3×11- WELCOME TO THE BLACK PARADE

Ed eccoci finalmente alla 3×11! Per chi fosse rimasto indietro con qualche puntata, può recuperare facilmente cliccando su questo link: 

PREVIOUSLY ON CROSSROADS

Spero che la puntata vi piaccia! E mi raccomando, commentate!


NEW ORLEANS, 2015, CIRCA TRE MESI DOPO I FUNERALI DI JHONATAN MARSHALL


New_Orleans_skyline

 

camera liz

 

liz15

Colonna Sonora – Welcome To The Black Parade (due scene)

LIZ: Quindi ancora niente?

Liz si aggira per la sua camera, completamente sottosopra. Addosso una maglia nera e dei pantaloni in finta pelle.

LUCAS: No, ho guardato la casa da cima a fondo.. Ho parlato anche con Andy, sai, il chitarrista.. Ma sono in un periodo un pò complicato.. Stanno cercando un cantante e.. Insomma, non abbiamo avuto modo di vederci, ma il nome non gli dice niente. Tu hai provato a parlare con lei?

lucas serio foto

Liz fa un piccolo sospiro.

LIZ: Si, ma non va più alla House of Smile da un po… È ancora la responsabile, ma da tre mesi non è più operativa… In pratica dalla prima volta che sono andata a cercarla.

LUCAS: Hai provato a chiedere un indirizzo? Che so, ad Ethan?

Liz si irrigidisce, l’idea del padre di Ethan in casa qualche sera fa ancora fastidioso.

LIZ: Non è che l’ho visto molto.

Lucas, non visto, scuote la testa, preoccupato.

LUCAS: Lo immaginavo.  E gli altri?

LIZ: Non… Non ho visto molto nemmeno loro.

LUCAS: Senti Liz, se non vedi Jessy per quello che è successo tra noi..

LIZ: No. Non solo, almeno. È che.. Non sto uscendo, ultimamente.

LUCAS: È ora di provarci.

LIZ: È  che… Mi sento a disagio..

LUCAS: E invece vestendoti con i tuoi vestiti da pukettona disagiata…

LIZ: Ho solo provato questa roba per appurare che è ora io faccia spazio nell’armadio.

Sente Lucas ridere al telefono, e sorride a sua volta.

LUCAS: Il fatto che tu stia facendo grandi pulizie mi rassicura un pò…

LIZ: Questo perché pensi che sistemerò anche la tua camera. Illuso.

In quel momento il suono del campanello la fa sobbalzare.

LIZ: Hanno suonato.

LUCAS:…Apri.

LIZ: Mi hai preso per una sociopatica?

LUCAS: Un pò.

LIZ:Ah-ah-ah. Allora… Ci sentiamo domani. E, Lucas.. Continua a cercare.

LUCAS: Tranquilla. Non ho intenzione di tornare a mani vuote.

Liz sorride, rassicurata da quella promessa.

LIZ: Devo andare. Ti voglio bene.

LUCAS: Anche io. E mi raccomando…

Liz attacca prima di sentire la raccomandazione del fratello. È stanca di tutta quell’apprensione alla sua salute, ed è certa che al campanello sia Ellie. In questi mesi li ha evitati più che poteva, adducendo scuse. Hank e Ellie la guardano sempre come se dovesse esplodere da un momento all’altro e Jessy.. Beh, con Jessy è ancora peggio.

LIZ: Chi è?

Silenzio. Liz comincia a sentire ansia, riconosce l’arrivo di un attacco di panico. Ne ha avuto diversi in questi mesi, tutti senza un motivo apparente, ma non ne ha parlato con nessuno. Ha paura che la madre torni alla carica con la storia di un aiuto professionale. Non ha voglia di parlare con un’estranea di quello che sente. Non ha voglia di parlarne con nessuno.

Fa un respiro profondo e apre la parte, con la sicura inserita. Dallo spiraglio della porta, lei.

LIZ: Beth?

Beth
Beth

BETH: Come siete sospettosi, qui a New Orleans….

Liz apre la porta di colpo, e si trova di fronte la sua ormai ex coinquilina.

LIZ: Cosa ci fai qui?

BETH: E tu cosa ci fai vestita in quel modo?

Liz fa scorrere lo sguardo sul suo look total black.

LIZ: Pulisco l’armadio.

BETH: Ah, beh… Sembri diversa. Ora che dici, mi fai entrare?




cinema joy

 

 

Nick
Nick

NICK: Sono ancora convinto che sia un’ottima idea.

Hank scuote la testa divertito, mentre aspira una lunga boccata di fumo.

hank2

HANK: Per me va bene, solo dovremo parlarne con Justin..

NICK: Già fatto. E’ d’accordo anche lui.

Josie, accanto al batterista, fa una risatina ironica.

JOSIE: Ti sei ambientato proprio bene nel gruppo, eh?

Josie
Josie

Nick le rivolge un sorriso sarcastico.

NICK: Già. Anche tu.

Hank butta la sigaretta a terra, senza vedere lo sguardo del suo cantante.

HANK: Comunque, apprezzo l’entusiasmo ma… Direi che contest, audizioni e quant’altro sono il nostro ultimo problema, ora.

NICK: Parli di Taylor?

Hank annuisce, mentre con i ragazzi si dirige nuovamente nel cinema.

HANK: Stasera c’è l’ultima data e.. Stanno andando bene.

Nick annuisce leggermente, poi fa un leggero sorriso.

NICK: Hai detto bene. Stanno.

HANK: Che vuoi dire?

NICK: Che dovresti parlare con Mackenzie.




 

Colonna Sonora – Start Again

casa ellie

Dallas-Jordana-Brewster

Ellie la guarda, la testa affondata nel cuscino.

TERRY: Cosa c’è?

Terry
Terry

ELLIE: Niente.

Terry si tira su, sostenendosi con un braccio.

TERRY: Con te non è mai niente, Eleanor Anderson.

Ellie fa un breve sorriso, poi alza le spalle.

ELLIE: Assaporavo questo momento di tranquillità.

Terry annuisce, fingendo comprensione.

TERRY: Capisco.. Ma sai cosa dicono a proposito della tranquillità?

Ellie la guarda, sorridendo.

ELLIE: No. Cosa?

Terry le si avvicina, un breve sorriso sul suo volto.

TERRY: Che troppa fa male…

ellie kiss

Ellie sente le labbra della ragazza sulle sue, risponde al bacio. Poi il campanello le interrompe.

ELLIE: Cosa avevamo detto, riguardo alla tranquillità?

TERRY: Vai ad aprire…

ELLIE: Si fottano.

Torna a baciarla, ma il campanello insiste.

ELLIE: Non c’è modo di sfuggire.

Si alza dal letto, si infila velocemente jeans e camicia.

ELLIE: Arrivo subito.

Percorre in fretta le scale, poi apre la porta.

ELLIE: Jessy.

jessy shockata

Guarda l’amica, la faccia spaventata.

ELLIE: Che succede?

JESSY: Stavo venendo qui e… In lontananza ho visto un taxi ripartire dalla casa di Liz.

ELLIE: Mm. E quindi?

JESSY: Ho paura.. Che sia tornato Lucas.

 




casa liz

LIZ: Fammi capire… Hai intenzione di rimanere?

Il sorriso sul volto dell’amica fa capire a Beth di aver fatto la scelta giusta.

BETH: Si, sai.. Devo solo mettermi d’impegno e scrivere la tesi..  Un posto vale un altro.

LIZ: Quindi perché non New Orleans.

BETH: Quindi perché non New Orleans. Me ne hai parlato così bene….

Liz sorride, il primo sorriso vero dopo nemmeno più sa quanto.

LIZ: Hai già trovato casa?

Beth scuote la testa, tranquilla.

BETH: No, pensavo mi potessi aiutare tu. Oggi è una bella giornata..

Il pensiero di uscire di casa ha un effetto immediato sulla bocca dello stomaco di Liz.

LIZ: Ma se… Rimanessi qui? Almeno finchè Lucas non torna … C’è la sua camera … E poi abbiamo la stanza degli ospiti …

BETH: Pensi che a tua madre potrebbe andare bene?

Liz si rabbuia, poi fa un sorriso strano.

LIZ: Me lo deve.




 

Jessy guarda le due ragazze, seduta al bancone della cucina di Ellie.

JESSY: Mi dispiace … Non volevo disturbare.

Terry alza le spalle, mentre Ellie mima all’amica “ e allora perché hai continuato a suonare?”

TERRY Tranquilla, tanto dovevo comunque andare.

ELLIE: Ha bisogno di sentirsi un po’ in colpa.

Dopo averlo detto, Ellie si maledice immediatamente; il senso di colpa è senza dubbio il sentimento che Jessy ha provato di più,in questi mesi.

ELLIE: Scherzavo.

Il cellulare di Terry interrompe il momento.

TERRY: Eccola, è Taylor..

ELLIE: Devo essere gelosa?

TERRY: No, ma io devo essere preoccupata. Sono in ritardo per le prove.

JESSY: Stasera è l’ultima serata, giusto?

Terry sorride, entusiasta.

terry smile

TERRY: Si, speriamo non passi troppo prima di avere un altro ingaggio.

ELLIE: Andrete benissimo. Con una batterista come te…

Terry sorride, poi le dà un leggero bacio sulle labbra.

TERRY: A stasera. Jessy, vieni anche tu?

JESSY: Non so se…

ELLIE: Viene anche lei. A stasera!

La ragazza aspetta che la porta di casa sua venga chiusa, poi torna a rivolgersi a Jessy.

ELLIE: Allora, questa tua paura ha un fondamento, o è solo frutto della perenne e palpabile malattia mentale che ha colto tutti in questi ultimi tre mesi?

JESSY: Non lo so. Non ho aspettato che il taxi si aprisse.

ELLIE: E perché no? Si informa la gentile clientela che beh, era il modo migliore per vedere chi c’era dentro.

ellie spiritosa

Jessy guarda brevemente l’amica,poi abbassa la testa e lo confida così, sussurandolo.

JESSY: Ho paura.

ELLIE: Di cosa?

JESSY: Di tutto.

Un cellulare le fa sobbalzare entrambe.

ELLIE: E’ il mio.

La ragazza guarda il display, poi alza gli occhi al cielo.

ELLIE: E’ Hank. Oggi è il giorno dei turbamenti. Pronto?

HANK: Allora, stasera che fai?

ELLIE: Ciao anche a te, Hank. Si, io tutto bene, grazie per avermelo chiesto. Forse una leggera sinusite.

HANK: Stasera c’è l’ultima tappa del tour di Taylor. L’ULTIMA.

ELLIE: Grazie, anche questa era una informazione necessaria e che non avrei saputo carpire altrimenti….

HANK: Non capisco la tua ironia.

ELLIE: Sto con la batterista.

Hank rimane un attimo in silenzio, guardando dubbioso Josie e Nick, di fronte a lui, che lo osservano senza capire.

HANK. Già. Beh, dovete venire con noi, comunque.

ELLIE: Dobbiamo… Io e chi?

HANK: Tu e … Jessy.

Ellie resta un attimo in silenzio, sa che Hank avrebbe voluto aggiungere anche un altro nome.

ELLIE: Io ti ho detto che ci sono già..

HANK: No, Ellie, non hai capito. Tu devi stare con noi. Dalla nostra parte.

Ellie corruga le sopracciglia, senza capire.

ELLIE: In che senso?

HANK: Ti spiego stasera. Porta anche Jessy.

ELLIE: Jessy non verrà mai.

Jessy sobbalza, poi annuisce vistosamente.

HANK: Dille che invece conto che ci sia. E’ importante. E.. Niente. A dopo.

Ellie sente il click dell’interruzione della chiamata, e rimane a fissare lo schermo, dubbiosa.

JESSY: Che ti ha  detto?

ELLIE: Che vuole che andiamo con loro, stasera. Penso che abbiano in mente qualcosa.

JESSY: Io non vengo, lo sai. Non con Justin e Clara che tubano come due piccioni innamorati.

Ellie sospira, poi torna a guardare il cellulare.

JESSY: Che altro c’è?

ELLIE: C’è.. Che vorrei dirlo a Liz.

Jessy si rabbuia ora, scuote la testa mestamente.

JESSY: Non verrà mai, lo sai anche tu.

ELLIE: Tentar non nuoce.




camera liz

Colonna Sonora – In Too Deep (due scene)

 

Liz guarda Beth, vestita con un vestito nero, chiaramente gotico.

B ETH: Non posso credere  che tu andassi in giro così.

beth little smile2

Liz si guarda allo specchio, alzando un sopracciglio.

LIZ: Nemmeno io.

BETH: Beh, però non ti stanno male. Ti danno un’aria…

LIZ: Da droga?

BETH: Stavo per dire, come la mia.

Liz non reprime un piccolo sorriso.

LIZ: Appunto.

Beth  la guarda fintamente offesa, poi sente il cellulare di Liz vibrare. Sul display vede il nome di Ellie.

BETH: Ellie e Jessy.. Le senti ancora?

Liz si gira di colpo, in biancheria.

LIZ: Perché me lo chiedi?

BETH: Perché Ellie ti ha appena scritto che stasera suonano le The Prettiest  al Barely. E che a loro farebbe piacere che tu andassi.

LIZ: Immagino.

BETH: Beh, che impegni abbiamo stasera?

Liz si volta nuovamente verso l’amica, scuotendo la testa.

LIZ:  Beth io… Non sto uscendo molto, in questo periodo.

Beth la guarda, poi annuisce lentamente.

BETH: E’ un periodo che dura più o meno.. Tre mesi?

Liz distoglie lo sguardo.

BETH: Direi che è durato abbastanza. Su, cosa ti metti stasera?

LIZ: Ti ho detto che…

BETH: Mi offro anche di truccarti. E se ti offro una cosa del genere, non puoi rifiutare.

Liz suo malgrado sorride.

LIZ: Truccarmi come? Come ti trucchi tu?

BETH: Come vuoi.

Liz la guarda, ripensa alla frase dell’amica solo poche ore prima. “Sembri diversa”. E’ quello che vuole sembrare, forse è quello che vuole essere.

LIZ: No, mi va bene.

BETH: Cosa succede, vuoi tornare una punkettona?

Liz alza le spalle, poi sorride.

LIZ: E’ solo che… Voglio cambiare un po’.




 

barely bar

Clara
Clara

Clara bacia dolcemente Justin, poi lo guarda, sulla soglia del Barely, già colmo di gente.

CLARA: Ansioso?

JUSTIN: Più che altro, non vedo Mackenzie…

justin8

HANK: E’ da suo padre.

Justin annuisce, poi guarda Nick e Josie, lì con loro.

JUSTIN: Siamo sicuri che funzionerà?

NICK: Più che altro… Belli, siete ancora sicuri di volerlo fare?

Hank annuisce deciso.

HANK: Taylor deve pagare. In questi tre mesi ho pensato solo a questo momento.A questo e… Insomma, avete capito.

Justin guarda preoccupato l’amico, poi inevitabilmente l’occhio gli cade su Josie, le labbra improvvisamente ristrettesi.

JUSTIN: Hank.. Mi accompagni a prendere qualcosa da bere?

Justin si gira verso Clara, dopo aver lanciato all’amico un’occhiata eloquente.

JUSTIN: Cosa vuoi, tesoro?

CLARA: Scegli tu. Mi fido.

Justin la bacia velocemente, poi si allontana con Hank, che finge di vomitare.

HANK: Ti prego, se vuoi dirmi come sei felice con Clara, risparmiamelo. Non sono in vena di gente innamorata.

Justin si appoggia al bancone, ignorando le occhiate ammirate delle ragazze accanto a lui.

JUSTIN: Me ne sono accorto.

HANK: Si, decisamente non è il periodo migliore della mia vita. So che sei preoccupato per me, ma..

JUSTIN: Non sono preoccupato per te. Ma per Josie.

Hank alza un sopracciglio, sorride leggermente.

HANK: Josie?

hank sorride a tavola

JUSTIN: Si, Josie, Hank. Se non te ne fossi accorto beh, è chiaramente infastidita da ogni riferimento su Liz.

Hank si irrigidisce a quel nome.

HANK: Beh, mi è stata parecchio vicino. Sa che non ci sono stato esattamente bene. Che non ci sto esattamente bene.

JUSTIN: Le piaci.

HANK: Just, sono sicuro di quello che dico.

JUSTIN: No, sei cieco.

Hank scuote la testa, ordina tre birre.

JUSTIN: Hank, fidati..

HANK: Beh, e anche se fosse? Non sono pronto ad andare avanti. Sono contento che per te abbia funzionato, che vedere Jessy non ti provochi più niente, ma per me non è così.

JUSTIN: Non vediamo Jessy e Liz da mesi..

HANK: Smettila di dire il suo nome!

Justin rimane in silenzio, senza parole.

HANK: Che c’è, adesso?

Justin guarda in direzione della porta, dove è appena entrata Jessy, con Ellie. Hank sorride, scuotendo la testa.

HANK: Come non detto. Se non ti fa più effetto, io sono il Principe Felice.

JUSTIN: Chi.. Chi l’ha chiamata?

HANK: Beh… A dire la verità, io.




jess11

JESSY: E’ al banco.

Ellie si gira, vede Justin e Hank guardarle.

JESSY: Con Hank.

ELLIE: E la figa che si porta sempre dietro?

JESSY: Clara non è così figa. Non è brutta, certo, ma..

ELLIE: Jessy, respira. Intendevo la tipa del cinema. Josie o come si chiama.

JESSY: Ah, lei… E’ lì. Con Clara e Nick.

Ellie guarda in direzione del gruppo, poi torna a guardare Jessy, che ha gli occhi fissi verso il bar.

ELLIE: Perché non glielo dici e basta, Jessy?

JESSY: Dirgli cosa?

ELLIE: Che hai deciso.

JESSY: Perché è tardi.

Ellies buffa, spazientita.

ELLIE: Beh, io ho sete.

JESSY: Cosa? Ellie, no…

Ellie la trascina letteralmente in direzione di Hank e Justin.

JUSTIN: Sei cretino?

HANK: Beh, è una nostra amica.

JUSTIN: “Nostra amica?” Ma se fino all’altro ieri le urlavi addosso?

HANK: Se è così un problema per te vederla, io mi farei due domande.

JUSTIN: Vorrei vedere te se..

ELLIE: Ciao a tutti!

Ellie saluta i due ragazzi con un bacio, mentre Jessy si limita ad un cenno della testa.

ELLIE: Allora, qualcuno mi spiega esattamente cosa sta succedendo?

JUSTIN: Te lo spiega Hank. Deve spiegare un bel po’ di cose.

Hank lo guarda, con un sopracciglio alzato e un mezzo sorriso.

HANK: Seriamente?

JUSTIN: Mackenzie ha un’idea.

ELLIE: Che consiste nel?

HANK: Nel rovinare la serata a Taylor. E la reputazione.

In quel momento, il resto del gruppo si avvicina.

CLARA: Non ti vedevo tornare, mi stavo preoccupando….

Lei si avvicina a Justin, abbracciandolo dai fianchi. Jessy immagina almeno dieci modi per farla soffrire lentamente.

HANK: Stavamo spiegando cosa succederà stasera.

Nick annuisce, poi sorride.

NICK: Sarà un bello spettacolo… Ma tu.. Non stai con la batterista?

Ellie lo guarda, poi annuisce lentamente.

ELLIE: Eh già.

HANK. Beh, non è un problema.

ELLIE: Invece io penso che lo sia.

HANK: Da quando veniamo dopo le relazioni?

Ellie lo guarda, scuotendo la testa.

ELLIE: Hank…

JESSY: Cosa bevi, Ellie?

Ellie si gira verso l’amica, non capendo questa sua voglia improvvisa. La lingua di Clara che esplora la bocca di Justin le toglie ogni dubbio.

ELLIE: Quello che bevi tu. Forte, molto forte.

Le due si allontanano,  mentre Clara si avvicina a Josie chiedendole se vuole qualcosa da bere. Hank tira una gomitata a Justin.

Colonna Sonora – Welcome Home (3 scene)

JUSTIN: Ahia, sei scemo?

Hank si avvicina al suo orecchio, mentre gli altri sono impegnati ad ordinare.

HANK: No, tu sei scemo. Cazzo, le hai fatte scappare..

JUSTIN: Beh, non è un problema mio, Hank. Tu vuoi ricreare un gruppo che non esiste più.

HANK: Solo perché a te è andata male con Jessy.

JUSTIN: Tu riusciresti ad essere amico di Liz?

Hank guarda l’amico, allarga le braccia.

HANK: Io non la vedo.

JUSTIN: Ma se fosse qui? Le parleresti normalmente?

HANK: Non penso lo scopriremo mai.

Justin cambia improvvisamente espressione, ma Hank non se ne accorge.

HANK: Lo so, pensi che stia eludendo la domanda, ma Just, non la vedo da tre mesi. Sai quanto sono, tre mesi? E’ praticamente scomparsa. Nonostante le abbia scritto, non mi ha mai riposto. Ma probabilmente si, ci proverei, perché le voglio bene e…

JUSTIN: Hank.

HANK: Ok,ok, forse più di “bene”, grazie per avermelo ricordato..

Justin prende l’amico per le spalle, e in quel momento Hank nota lo sguardo sorpreso di Nick e quello sconvolto di Josie.

HANK: Cosa…?

JUSTIN: E’ qui.




 

JESSY: C’è anche il gruppo di Liam.

ELLIE: Ah, si. Anche Phil.

JESSY: Ora verrà qui, ci chiederà perché non c’è Liz. E io dirò che è colpa mia.

Ellie la guarda, pensando che la sua amica regge troppo poco l’alcol.

ELLIE: Sei già sbronza. Con tre vodke.

JESSY: Non sono sbronza.

ELLIE: Non era una domanda. La quarta la prendo da sola, eh?

Ellie si sporge per chiamare la barista, mentre Jessy si gira, i gomiti sul bancone. E la vede.

ELLIE: Comunque non è colpa tua, Jessy. Così come non lo è per Justin, o per Lucas. Devi smetterla di farti del male.

JESSY: Ho visto Liz.

ELLIE: Si, sei proprio sbronza.

JESSY: No, Ellie… E’ Liz. E’ diversa, ma è lei.




liz punkettona

Liz respira profondamente, cercando di ignorare la tachicardia.

LIZ: Mi sento male.

BETH: Perché ti senti osservata. Ed è vero, tutti stanno pensando “chi è quella figa alternativa mai vista prima? Tra l’altro è truccata molto bene”.

Liz sorride solo leggermente, mentre la sua testa le dice di tornare a casa.

LIZ: E’ che… Mi fanno paura i luoghi affollati.

BETH: Ok. Fingi che non ci sia nessuno e guarda avanti.

LIZ: Beh, almeno tolgo gli occhi dal pavimento.

BETH: Sarò i tuoi occhi. Prima notizia positiva: non vedo Ethan, che peraltro è l’unica persona che conosco.

Liz ride istericamente.

BETH: Poi… Beh, poi c’è un figo. Un gran figo, al bancone.

LIZ: Sarà Hank.

BETH: Non lo so, ma nel caso… Complimenti.

E Liz semplicemente, si gira. Ed eccoli lì, quegli occhi azzurro ghiaccio. Ed è come se fosse tornata a due anni fa, al loro primo incontro dopo tutto quello che era successo e allo stesso tempo è come se lo stesse guardando con occhi diversi.

JUSTIN: Che cosa pensi di fare?

Hank nemmeno lo ascolta, continua a mantenere lo sguardo su Liz. Nick sente Josie irrigidirsi, vede Justin sorridere. Poi guarda la ragazza accanto a Liz, che guarda nella sua direzione.

LIZ: Non ce la faccio, Beth. Non ce la faccio ad affrontarli tutti.

Beth annuisce, la prende sottobraccio

BETH: Andiamo sotto il palco,ok?

E Liz alza lentamente una mano, lo saluta quasi timorosa. Hank fa appena in tempo a rispondere, poi una folla interrompe il contatto visivo, e quando il passaggio si libera nuovamente le due ragazze non ci sono più.

JUSTIN: Volatilizzate.

NICK: Era Liz quella? Che le è successo?

JOSIE: Come stai?

Hank si gira verso di lei, a metà tra il sorridente e lo stupito.

HANK: E’ tornata.




 

ELLIE: Il mio messaggio ha funzionato! Ma… Quella non era Beth?

JESSY: Ci ha sostituito. Buon per lei.

ELLIE: Nessuno mi sostituisce. Andiamo a salutarla.

JESSY: Se n’è andata, Elie. Non voleva salutarci. Smettiamola di raccontarcela. Non ci vuole vedere.

jessy alzata di sopracciglia

Ellie guarda perlessa l’amica, non capisce quell’improvviso pessimismo.

ELLIE: Che hai?

JESSY: Sete. Ehi, tu, me la faresti una vodka?




 

LIZ: Qui ci godremo lo spettacolo di quella stronza.

Beth ride, poi guarda l’amica.

BETH: Stai meglio?

LIZ: Si, ora si.

BETH: Bene. Se no ho il rimedio in borsa, è un ottimo ansiolitico.

LIZ: Quante proprietà terapeutiche ha?

BETH: Molteplici. In ogni caso.. Ok, Hank è carino, ma non parlavo di lui, prima.

Liz la guarda, curiosa.

LIZ: Ah no? E di chi?

BETH: il ricciolino che era con loro..

LIZ: Chi? Nick?

BETH: Se non lo sai tu…

Liz ripensa a quello che Hank le aveva detto del ragazzo, e sorride.

LIZ: Penso che andreste d’accordo.




taylor1

 

Taylor guarda il suo gruppo e suo fratello, tutti nel camerino della cantante.

TAYLOR: Allora, siete cariche?

RACHEL: Puoi dirlo forte, bellezza!

Rachel
Rachel

Taylor guarda la sua bassista, poi sorride.

TAYLOR: Non voglio mettervi ansia, ma… Stasera c’è un produttore. Un produttore coi contro cazzi, diciamocelo.

TERRY: Tranquilla, non mi agiti.

Taylor scoppia a ridere.

RACHEL: Quanto grandi sono… I contro cazzi?

TAYLOR: L’Universal ti dice niente?

Rachel fa un fischio di approvazione, mentre Alex sorride in direzione della sorella.

TAYLOR: E altrettanto grandi devono essere i nostri controcazzi, se vogliamo fare colpo e andarcene via da New Orleans. Dovete darci dentro, ragazze.

Il gruppo annuisce, poi tutti mettono le mani in mezzo ad un cerchio improvvisato.

TUTTE: Merda, merda, merda!

Poi il gruppo si disperde, mentre Taylor rimane un attimo nel camerino, ancora con il sorriso stampato sulle labbra.

Alex
Alex

ALEX: Ansia?

TAYLOR: Chi, io?

Il fratello le sorride, poi le cinge le spalle con un braccio.

ALEX: A me puoi dirlo. E’ normale, Tay. E’ il tuo sogno.

TAYLOR: Già. Il mio sogno.

tylor smile2

ALEX: Vediamo di non fare tardi, allora!

Taylor abbraccia velocemente il fratello, poi entrambi escono dal camerino.




Mathias
Mathias

MATHIAS: Tesoro, apprezzo questo improvviso amore paterno, ma dovrei lavorare…

Mackenzie guarda sua padre con un sorriso angelico, poi scende docilmente dal tavolo su cui era seduta, nella sala montaggio dietro le quinte. Il tecnico insieme a suo padre, che non le ha tolto gli occhi di dosso fin dal momento in cui è entrata nella saletta, le sorride.

mac3

MACKENZIE: Stavo solo salutando mio padre! Cos’è, non si può? E poi ero interessata a questa idea… Insomma, hanno già girato il videoclip di un brano…

MATHIAS: Non è niente di nuovo, Mackenzie. Lo fanno un sacco di gruppi. Proiettare il video mentre cantano.

Mackenzie annuisce, poi guarda il macchinario.

MACKENZIE: E come funziona? Cioè, serve un’attrezzatura particolare?

Mathias alza gli occhi al cielo mentre George, il tecnico, la guarda sorridendo.

George
George

GEORGE: Beh, dipende dal risultato che vuoi ottenere..

MATHIAS: Ecco, spiegalo tu a mia figlia, che ha voglia di acculturarsi proprio la sera in cui suo padre lavora. Io vado a controllare che sia tutto a posto.

Mathias esce dalla saletta, e Mackenzie si avvicina languidamente al macchinario.

GEORGE: Come vedi, il macchinario si accende molto facilmente…

Mackenzie si avvicina alla spalla del ragazzo, comincia a respirargli sul collo.

MACKENZIE: Già.. Ma il nastro? Dove si mette?

GEORGE: Beh… Il nastro si mette qui…

Il ragazzo prova a trovare la salivazione mentre Mackenzie si appoggia addosso a lui.

MACKENZIE: Ma pensa un po’.. Sembra molto facile…

mackenzie sguardo

George si gira, cercando di recuperare lo spazio vitale. Mackenzie gli si avvicina ancora di più, soddisfatta. Ha il macchinario davanti a lei.

MACKENZIE: Certo che… Non avete caldo, qui?

GEORGE: Beh, veramente…

MACKENZIE: Beh, io sento caldo…Forse sarà colpa tua.

E mentre George sgrana gli occhi sorpreso, Mackenzie si avvicina e lo bacia. Con una mano, nel frattempo, estrae dalla tasca posteriore un nastro.




barely bar

Colonna Sonora – Miss Nothing

tylor palco

TAYLOR: Buonasera Barely! Noi siamo le The Prettiest! Questa è la nostra ultima serata, anche se speriamo sia la prima di molte altre! Grazie per averci seguito fino ad ora!

Le luci si abbassano, la chitarra elettrica comincia a diffondersi nel locale; Justin vede Mackenzie sbucare da dietro le quinte e avvicinarsi a loro con faccia disgustata.

JUSTIN: Che c’è? Non ci sei riuscita?

MACKENZIE: Certo che ci sono riuscita, per chi mi hai preso?

HANK: Hai una faccia..

Mackenzie si passa un braccio sulle labbra,  nauseata.

MACKENZIE: Per forza, per riuscirci ho dovuto baciare un uomo.

JUSTIN: Pensa te!

Poi le si avvicina, per non farsi sentire da Clara.

JUSTIN: E a me mai niente.

MACKENZIE: Fai poco il simpatico, tu. Ho visto che c’è Jessy.

mackenzie parla

Justin si rabbuia, poi sorride a sua volta.

JUSTIN: Già. E non è sola. Hai visto con chi è venuta?

Mackenzie lo fulmina con lo sguardo.

HANK: C’è anche Liz.

MACKENZIE: Cosa?

Hank si limita ad annuire, ancora sorpreso.

MACKENZIE: Ci hai parlato?

HANK: Ho intenzione di farlo. Prima… Godiamoci lo spettacolo.




BETH: Beh dai, non sono malissimo.

Liz la guarda, un sopracciglio alzato.

LIZ: Infatti il problema è la cantante.

BETH: Ti dirò, ora vi assomigliate.

Liz le tira una gomitata, poi sente Taylor schiarirsi la voce.

TAYLOR: E siamo giunti alla nostra ultima canzone! Per ringraziarvi di tutto il supporto datoci in questi mesi, vi abbiamo preparato una sorpresa… Ma ora basta con le parole, lasciamo parlare la musica!

La ragazza guarda la sua band, poi comincia a cantare, mentre dietro di lei appaiono le immagini di un proiettore. Taylor sente la gente ammutolirsi improvvisamente, mentre una voce racconta dell’avventura a Miami, e dei Reckless.

TAYLOR: Cosa…?

Le foto della ragazza, palesemente fatta, troneggiano dietro di lei, mentre una scritta spiega lo scioglimento dei Reckless, la sua doppia relazione con due componenti della band, i suoi problemi di droga, di come sia palesemente poco affidabile in un impegno serio come una band.

MACKENZIE: Spero che il bacio sia valso la pena.

JUSTIN: Decisamente!

E improvvisamente si fa silenzio. George, dietro le quinte, ha staccato le prese agli amplificatori.

Taylor guarda tra il pubblico, vede Liam sorridere , i sogghigni di Hank e gli altri e gli occhi cominciano a riempirsi di lacrime di umiliazione.

tylor mano in faccia

TAYLOR: Io… Scusate…

Tutti la vedono lasciare il palco, la testa bassa.

HANK: L’abbiamo distrutta.

Hank dà il cinque a Mackenzie, mentre Ellie e Jessy si avvicinano.

ELLIE: Beh, mi è sembrato eccessivo.

Mackenzie la guarda, il peso del suo giudizio per un attimo la rende insicura.

MACKENZIE: Se lo è meritato..

ELLIE: Non così. Hai fatto pagare il gruppo intero.

JUSTIN: E invece noi? Non abbiamo pagato tutti, Ellie?

JESSY: Ehi, ehi, calmo…

Justin la guarda un attimo.

JUSTIN: Sei ubriaca.

JESSY: E anche se fosse?

jessy caffe

HANK: Justin ha ragione, Ellie. Sei offuscata dalle tue faccende personali..

NICK: E a proposito di questo… Mi sa che la tua faccenda personale sta guardando verso di noi.

Ellie si gira, appena in tempo per vedere Terry guardarla con astio e sparire dietro le quinte.

ELLIE: Devo andare a parlarle..

In quel momento Jessy emette un conato.

JUSTIN: Direi che prima devi portarla in bagno.




 

BETH: Beh, è così che vi divertite a New Orleans?

Liz scuote la testa, mentre le due si avviano verso l’uscita, per fumare.

LIZ: Direi che queste cose non mi sono proprio mancate…

BETH: A me è venuta sete… Che fai, mi aspetti fuori?

LIZ: Andata. Ho bisogno di aria.

Justin vede Beth al bancone, tira una gomitata ad Hank.

JUSTIN: C’è la sua amica. Andiamo.

MACKEZIE: Si, ma lascia parlare me. Con le donne me la cavo decisamente meglio.

Quando Beth fa per tornare indietro, due birre in mano, si trova davanti l’intero gruppo.

BETH: MMM.. Ciao. Presumo voi siate gli amici di Liz. Io sono Beth. L’ex coinquilina di New York.

I ragazzi si presentano, e per un attimo Beth incontra gli occhi di Nick. Poi il ragazzo li distoglie, torna ad osservare Josie.

HANK: A proposito di Liz… E’ andata a casa?

BETH: Naa, non scapperà così in fretta. E’ qui fuori. Volete venire a salutarla?




 

Liz si accende una sigaretta, finalmente rilassata, finalmente sola. Si appoggia al muro del locale, aspira una lunga boccata di fumo. Inevitabilmente, pensa ad Hank. Le ha fatto un effetto così strano rivederlo. Con lui è tutto così semplice, e nello stesso tempo sempre, irrimediabilmente, complicato…

PHIL: Hai da accendere?

phil
Phil

Liz si gira di colpo, sorpresa. Quando vede il ragazzo, suo malgrado, sorride. Gli porge il suo accendino, scuotendo la testa.

PHIL: E’ da un po’ che non ti si vedeva in giro.

Liz si irrigidisce nuovamente, il volto contratto.

LIZ: Beh, negli ultimi mesi ho avuto da fare…

Phil accende la sigaretta, annuisce.

PHIL: Mi hanno detto che eri a New York. Hai pubblicato un libro…

Liz si limita ad annuire, poi punta lo sguardo di fronte a lei.

PHIL: Non ne vuoi parlare.

LIZ: Intuitivo.

PHIL: Ok, come vuoi. Parliamo di me, allora. Dopo stasera, siamo diventati il gruppo di punta di New Orleans. Ringrazia quella sottospecie di band da parte mia.

Liz fa un sorriso tirato, poi lo guarda ironica.

LIZ: Dobbiamo parlare per forza?

PHIL: Beh, direi di si. Ne và della tua buona educazione.

Liz lo guarda con fare di sfida.

LIZ: E se non volessi più essere una ragazza educata?

Phil fa un sorriso storto, poi incrocia le braccia.

PHIL:  E allora cosa vorresti essere?

Liz aspira una boccata di fumo, poi fa una smorfia con la bocca.

LIZ: Un’altra ragazza.

PHIL: Direi che la trasformazione è già iniziata…

Phil indica con gli occhi il vestito di Liz, e la ragazza si prepara all’ennesimo giudizio.

PHIL: Sicuramente ora in un posto come questo sei più credibile.

LIZ: Ah si? Non mi daresti più della fan di Taylor Swift?

PHIL: No, ora sei più  una da Tokio Hotel.

LIZ: Sei sempre così gentile con le ragazze?

Phil le ripropone il suo sorriso storto.

PHIL: Devo dire che con te mi riesce piuttosto bene.

phil sorriso3




 

Hank e gli altri seguono Beth fuori, cercando con li occhi Liz.

BETH: Eccola!

Poi la ragazza si ferma di colpo, perplessa.

BETH: Ma… C’è un ragazzo con lei..

Hank guarda istintivamente nella sua direzione, e la vede. Con Phil.

JOSIE: Lasciamo perdere, torniamo dentro..

Hank si gira repentinamente verso Josie, che lo guarda, stringendosi nelle spalle.

JOSIE: Almeno, io lascerei perdere. Una scenata ora è proprio l’ultima cosa che ti farebbe guadagnare punti. Senza contare che beh.. Stanno fumando una sigaretta.

josie alza le sopracciglia

HANK: Si, beh, la stessa sigaretta che per tre mesi le ho chiesto di fumare io. Poi arriva il coglione di turno, ed è tutto semplice. Io mi sono rotto.

Hank torna dentro, seguito a ruota da Josie. Justin e Clara guardano Beth, poi il bassista alza le spalle.

JUSTIN: E’ una situazione complicata.

BETH: Certo, capisco.

Li guarda sparire dietro il batterista, solo Nick accanto a lei.

BETH: Vai pure.

NICK: Come? No, non ti lascio da sola.

BETH: Si vede che vuoi entrare. Vai, sul serio. Raggiungo Liz.

beth little smile

Nick le sorride velocemente, poi segue gli altri, mentre Beth, un po’ delusa, lo vede rientrare nel locale.




LIZ: Non so come interpretare questa frase.

PHIL: A tuo piacimento.

Liz scuote la testa, poi vede Beth, da sola, all’entrata.

LIZ: C’è la mia coinquilina da sola, con due birre. Vado a recuperarla..

Phil annuisce, poi le sorride.

PHIL: Comunque stai bene. Mi piace la nuova te.

Liz sorride, poi lo guarda allusiva.

LIZ: Più della prima?

Phil alza le spalle, poi le dà la schiena. Ma Liz sente ugualmente la risposta.

PHIL: Non mi dispiaceva nemmeno quella di prima.




Colonna Sonora – Stay (due scene)

casa jessy esterno

Ellie saluta la madre di Jessy, tornando a rassicurarla, la figlia avrà sicuramente preso un colpo di freddo. Non può certo raccontarle che è ormai da un mese che Jessy finisce le serate vomitando, o piangendo. Si avvia nuovamente verso il locale, quando, improvvisamente, vede arrivare Terry.

ELLIE: Ehi.. Stavo tornando indietro..

TERRY: Tu lo sapevi?

terry parla

Ellie rimane interdetta, improvvisamente senza sapere cosa dire.

ELLIE: Terry… Non è così semplice..

TERRY: E cosa c’è di difficile, Ellie? Lo sapevi si o no?

ELLIE: L’ho saputo poche ore fa…

Terry apre le braccia, prima di passarsi le mani tra i capelli.

TERRY: Fantastico, quindi lo sapevi.

ELLIE: Io non voglio entrare in mezzo a queste faide di gruppi…

TERRY: Beh, non puoi non entrarci, Ellie. Si trattava di scegliere tra la tua ragazza e la vendetta della tua ex.

ELLIE: Mackenzie non c’entra niente..

TERRY: Invece c’entra eccome. E come previsto, hai scelto lei.

ELLIE: Terry! Aspetta!

Ma la ragazza si allontana, senza girarsi.




 

Justin e Clara salutano il gruppo, Justin guarda Hank.

JUSTIN: Cerca di stare tranquillo, ok?

HANK: Come no. Sai che me ne frega.

Josie aspetta che i due si siano allontanati, poi si siede su uno sgabello, vicino al batterista.

JOSIE: Non è vero.

HANK: Cosa?

JOSIE: Che non te ne frega. Non riesci ancora a lasciarla andare.

HANK: Però forse è il caso.

Josie lo guarda, fa un sorriso comprensivo.

JOSIE: Lo dici ora che sei arrabbiato…

josie sguardo2

Hank la guarda un attimo, poi fa un sospiro, annuisce con riluttanza.

HANK: E’ vero, non riesco a lasciar perdere. Perché mi fa incazzare. Io capisco tutto, ma ho bisogno che lei mi permetta di starle accanto, che lei capisca che io ci sono. Questa chiusura…

hank pensieroso

JOSIE: Te l’ho detto, ognuno metabolizza in modo diverso.

HANK: Ma io non capisco il suo modo, non riesco a capire lei. E mi dispiace, perché è la prima volta che capita, da quando la conosco.




Colonna Sonora – Of Monsters And Men (fino alla fine)

Liz cammina all’indietro, di ritorno a casa, guardando l’amica.

LIZ: Allora, ti sei divertita?

BETH: E tu, piuttosto?

LIZ: Ti dirò, è andata meglio di quanto pensassi.

Beth fa un sorrisino malizioso, mentre si accende una sigaretta.

BETH: Ci credo, il tipo con cui parlavi fuori..

LIZ: Ah, Phil… Non è niente di importante.

BETH: Beh, Hank si è incazzato parecchio.

Liz la guarda, senza capire.

LIZ: Hank?

BETH: Si, mi avevano seguito, ti volevano salutare..

LIZ: Ah..

BETH: Li avresti salutati?

Liz ci pensa un attimo, poi annuisce.

LIZ: Si. Non ce l’ho con loro, è solo che… Non voglio parlarne. Capisci?

Beth annuisce, poi le sorride.

BETH: Comunque penso di aver trovato l’uomo della mia vita.

LIZ: Chi? Nick?

BETH: Peccato che gli piaccia Josie.

LIZ: Cosa?

BETH: Fidati, una donna queste cose le intuisce..

Beth i infila una mano nella borsa, e dopo poco tira fuori una canna. Liz alza un sopracciglio.

LIZ: Fammi indovinare. Antidepressivo.




Taylor chiude il camerino, gli occhi gonfi, la chitarra su una spalla. Seduta in terra, trova Terry, il volto rigato di lacrime.

TAYLOR: Ehi… Che succede?

TERRY: Succede che mi sono fatta fregare, Tay.

terry cry2

TAYLOR: Di chi parli?

TERRY: Di Ellie. Lei lo sapeva. Tutti lo sapevano.

Taylor sente montare la rabbia, verso Hank e tutti i suoi amici. Fa un sorriso strano, si siede accanto alla ragazza, le cinge le spalle.

TAYLOR: Ti capisco benissimo. Quello che mi hanno fatto stasera, che ci hanno fatto…

TERRY: E’ stato bruttissimo. Non te lo meritavi. Non da persone con cui, nel bene e nel male, hai condiviso cose così importanti…

Taylor fa un sorriso triste, ripensa a Liam e Hank, le scende una lacrima. Sente Terry abbracciarla a sua volta.

TAYLOR: Sai cosa penso, Terry? Che sia una questione di scelte. Lei ha scelto quel gruppo, lei ha scelto Mackenzie. Ora sta a te fare la tua scelta.


NEW YORK, OGGI, 2015


lucas

Lucas spegne la TV, si alza dal divano, stiracchiandosi. Ormai è l’una, sarà il caso di andare a dormire. Rilegge un’ultima volta il messaggio entusiasta della sorella, e ringrazia mentalmente Beth per essere andata a New Orleans. Riporta le mani in alto, sente la schiena indolenzita. Inevitabilmente, lo sguardo gli cade sul soffitto, e su una parte di intonaco crepato che non aveva mai notato prima. Si avvicina, vede i chiari contorni di una botola.

LUCAS: Ma cosa…

lucas spia

Trova la maniglia, fa per tirare e una scala scende lentamente verso di lui, in concomitanza con l’apertura. Si fa luce con il telefono, mentre sale in quella che è stata chiaramente la soffitta di suo padre. Vede tantissimi scatoloni, pieni di CD, e poi i suoi primi dischi, e album di fotografie. Ne apre uno, vede sua sorella appena nata, sua madre che la tiene in braccio. Si sforza di non piangere, ne prende un altro. Suo padre qui è giovanissimo, agli albori della carriera. Vede una foto di un concerto in piazza, una foto con Andy, il chitarrista, una foto attorniato da delle ragazze. Cerca sua madre, non la trova. Ne scorre altre, di folle, di fans, e poi si ferma. Perché in una foto c’è quella donna, Michelle, abbracciata a un Jhonatan di vent’anni più giovane.

michelle giovane

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments

comments

6 thoughts on “3×11- WELCOME TO THE BLACK PARADE

  1. ahahaha e invece sei stata esauriente come sempre! Non hai commentato Josie (e Hank) ma gli altri ci sono tutti! Contenta che ti sia piaciuto il ritorno di CrossRodas (e che tu abbia riletto la puntata, da folle quale sei ahahaha) e vedrai che le cose si complicheranno ancora di più… Ma vi ho promesso chiarezza verso le ultime puntate, quindi portare pazienza 😉 😉

  2. Allora allora…qui ci sono troppe cose da dire e, rileggendo la puntata, sono ancora su di giri!!! con tutta probabilità dimenticherò per strada qualcuno, ma tanto i miei commenti li hai già ricevuti in diretta XD

    LIZ & BETH: le amo già! e forse l’arrivo dell’ex coinquilina aiuterà la nostra protagonista e risalire dall’abisso in cui è finita. ah, per non parlare del giuoco di sguardi tra Beth e Nick… che lui la smetta di andare dietro a Josie che tanto manco si accorge della sua presenza e si butti capofitto su Beth!!! questo cmq è crossroads…nulla è così semplice.

    LIZ & HANK: Quando si sono visti al locale e si son timidamente salutati mi si è sciolto l’heart!!! ce la faranno i nostri eroi a tornare assieme???

    LIZ &…..PHIL: tu guarda chi è tornato sulla scena!!! il loro incontro è stato elettrizzante!!! Cioè…sembran due adolescenti in calore!!! ahaha mi dispiace per hank ma i Philiz sono entrati prepotentemente nella classifica delle ship!!! #sorrynotsorry
    e phil è stato anche più gentile e simpatico rispetto all’ultima volta che lo abbiamo visto!! vai così! facciamo ancora più casino!

    JESSY: jessy………J.E.S.S.Y. cosa stai combinando? cosa bevi? cosa cosa? secondo me la stiamo perdendo di brutto. stai a vedere che crossroads prenderà una piega inaspettata e tutto crollerà! spero per lei che si trovi qualcun altro! magari potrebbe tornare peter! non sarebbe male per curare le ferite!

    JUSTIN & CLARA: Boh…se precedentemente li vedevo bene assieme, adesso mi sta passando. Clara è troppo insipida! ridatemi i drammi jestiani for cortesy!

    ELLIE & TERRY MAGIC GIRZL: non puoi capire quanto son stata felice per ellie ad inizio puntata! certo…è durato un petosecondo ma, ribadisco, questo è crossroads…manco i diamanti sono per sempre!
    Cmq per ora tifo per loro due! Mackenzie deve ancora farsi perdonare per essere andata a letto con rachel!

    ELLIE E MACKMANZAENZIE: mi dispiace non essere d’accordo con lei perchè sono affezionata ad ellie, ma mackenzie ha fatto solamente bene! taylor è stata, come dicono i francesi, ‘na puttana che te dico fermate!!! taylor doveva aspettarselo! ha cominciato a fare la stronza per prima!
    Ti dirò di più! Mackenzie poteva andarci anche più pesante!!! dove sono le foto di lei che sniffa coca sulla tavoletta del cesso???
    Devo ammettere però che ho provato un minuscolo briciolo di compassione quando taylor è andata a consolare terry…
    sì è stato un bel momento, ma taylor vacca era e vacca rimane!

    LUCAS: Attenzione perchè Lucas da personaggio semi-inutile che era ha imboccato una strada interessante! ho avuto un brivido lungo la schiena quando ha trovato la foto di RIP Jhon con Michelle!!! non so se voglio sapere come andrà finire!!! D:

    Un bel ritorno per Crossroads!!! voto: 8

  3. Contento che ti sia piaciuto!
    Si, le band si fanno chiaramente i dispetti, ma ora a prescindere o meno dalla maturità sono ambienti abbastanza competitivi, e non sempre si gioca “pulito” (ora questi sono proprio dispettucci bassi, ma sono anche gruppi di provincia, ancora…). Il gruppo di Liam avrai modo di vederlo di più nelle prossime puntate, anche in relazione agli altri… (e poi mi ridirai…)
    Per il resto non credo che sia più una ship fattibile, però sognare è lecito!
    Grazie per il commento, alla prossima! (e grazie per l’osservazione sulla battuta di Beth, fa sempre piacere vedere che mi leggete attentamente 🙂 )

  4. Eccoci qui…il primo pezzo su Liz è veramente toccante, fa venire una gran tristezza e dispiacere, leggerla lì in quello stato di depressione 🙁 Per fortuna arriva Beth a salvarla, diciamolo è meglio di tutti quei presunti cavalieri che si trovava intorno 🙂 Per la serie cavalieri valorosi…chi sei Phil? che vuoi? tornatene a pascolare a casa tua! Già qui è un casino con Ethan e Hank! Già me lo vedo, qui viene fuori un triello per il cuore della nostra beniamina! 🙂 Menzione speciale per Lucas in versione ispettore Clouseau (riguardo Jhonatan e Michelle sono sempre più convinto anche io della mia teoria, che evito di scrivere per non spoilerare 🙂 )! Per la guerra tra band, devo dire che mi hanno un po’ scassato, cioè ormai tifo per il gruppo di Liam(il personaggio più maturo della serie a mio avviso), visto che quella di Taylor e quella di Hank si comportano come adolescenti diabolici! Per non parlare della sorte della povera Ellie, innocente e finita vittima del fuoco incrociato. (e le possibili ripercussioni che potrebbe avere lo scherzetto di Mac&co. sul lavoro del padre di quest’ultima!) Però così posso tornare a shippare Ellie e Liam *_* Rivoglio Ethan!!! Ridatemi Ethan insieme a Liz…odio Phil!!! Pussa via Phil!!! Attendo con impazienza la prossima settimana per il ritorno del mio beniamino!(perchè torna???) E per altre scoperte di detective Lucas 😉

  5. Grazie a te per questo commento!! 🙂
    Hai decisamente fatto un’analisi chiara della situazione: a cominciare dal pentagono che in questa puntata si è cominciato a delineare (povera Beth, appena arrivata e già in questo casino XD).
    Liz e Jessy, seppur in modo diverso, sono entrambe in un momento di svolta. Entrambe hanno subito grossi cambiamenti ed entrambe stanno reagendo in modo diverso, ma non è detto che proprio questo non possa riavvicinarle. Vedremo 😉 Justin e Clara… Come fa notare anche Hank, è chiaro che ci siano dei problemi, se Justin tutte le volte che vede Jessy ammutolisce…
    Ahahaha Phil a quanto pare piace a tutti (così come Beth XD). Su Josie invece non si pronuncia nessuno, come mai?? :p
    Sul finale beh, le prossime puntate saranno moooolto chiarificative 🙂 grazie per aver letto :* <3

  6. Direi che abbiamo cominciato proprio bene! xD Hunk incazzato, Terry incazzata, Jess che vomita, Taylor che piange come una fontana…Avevi ragione quando avevi preannunciato una piega skins-iniana del telefilm! qui non ce n’è nemmeno uno un po’ contento!
    Mi dispiace molto per Ellie che si è ritrovata a subire le conseguenze negative della vendetta del gruppo, però penso che fosse inevitabile. Il discorso che fa Terry alla fine della puntata sul fatto che comunque Taylor avesse condiviso con il vecchio gruppo momenti importanti della sua vita non fa una piega, ma questo valeva anche per Taylor, avrebbe dovuto evitare di giocar loro quello scherzo attraverso Alex. Se non vuoi essere trattata di merda, evita di comportarti di merda…
    Sono contenta per Liz, che è riuscita ad uscire di casa, poi Phil mi sta simpatico, mi piace quel suo modo un po’ strafottente e ironico di approcciarsi, sono curiosa di vedere come andranno le cose fra loro due. E mi piace tantissimo Beth, eheheh, neanche a far l’apposta è rimasta colpita da Nick, che a sua volta è preso da Josie e Josie da Hunk, che casino xD Chissà, come andranno le cose, chissà che mosse faranno… L’unico personaggio un po’ difficile da sopportare in questo momento, forse, è Jessy, visto che si trova con un amore non corrisposto, e uno mandato a puttane nel momento peggiore… non è difficile da credere che abbia davvero passato questi tre mesi a piangere e vomitare, spero si dia una scrollata però, soprattutto dopo aver visto Liz. Vorrei tanto tanto tanto che Liz ritornasse a parlare e chiacchierare con Ellie e Jess, ma giustamente deve fare quello che si sente… Mi ha colpito il modo in cui ha detto di sentirsi quando è in loro presenza 🙁 Justin e Clara…beh non c’è molto da dire, è utile utilizzare l’espressione di Jess “piccioncini innamorati”, lo sono, o almeno apparentemente sembra che lo siano. Però, ricordiamocelo: Clara non sarà mai l’amore della vita di Justin, è una bella ragazza, gentile, disponibile, ma fra questo e il vero amore ne passa…
    Lucas: mamma mia, mi è venuto un colpo nell’ultima scena, ma è quindi è davvero quello che penso? chissà, non voglio mettere le mani avanti! ma sta cominciando a venirmi un’ansia! °-°
    Non vedo l’ora di leggere la prossima!! e grazie mille per questo inizio 😀 😀 <3 <3

Comments are closed.