è già servita in passato. Però, poi, vedi come tornano? perché c’è qualcosa di più grande di loro che li avvicina, e questo non può scomparire…
    Aspetto la prossima puntata!! Che ora ci sono più gatte da pelare! (evviva i proverbi ahah) sia per quanto riguarda la mamma di Ellie, che si metterà in mezzo, sia per quanto riguarda Michelle con Beth…vedremo cosa ha da dirle…
    intanto, grazie mille per questa puntata!! Di solito non faccio mai commenti alla colonna sonora, ma tutte le canzoni sono state azzeccatissime! Hanno creato un bel po’ di atmosfera 😀

  3. Ahahahah ma cos’è quest’odio viscerale per Jessy? Noto che non hai commentato le scene JESTIN 😀
    Hank risponde come ha sempre risposto, purtroppo conosciamo il tipo… Stessa cosa vale per Ethan, ma nella prossima puntata alcune situazioni verranno spiegate 😉
    Thank u! <3

  4. ahahaha hai visto? le Mackellie protagoniste, finally! 🙂 Pensavo che la dichiarazione di Terry ti avrebbe creato più dubbi però, invece mi sembri ben schierata :p
    Justin e Jessy sono dei pasticcini cuoricini… Non ho capito chi shippavi di più prima però, se Liz e Ethan o Liz e Hank… :p
    Nick e Beth sono maiunagioia? Forse di più Nick, se pensi che ora per Beth è arrivato David mentre il nostro cantante continua a sbavare per Josie…. Provo molto affetto per lui <3 <3
    Michelle è una psycokiller, ne farà di ogni! :p

  5. AHHHHH NO NON PUO FININE COSI!! POVERA BETH! mi è piaciuta questa puntata piena di scazzi di ogni tipo.
    Lucas devesuperare Jessy..col cazzo! Fa bene ad avercela a morte con lei. Mac era ora, ci siamo arrivati finalmente e adesso arriva anche il coming out, alè! Hank, per me, è sempre un grosso B; non si risponde così a Liz con il fare del figo della situazione…che non è!
    Ethan=ansia e patemi. Mamma mia.
    Beth ohh e’ arrivato un manzo per te, ciao Nick bello! Hai rotto le balle anche tu!
    Bella questa puntatina!!

  6. Crossroads mi sta distruggendo la vita: passo da momenti di gioia immensa a momenti di ordinaria follia e ansia nel giro di un secondo. non penso che arriverò a fine stagione di questo passo.
    Ellie e Mackenzie finalmente sono state al centro della puntata…e che puntata!!! le loro scene sono stra dolci <3 <3 ho avuto gli occhi a cuore tutto il tempo. ammirevole la tenacia di terry ma per ora nel mio cuore c'è posto solo per Ellie e Mackenzie.
    pero' minchia…la mamma di ellie che ha visto tutto mi fa paura… si scatenerà un inferno che altro che il gladiatore!!! D:

    Jessy e Justin sono stra OTP!!! sono contenta che finalmente abbiano trovato un po' di serenità! spero che duri! se lo meritano dopo tanto penare!

    Hank e Liz mi straziano l'anima ogni volta. temo che non torneranno assieme tanto presto, soprattutto ora che si è aggiunto Ethan all'equazione. Lui e Liz pero' non mi convincono più di tanto… li shippavo di più prima XD
    inoltre, come ha fatto presente Liz, Ethan è troppo strano! ma non riesco a capire quale possa essere il suo problema :\

    Beth e Nick non ce la faranno nemmeno in un milione di anni ahaha sono il mainagioia della serie! poi ora che è arrivato il bel maschione di david che ti lancia sguardi ammiccanti dallo schermo le cose si faranno sicuramente più interessanti!

    Mi è anche piaciuto molto il riavvicinamento di Liz Jessy e Ellie! mi mancavano tutte assieme <3

    un plauso sentito a beth che a fatto capire a michelle che deve stare molto calma…ma molto intrigante ed enigmatico il suo personaggio! voglio proprio vedere quale casino ha in serbo per noi poveri fan XD

    Bella puntata!!! 8 <3 (anche se sarebbe 10 solo per ellie e mackenzie, ma io son esageratamente di parte).
    c'è ancora tanto da scoprire!! :O

  7. Grazie per i complimenti!
    Si, effettivamente si è respirata un pò di normalità 😉 Eh si, Jessy è un piccolo genio, solo per quello :p
    Ma i drammi sono sempre in agguato…. Alla prossima!:)

  8. Succedono così tante cose piacevoli in questa puntata che me le sono dovute segnare!
    1) Ethan e Liz nella scena iniziali sono adorabili, come si fa a non amarli? Domani vado a fare scorta di fazzolettini per quando si lasceranno!
    2)Ma chi scrive una tesi per 5 ore??? cioè esiste veramente qualcuno che lo fa??? Dove trova tutta quella capacità di attenzione?(ok…forse solo io ho ritmi 15 minuti e pausa di 30 XD )
    3) Ecco non so se il livello di carineria di Ethan e Liz sia pari, superiore o inferiore a quello di Mac e Ellie e del loro telefilm + ciobar! Mi sono sciolto come quest’ultimo, al solo pensiero! (caminetto e copertina e il quadro era perfetto…dietro il quale stava Anne a spiarle 🙂 )
    4)Bello anche il ritrovarsi dei due sconfitti: Hank e Taylor…a me quei due piacevano quando stavano insieme, erano una bella ship!
    5)La frase finale di Terry dopo l’incontro con Ellie è molto bella, ti lascia un gran dispiacere per lei…fossi Ellie non saprei chi scegliere tra lei e Mac 🙁
    6)David come attore non so chi sia, però il personaggio sembra interessante.
    7)Comunque la sfiga di Beth nel trovare lavoro, proprio alla House of Smile è degna di Crossroads. Quando Liz lo scoprirà, causerà l’armageddon che porterà al mondo di Shannara!
    8)OK…ETHAN CHE C***O FA!STUDIAAA!!! 🙁 Ora ho elucubrato diverse ipotesi: A)è gay e in realtà Mary(spero si chiamasse così) era un trans B)è un vampiro stile twilight (questa volendo potrebbe rientrare nella prima opzione) C)è un fervente cattolico D)è molto molto molto all’antica E)ha la sifilide (non ci è mai stato detto, da quanto stava con Mary, giusto?)
    9)Lucas è pazzo, lui pensa a Jessy, con Lucy lì davanti! Sarà mica la casa che è dentro un campo di onde particolari che fa rincitrullire chi vi abita? Poi 10 punti a Lucy per la grande saggezza.
    10)Forse il momento più toccante è il ritrovarsi delle tre moschettiere! Ammetto che quei dialoghi a 3 mi mancavano e spero che il nostro d’artagnan si integri al più presto. Si ritorna a respirare l’aria dei primi episodi della serie, una sorta di rivitalizzazione. Molto bello.
    11)Bella la conversazione tra Mac e Justin, sopratutto l’uscita di Jessy su Mac. Jessy sbronza da il meglio di se 🙂
    12)Tristissimo per Liz e Hank, non mi piace quel che è successo. Spero che nelle prossime puntate si riavvicinino 🙁
    13)Mac spacca nel finale, gli mancava giusto uno stereo in spalla, ma avrebbe dato troppo nell’occhio e svegliato Anne, più di quello che già non fosse.
    14)Try non mi è dispiaciuta come colonna sonora, non conoscevo ma bella.
    15)Devo dire che in questo episodio, accade qualche cosa di strano ma nulla di sconvolgente, però devo dire che sono ben realizzati i cambi di scena, che riescono a incuriosirti e attraggono alla lettura, le battute fanno assaporare i sentimenti dei personaggi e le loro sensazioni. Nella sua semplicità, senza drammi e colpi di scena scioccanti, secondo me è perfetto quindi: 10/10.

Comments are closed.