3×05 – COMING HOME

Se vi siete persi gli episodi della prima e seconda stagione, cliccate qui: 

PREVIOUSLY ON CROSSROADS

Volevo inoltre ringraziare tutti per il supporto e per seguire la storia, dai grafici del blog siete davvero tanti! E a proposito di questo, immagino che molti di voi leggano senza commentare… Mi rendo conto che a volte è scocciante, magari siete di fretta, ma io ho veramente bisogno di un vostro feedback, anche saltuario… Giusto per farmi sapere che ci siete, che lo seguite (oppure avete smesso, e se avete smesso perchè), cosa pensate funzioni e cosa no…. Altrimenti la storia non potrà mai migliorare, io non potrò mai migliorare! Grazie ancora a tutti, e buona “visione”!


NEW YORK


casa liz beth

beth

Beth bussa leggermente alla camera di Liz, una tazza di caffè nell’altra mano. Nessuna risposta. Si decide ad entrare e la trova così, nella stessa posizione di ormai tre settimane, lo sguardo fisso su una schermata bianca del computer, entrambe le mani a sorreggerle la testa.

BETH: Anche oggi, niente?

Liz scuote la testa, sconsolata, prende il caffè che Beth le porge.

LIZ: Grazie. No, niente. Non so veramente di cosa dovrei parlare..

liz14

Beth sorride, cerca di fare ironia.

BETH: Se non lo sai tu… Sei tu la scrittrice, qui.

Liz le rivolge uno sguardo mesto, accenna un sorriso.

LIZ: Non riuscirò mai a scrivere niente. Ho la testa impegnata.

BETH: Comincia a rispondere alla lettera di Hank, allora. E’ passata una settimana.

Liz si limita a sorseggiare il caffè, lo sguardo vacuo.

BETH: Liz, lo sai che mi fai sentire in colpa, vero?

LIZ: Perchè dovresti sentirtici?

BETH: Perchè ti ho spronato io, a parlare con Ethan.

LIZ: Era una cosa che andava fatta, prima o poi. Non potevamo continuare a fare finta di niente per sempre.

BETH: Però ora… Ti devi riprendere. Sono passate 3 settimane.

LIZ: E non si è mai fatto sentire.

BETH: Hai detto che avete deciso di allontanarvi per un pò..

Liz scatta in piedi, in un moto di rabbia.

LIZ: Già, allontanarci per un pò. Vedo che a lui riesce benissimo, mentre io sono qui che mi dispero.

BETH: Provate due cose diverse…

LIZ: Io non penso che lui provi proprio niente.

Beth non sa come rispondere, vorrebbe farla ragionare ma sa che non porterebbe a nulla.

BETH: Liz..

LIZ: Hai ragione, sto esagerando. E’ che era importante, per me. Soprattutto qui.

BETH: Immagino che la nostalgia di casa sia ancora più forte.

Liz annuisce, ricaccia indietro le lacrime.

LIZ: Si, lo è.


NEW ORLEANS


saletta prove

justin6

Justin entra nella saletta prove quasi saltando, mentre gli altri tre, già sul palco, si voltano repentinamente per guardalo.

JUSTIN: Ragazzi, grandi novità!

Mackenzie lo guarda raggiungerli sul palco. Con il fiatone.

MACKENZIE: Ti stai allenando per la maratona di New York? Prendi fiato, Just.

mack

Justin scuote la testa, le porge un foglio, mentre Alex e Hank continuano a guardarlo perplessi.

JUSTIN: Leggi questo.

Mackenzie scorre velocemente il voltantino, poi sorride.

MACKENZIE: Contest aperto a tutte le band della provincia, la quota di partecipazione è 200 dollari..

ALEX: A testa?

MACKENZIE: No, in tutto. E’ un contest famoso, prevede l’esibizione ad una serata, al Door Bar, e al miglior gruppo….

HANK: Verranno garantite delle date in alcuni dei migliori locali di New Orleans. E poi si sa, da cosa nasce cosa.

Gli altri tre si girano verso di lui, lo sguardo corrucciato.

JUSTIN: E tu come lo sai?

Hank alza le spalle, a disagio.

HANK: Ieri sono venuti a portare questo volantino al cinema.

JUSTIN: E non hai detto niente?

MACKENZIE: L’importante è che ora lo sappiamo.

ALEX: Io direi di non pensarci nemmeno.

alex fuma

Hank rimane in silenzio, un pò dubbioso.

MACKENZIE: Concordo, sono 50 dollari a testa, ce li restituirà la gente una volta che avremo vinto…

Justin ignora la conversazione, continua a guardare l’amico, Hank se ne accorge quando alza lo sguardo e incrocia il suo.

JUSTIN: Sto ancora aspettando una risposta.

HANK: Io.. Non sono sicuro sia una buona idea.

hank2

ALEX: Scherzi? E’ un’occasione unica!

HANK: Noi… Noi l’abbiamo già avuta, “l’occasione unica”. E non è andata molto bene.

Mackenzie lo guarda,sulla difensiva.

MACKENZIE: E quindi cosa dovremmo fare? Continuare a rimurginarci e accontentarci di fare musica in qualche pub gratuitamente, oppure pagando noi i gestori? Io non ci sto, Hank. Io con la musica ci voglio vivere.

Alex la guarda ammirato.

ALEX: Sagge parole.

HANK: Io ti capisco benissimo, Mackenzie, ok? Anche io con la musica ci voglio campare.

MACKENZIE: Non mi sembra.

JUSTIN: Hai paura.

Tutti si girano verso Justin, senza capire, mentre Hank scuote la testa.

HANK: No, non è questo il punto…

Guarda l’amico, si decide a parlare.

HANK: Sai cosa mi è successo. Ho paura che.. Che ricapiti.

Justin annuisce, poi sorride.

JUSTIN: Ho capito. Ma direi che… Il fatto che te ne preoccupi, che ti poni dei problemi per questo… Ti rende già diverso da prima, non credi?

Mackenzie annuisce a sua volta, incoraggiante.

MACKENZIE: Just ha ragione, Hank. Tu sei diverso. E non è una frase detta allo scopo di convincerti, perché sarei la prima a non coinvolgerti in una cosa così importante se avessi paura che tu possa mandare nuovamente tutto a puttane.

Hank li guarda alternativamente, mille dubbi lo attraversano, poi finalmente sorride.

HANK: Ok, va bene. Facciamolo.

ALEX: Vinciamo questo cazzo di concorso!

 


NEW YORK


Liz rimane immobile, sul letto, a guardare il soffitto. Beth è andata a lezione, l’ha lasciata con una pagina bianca, la stessa ancora visibile dal monitor del computer sulla scrivania. Non sa cosa scrivere, non ha voglia di mettere il cuore nero su bianco.

“Per fortuna avevano detto che il cuore si può spezzare solo una volta. Sarà pure un graffio, ma cazzo se brucia”.

Cerca un modo per non pensare a Ethan, al fatto che un tassello importantissimo della sua vita a New York si sia frantumato, si sforza di non pensare al Natale imminente… E poi si ferma, smette di pensare. Si alza in piedi, va al computer. E lo fa, semplicemente. Poi chiama suo padra.

JHON: Elizabeth?

LIZ: Papà.. Ho bisogno di vederti.

JHON: Quando?

LIZ: Diciamo… Tra due ore al massimo. Ho un’aereo da prendere.


NEW ORLEANS


Jessy apre la porta, lo guarda, sorridendo.

SexyDesktop Wallpaper Image

JESSY: Come ti senti?

Lucas la guarda, sospirando.

LUCAS: Un pò teso.

lucas 3

JESSY: Non devi, andrà tutto bene.

LUCAS: Non capita tutti i giorni di incontrare i genitori della tua ragazza. Ad una cena. E’ una cosa importante.

Jessy gli stringe velocemente una mano, rassicurandolo.

JESSY: I miei sono persone tranquille. Gli piacerai. Hai già conquistato la figlia.

In quel momento un uomo si affaccia all’ingresso.

padre jessy
Rick

 

RICK: Mi sembrava di aver sentito la porta… Tu devi essere Lucas.

Lucas annuisce, poi porge la mano al padre.

RICK: Piacere, io sono Rick. Vieni pure, siamo in cucina, mia moglie è sempre da tenere d’occhio quando è ai fornelli…


NEW YORK


Colonna Sonora – Coming Home (due scene)

BETH: Arrivo!

Apre la porta della camera, si trova davanti Liz, vestita di tutto punto, la tuta sformata che vestiva da giorni finalmente abbandonata.

BETH: Stai andando da qualche parte?

Liz annuisce, sorride come può.

LIZ: A dire la verità, si. Torno a casa, Beth.

Beth la guarda, non può fare a meno di tradire la delusione.

BETH: Ancora..

Liz scuote la testa immediatamente.

LIZ: Non sto scappando un’altra volta, davvero. Sto semplicemente… Andando a casa per un pò. Natale, qualche settimana in più. Non è un addio, Beth.

Beth ora le sorride di rimando, rassicurata.

BETH: Quindi stai andando via per un pò…

LIZ: Si, ho bisogno di staccare la spina, rivedere tutti… Tornare a casa, insomma. Lì ho l’ispirazione che mi serve, non ho mai scritto molto di convincente, lontano da New Orleans. Ma torno, è ovvio. La mia vita ormai è a New York.

BETH: E come arrivi in areoporto?

LIZ: Ecco, a proposito… Ho mio padre che mi aspetta qui sotto.

BETH: I vantaggi di avere una limousine.

Liz sorride, poi scuote la testa.

LIZ: Credo che a questo giro guiderà lui.

Beth sorride, poi la guarda.

beth ok

BETH: Dammi almeno la possibiltià di accompagnarti alla porta.

LIZ: Non ti stai liberando di me, mi dispiace ricordartelo.

BETH: E io che ci speravo.

Poi le due si guardano, scoppiano a ridere. Liz trascina un piccolo trolley che aveva lasciato all’ingresso.

LIZ: Allora… A presto.

BETH: Ci sentiamo su whatsapp.

LIZ: Siamo persone tencologiche, noi.

Si sorridono un’ultima volta, poi si abbracciano. Beth la guarda allontanarsi, sventolare una mano, e nel sorriso non può fare a meno di sentire gli occhi pizzicarle.




areoporto new york


JHON: Sei arrivata.

Liz guarda l’areoporto nel quale è atterrata solo pochi mesi fa, annuisce livemente.

LIZ: Arriverò quando sarò a New Orleans.

Il padre guarda in alto, simula insofferenza.

JHON: Ah, questi scrittori… Hai capito che intendo.

padre liz parla

LIZ: Mi fa strano sentirmi definire una scrittrice, papà.

JHON: Però lo sei.

LIZ: Già, e con i primi guadagni mi sono comprata un biglietto aereo per tornare a casa.

JHON: Ognuno li usa come preferisce. Non è una fuga, questa.

LIZ: No,non lo è.

JHON: Però, considerando il mio lavoro, non so se ci sarò quando ti deciderai a tornare qui… E volevo che tu sapessi… Che sono orgoglioso di te.

Liz lo guarda, gli occhi lucidi.

JHON: E che mi dispiace, di non essere stato il padre che volevi, il padre di cui tu e Lucas avevate bisogno…

LIZ: Papà..

liz senza parole

JHON: Fammi finire, ti prego. Quello che voglio dire è che… Nonostante non sia stato presente nella tua vita, il fatto che tu sia una persona così piena di talento e di passione…. Non può che, egoisticamente, farmi credere che abbia in qualche modo contribuito alla tua bravura.

Liz annuisce,lo guarda.

LIZ: Lo credo anche io, papà.

Jhon le sorride, poi l’abbraccia, mentre Liz comincia a singhiozzare.

LIZ: Ti prego, non sparire.

JHON: Non lo farò. Ci vediamo presto, tesoro.

Liz scioglie l’abbraccio, una voce annuncia che il gate è in fase di chiusura.

JHON: Corri!

Liz lo guarda un’ultima volta, si gira, corre fino all’entrata del gate, poi si gira, vede Jhon già girato.

LIZ: Papà!

Il padre si gira, la guarda, Liz ne vede gli occhi lucidi.

LIZ: Ti voglio bene!

JHON: Anche io te ne voglio, Elizabeth.

Vede alcune persone girarsi, riconoscerlo, fermarsi a chiedere l’autografo. Jhon continua a guardarla, a sorriderle, finchè Liz non sparisce risucchiata dalla folla.

Liz aspetta che la navetta apra le porte per condurla all’aereo. Sa che poi dorvà spegnere il telefono, quindi decide di chiamare ora.

ELLIE: E queste chiamate a tradimento?

LIZ: Sono per un bisogno urgente.

ELLIE: Ethan scassa ancora? Urge riunione su Skype? Perchè Jessy è un pò impegnata stasera…

LIZ: Ho bisogno di qualcuno che mi venga a prendere. Sto tornando a casa, Ellie.


NEW ORLEANS


Lucas finisce di abbottonarsi il cappotto, poi guarda i genitori di Jessy.

LUCAS: Grazie mille per la cena.

DALIA: E’ stato un piacere averti con noi.

mamma jessy
Dalia

 

Lucas annuisce, poi saluta il padre di Jessy.

LUCAS: Arrivederci.

RICK: Ti rivogliamo a cena al più presto. Magari quando mia figlia non avrà tutte queste pagine da studiare, in modo da non cacciarti da casa subito dopo cena..

Jessy fa un sorriso ironico, poi accompagna Lucas alla porta.

LUCAS: Pare sia andata bene.

JESSY: Visto? Che ti avevo detto…

LUCAS: La fai facile tu, mia madre ti conosce da quando avevi tre anni..

Jessy ride, poi scuote la testa.

JESSY: Però sei il primo ragazzo che ho portato a casa.

LUCAS: Justin non ha mai conosciuto i tuoi?

JESSY: Non come fidanzato.

Lucas annuisce, rasserenato.

LUCAS: Sei sicura che non vuoi venire un pò da me? Mamma è fuori con questo Paul, la casa è libera..

JESSY: Mi piacerebbe, ma veramente, voglio studiare un pò..

LUCAS: Ok. Ma non studiare troppo, ti si fonde il cervello…

La bacia sulla fronte, poi le sorride.

LUCAS: Ci vediamo domani.

JESSY: Ci puoi contare. Verrò a svegliarti alle 8 e mezza, poi dritti in biblioteca.

LUCAS: L’apoteosi del romanticismo.

jessy scuote la testa T

JESSY: A domani.

LUCAS: A domani.

Chiude la porta dietro di sè, torna in cucina, i suoi ancora seduti a tavola.

DALIA: Sembra un bravo ragazzo.

JESSY: Lo è.

DALIA: E non si vede tutta questa differenza di età.

Rick la guarda, scuote la testa.

RICK: Hanno due anni di differenza. Noi ne abbiamo cinque, tesoro.

Dalia accenna un sorriso, poi alza le spalle.

DALIA: Che c’entra…

RICK: L’importante è che tu sia felice.

DALIA: L’importante è che lui non sia uno stronzo.

Jessy guarda la madre, gli occhi sgranati, stupita dalla parolaccia.

DALIA: Come quell’altro… Il tuo amico, Justin…

RICK: Non mi sembrava stronzo.

DALIA: Invece aveva proprio la faccia da furbetto.

Jessy rimane per un attimo basita, senza sapere cosa dire, poi la madre si alza.

DALIA: Vado a lavare i piatti.

RICK: Ti dò una mano.

La madre di reca in cucina, il padre guarda un attimo Jessy, le sorride, rassicurandola.

RICK: Non ascoltare tua madre…

JESSY: Riguardo a cosa?

RICK: Riguardo agli stronzi. Io.. Voglio sapere se sei felice con lui, tesoro.

Jessy non sa cosa rispondere,è schiacciata dall’onestà di quella domanda.

JESSY: Io… Certo. Lucas mi ama, è un bravo ragazzo, mi tratta bene..

RICK: Certo, questo si vede, dal modo in cui ti guarda. Lui ti ama. Quello che stasera non si è visto, che io non ho visto, è il modo innamorato in cui tu dovresti guardare lui.

Jessy abbassa lo sguardo, ora non sa più cosa dire.

RICK: Tua madre è della scuola “trova qualcuno che ti ami al 150% e che ami al 120%”, ed è un discorso molto vantaggioso per te e per il tuo cuore, e va bene, ma… L’amore è un’altra cosa.

JESSY: E cosa?

RICK: Prova a pensare, in questi 22 anni, a tutte le cotte che ti sei presa. Ora concentrati, pensa a quella che ancora ti gira per la testa, nonostante Lucas, nonostante sia passato del tempo. Pensa a quella persona che cambia il tuo modo di comportarti quando è nel tuo raggio visivo, quella persona che non vorresti mai vedere con un’altra, quella persona per cui ti guardi allo specchio e cerchi di essere più bella, quella persona con cui non riesci ad essere controllata, paziente, accondiscendente, perchè magari ti fa piangere, arrabbiare, ma anche essere euforica, non serena, ma felice. Questo è l’amore, secondo me, Jessy.

Dalia fa capolino per un attimo dalla cucina.

DALIA: Allora, questa mano, arriva o no?

JESSY: Questo è quello che provavi per la mamma?

RICK: Questo è quello che ancora provo, certo, in forma diversa, ma è un sentimento costante. Non avrei mai potuto sposare nessun’altra e spero che non lo faccia nemmeno tu. Se Lucas ti fa provare tutto questo, allora va benissimo, ma… Se non ci riesce, penso che dovresti cercare la persona che invece ce la fa. Sempre ammesso che tu l’abbia già incontrata.

Poi va in cucina, lasciando la figlia piena di dubbi.




areoporto


 

ellie2

ELLIE: Io non ci posso credere!

Liz le corre incontro, le due si abbracciano.

LIZ: Credici, sono vera!

ELLIE: Sono l’unica ad aspettare Miss Marshall, la nuova penna newyorkese?

Liz sorride, scuote la testa.

LIZ: Quanto mi è mancata, questa ironia. Comunque si, non ho detto niente a nessuno..

ELLIE: Che venivi o… Che partivi?

Liz la guarda brevemente, capisce che sta parlando di Ethan.

LIZ: Non ho creduto ci fosse bisogno di avvisarlo che stavo tornando. Sta andando avanti anche senza di me.

Ellie la guarda, cerca di farle tornare il sorriso.

ELLIE: Tranquilla, qui c’è qualcuno che di situazioni di merda se ne intende…

Liz si fa subito comprensiva.

LIZ: Con Mackenzie non hai parlato?

ELLIE: E cosa dovrei dirle?

Liz alza le spalle, non lo sa bene nemmeno lei.

LIZ: Forse è meglio così. Mettere le cose in chiaro non sembra essere la soluzione migliore, ultimamente.

ELLIE: Ora ci pensa New Orleans a farti ritrovare la voglia di scrivere… Dove la porto, signora?

Liz si accomoda sul sedile anteriore, guarda Ellie alzare la musica, aspetta che la guardi, che capisca, che sorrida a sua volta assieme a lei.

LIZ: Vorrei andare da Hank.

Colonna Sonora- Only One (3 scene)

cinema joy

LIZ: Però, una sistemazione niente male.

Ellie ride, incapace di trattenersi.

ELLIE: Devi vedere quanto è credibile.

Nick, alla biglietteria, le guarda.

LIZ: Ciao, scusa se ti disturbo, cercavo Hank.

Nick la guarda un attimo, poi fa un leggero sorriso.

nick2

NICK: Tu devi essere Liz.

LIZ: Sono così famosa?

NICK: Abbastanza. Io sono Nick, lavoro con Hank…

Ora è la volta di Liz di sorridere.

LIZ: Anche tu sei famoso.

Nick la guarda senza capire, poi si alza, le guarda entrambe.

NICK: Entrate. Vado a chiamarlo, ha appena finito il turno..




josie4


 

JOSIE: Quindi alla fine, contest sia.

Hank la guarda, mentre si mette la tracolla sulle spalle.

HANK: Pare di si.

JOSIE: E tutta la storia del “il successo mi cambia”?

Hank fa un breve sorriso, rassicurato.

HANK: Mi hanno detto che stavolta sembro già cambiato di mio.

Josie lo guarda un attimo, senza parlare, poi abbassa lo sguardo, tenta di ironizzare.

JOISIE: Se intendono in meglio, non oso immaginare prima come fossi…

Hank le regala una smorfia di disappunto, poi Nick entra nella sala del personale, guarda l’amico.

NICK: C’è una sorpresa per te.

Hank e Josie lo guardano entrambi, senza capire.

NICK: Una ragazza, ad essere precisi.

Sulla faccia di Hank si fa strada la possibilità che lei sia lì, esce dalla stanza e finalmente la vede.

hank si gira

 

Liz si volta in quel momento, ha appena finito di parlare con Ellie.

HANK: Liz!

liz to hank promo

LIZ: Ciao, Hank.

E rimangono per un attimo a guardasi, con Josie,Nick e Ellie che li guardano a loro volta. E poi Liz gli corre incontro, e finalmente si abbracciano, e finalmente sono di nuovo insieme.


NEW YORK


Beth si decide a rispondere, dopo aver fissato sorpresa il display del cellulare.

BETH: Ehi, Ethan.

ETHAN: Ehi, Beth… Come va?

BETH: Bene, e tu?

ETHAN: Vado avanti. Volevo sapere… Per caso sei a casa, Liz è con te? Ho provato a chiamarla ma il telefono è irraggiungibile..

Beth si morde il labbro inferiore, senza sapere cosa rispondere.

BETH: E’ sull’aereo.. Per quello il telefono è spento.

Dall’altro capo del telefono, il silenzio. Poi Ethan si decide a chiederglielo.

ETHAN: Sull’aereo? Perchè, dove sta andando?

BETH: E’..E’ tornata a casa, Ethan.


NEW ORLEANS


Colonna Sonora- Here’s To Us (fino alla fine)

locale new orleans

ELLIE: E poi finalmente si sono abbracciati, e una bella pomiciata non gliela toglieva nessuno…

Liz la guarda sospirando, prima di girarsi verso Jessy.

LIZ: Mi pento di aver detto che mi mancava quest’ironia.

JESSY: Almeno non la devo subire tutta io.

ELLIE: Ma se non ti vedo mai! Sempre a studiare, all day-all night…

JESSY: Che è quello che avrei fatto anche stasera. Ma per Liz ho fatto un’eccezione…

ELLIE: Vi prego, continuate a bistrattarmi, non badate al mio cuore infranto…

Liz le appoggia la mano sulla spalla.

LIZ: Come hai detto tu, ti faccio compagnia. L’unica a cui le cose vanno alla grande, mi sa che è Jessy.

E Jessy prova a sorridere, come può.

 

PUB 2X09

Hank entra nel locale, li trova già seduti al tavolo, Justin e Mackenzie, le birre davanti a loro.

HANK: Scusate il ritardo..

JUSTIN: Figurati, sappiamo che con la tua posizione da cacciatori di talenti..

HANK: Oh, fanculo. E’ arrivata Liz. Ho fatto tardi per quello.

Justin si limita ad alzare un sopracciglio, mentre Mackenzie sorride.

MACKENZIE: Ah si, è tornata? Quando?

HANK: Stasera. Mi ha fatto una sorpresa..

JUSTIN: E sei contento?

Hank scrolla le spalle, prova a simulare indifferenza.

HANK: Si, dai.

Mackenzie scoppia a ridere,poi gli fa il verso.

MACKENZIE: “Si,dai”! Lo sai che non sei credibile, vero? Tutta questa indifferenza..

Justin alza le spalle, sorridendo a sua volta.

JUSTIN: Non fare il duro con noi, non attacca.

MACKENZIE: Il nostro batterista si è finalmente innamorato, o, in questo caso, ri-innamorato! Non è dolcissimo,Just?

Justin e Mackenzie cominciano a ridacchiare, mentre Hank li guarda con supponenza, nonostante il rossore.

HANK: Ricordatemi perchè sono stato così stupido da farvi diventare amici..

JUSTIN: Ah, peggio per te!

Mackenzie sorride un’altra volta, lo guarda dolcemente.

mackenzie ascolta

MACKENZIE: Appurato che si, sei contento, direi che dobbiamo berci su. Tre rhum?

Justin prova a temporeggiare.

JUSTIN: Stiamo bevendo la birra..

MACKENZIE: La finisci dopo. Tre rhum!




 

JESSY: Quindi non gli hai detto che stavi tornando.

Liz scuote la testa, poi alza le spalle.

LIZ: No e poi… Non penso sarebbe cambiato molto. Ha detto che ci dovevamo allontanare e.. Lo sta facendo.

JESSY: Ma forse è meglio così, non trovi? Se tu provi per lui cose che non possono essere ricambiate..

Liz annuisce, lo sguardo duro.

LIZ: “SE” fosse così, potrebbe anche essere la soluzione giusta. Ma ho paura che lui sia solo troppo orgoglioso per ammetterlo…

ELLIE: Cazzi suoi. Vedremo alla fine della fiera, cos’avrà ottenuto con questo orgoglio di merda.

Liz la guarda, stupida dal tono duro dell’amica.

LIZ: Stiamo ancora parlando di Ethan?

ELLIE: E’ un’invettiva generale.

Liz sorride, poi Jessy si schiarisce la voce, le guarda entrambe.

JESSY: Cuori infranti a parte, sono contenta che tu sia tornata. In questi mesi sia io, che te, che Ellie, abbiamo affrontato così tante cose… Ci sono così tante novità… E’ un bene che tu sia qui. Mi ci voleva proprio, un ritorno alle origini.

ELLIE: Me ne sono accorta, hai rinunciato perfino alla compagnia di macroeconomia e diritto aziendale per venire qua…

Jessy la manda a quel paese, il dito medio alzato.

LIZ: Direi di brindare.

JESSY: I brindisi non ci hanno portato molta fortuna.

LIZ: Brindiamo a noi. Non dovremmo correre pericoli.

ELLIE: E sia!

E tutte e tre fanno tintinnare i bicchieri.

ELLIE: E cazzo, speriamo che le cose vadano meglio!

LIZ: Anche perchè peggio di così…

Poi bevono tutto d’un fiato il loro bicchiere.

Comments

comments

10 thoughts on “3×05 – COMING HOME

  1. Si probabilmente galeotto fu il set di Jumper e chi scrisse la sceneggiatura 🙂 Insieme hanno fatto anche New York, I Love You (https://www.youtube.com/watch?v=awfSLGYNb5w) sempre del 2008 (o almeno così dice Imdb) che però non ho ancora visto. Comunque sono la coppia più bella di Hollywood (di quelle non franate miseramente) *_*

  2. Jumper è tra l’altro il film dove si sono conosciuti la Bilson e Christensen, right?
    Comunque a me fanno sempre piacere i commenti, i brufoli un pò meno XD

    Comunque si, siamo vicini a Natale (ha un calendario tutto suo CrossRoads, siamo ancora nel 2014! 😉 ) e per vedere come e in che modo Liz scoprirà dell’allegra relazione tra sua madre e il padre di Ethan (che, mi vien da dire, capita proprio al momento giusto).. dovrai aspettare ancora un pò… Ma non troppo, su questo stai tranquillo 😉

  3. Credevate di esservi liberati di me e dei miei commenti stupidi e apparentemente (ma anche sicuramente) senza senso, ma eccomi qui, come un brufolo nella sera di un’uscita importante 🙂
    CrossRoads ormai è come un buon vino, invecchiando migliora. Questa puntata è stata molto interessante, abbiamo potuto conoscere particolari del personaggio di Jessy, ovvero i genitori e come fatto già notare dai commenti precedenti, abbiamo assistito al discorso del padre, molto molto saggio ( che ha la stessa profondità del discorso fatto all’inizio da Sir Anthony Hopkins in Vi presento Joe Black). Tutti i padri in questo telefilm sono una sorta di Yoda (giusto un po’ più sexy) 🙂 Sempre come chi mi ha preceduto sono preoccupato per il destino di Rick, mi auguro sia intollerante al lattosio e che a New Orleans non vendano il gelato Valsoia, così evitiamo morti inutili, che traumatizzano per sempre la vita degli spettatori adolescenti (Mithc perché hai raccolto quel gelato??? Perchéééééé???non potevi aspettare e comprare un tappetino per l’auto nuovo!!!…scusate era l’adolescente in me che è risorto per un attimo). Comunque dai più reconditi spazi del nerdume, ricordiamo che Rick prima di essere il padre di Dawson è stato il primo Flash televisivo (https://www.youtube.com/watch?v=Usu7cX_5tvg guardando nei titoli della sigla noterete un certo Danny Bilson come sviluppatore della serie, il cognome non è una coincidenza, ma è proprio il papà di Rachel) …quindi questo fa di Jessy a tutti gli effetti la figlia di Flash! Lucas rischia di essere scaricato in un lampo! 🙂
    Dico solo un povera Beth e povero Ethan, con Liz che si è data alla fuga 🙂 Anche un povera Josie è doveroso, che con il ritorno della Newyorkese è tornata a fare da tappezzeria 🙂
    Un momento di silente ammirazione per l’immagine con la triplice Liz tratta da Jumper (https://www.youtube.com/watch?v=i8nxUHGZqmg), chi non sa di cosa parlo, recuperi subito!!! 🙂
    Ora visto e considerato che ci avviciniamo a Natale (Comunque qui bisogna ricalibrare il calendario!…in realtà siamo più vicini al 4 luglio)…mi aspetto una bella cena di famiglia dove Paul e Sarah faranno incontrare le loro rispettive famiglie, così ci sarà molto da ridere…ma quello che mi preme ora è sapere con chi si ritroverà sotto il vischio Liz?(ci deve essere quella scena, è un classico e la esigo 🙂 ) Secondo me in questo momento la più quotata è Ellie 🙂 Ora vi saluto e non mi resta che attendere con impazienza le prossime puntate per scoprirlo 🙂

  4. ahhh sono contenta che ti sia piaciutaaa 🙂
    Si, per Beth dispiace, più che altro anche perchè ora rimarrà un pò da sola (come ha detto lei stessa, non è che si sia trovata troppo bene a New York…) in ogni caso, non è un addio definitivo! 😉

    Per il resto sono happy se tu hai finalmente deciso chi shippare, però è anche vero che beh… Il fatto che Ethan non fosse chiaro è ormai risaputo, serviva unicamente la conferma con il discorso della 3×4.. E’ anche vero che lui ora aveva chiamato, quindi chissà…. Vedremo nella prossima, anche riguardo a Jessy 🙂
    Ti aspetto lunedììì 🙂

  5. ELE SEI FANTASTICA AHAHAHAHAHA (” dopo il discorso di papà Dawson che spero eviterà di mettersi a mangiare gelati mentre guida,” bellissimaaaaaaaaaa ahhaaha)
    vabbe dopo questa risata virtuale (ho riso davvero), sono d’accordo con ciò che ha detto l’ele, e come ho scritto sul gruppo, sono arrivata alla conclusione che LIANK è la strada giusta. Su su Liz, non ti confondere le idee….. e inoltre il quadrato appena formatosi sta per ritornare un triangolo, ne sono sicura! jessy è rimasta stordita dalla chiacchierata con “papà Dawson” , ne vedremo delle belle….. per lucas mi dispiace un po’, perchè è un bravo ragazzo e ci tiene a lei…però Rick ha ragione!
    l’unica cosa che mi è dispiaciuta di questa puntata è che beth sia stata abbandonata nella grande mela, non proprio per il fatto che liz se ne sia andata, ma perchè sicuramente si sarà sentita un po’ inutile, non essendo riuscita ad aiutarla e tirarla su di morale…ma in fondo sa anche lei che ne aveva bisogno!
    Cara mia pittachannel, non vedo l’ora di leggere la prossima puntata per vedere la mossa di ethan. E di jessy. La curiosità mi divoraaaaaaaaaaa……..

  6. Aspetta che smetto di ridere…. Ok, ci sono.
    Ti rispondo citando alcune delle tue frasi più memorabili:
    Devo commentare Ethan? troppo tardi bellezza! Ti inviteremo al battesimo del figlio di Hank e Liz #sorrynotsorry
    Come ho scritto anche a Jess, purtroppo Ethan è così, un pò tardone, ma ci piace anche per questo (o no?) e quindi non sapeva come affrontare la situazione, anche perchè diciamocelo, non sa nemmeno ben lui quello che sente….
    Jessy e Lucas stanno per affondare come la Concordia…
    Beh, chiaramente siamo arrivati ad una situazione “limite”; come ha brillantemente dedotto Jess, ora Jessy si trova davanti ad un bivio… Presto vedrete che decisione deciderà di prendere.
    “QUESTA SHIP (liank) E’ DEVASTANTE” vorrei cercare di esprimere meglio quello che ho provato quando Liz è tornata tra le braccia di Hank, ma non ci riesco…direi solo cose a random!!!
    Li shippo talmente tanto che fa male…
    Li amo che non respiro, li amo che…che…non so più cosa dire!!!

    Sono contenta di aver creato una ship così potenteeeee (felice meee 🙂 )! Anche Hank e Liz, tuttavia, sono in una situazione abbastanza complessa.. Hank è deciso a riprendersela, lei è (come sempre) confusa… Ma Hank non è Ethan, quando vuole una cosa è chiaro, senza troppi giri di parole… Vedremo.

    Per il resto che dire, se non che tu sei la fan della settimana? 🙂 :*

  7. Io boh…da cosa posso partire? questa puntata è stata il mondo! la quintessenza dell’universo telefilmico! ok, ora mi calmo sennò perdo credibilità.
    Ho condiviso al cento per cento la scelta di Liz di prendere e abbandonare New Orleans. era giunto il momento di cambiare aria (chissà che Hank non le faccia ritrovare l’ispirazione ;D). mi è dispiaciuto un po’ per Beth che è stata abbandonata così dalla sera alla mattina come una bambola usa e getta…speravo sarebbe andata anche lei con Liz XD
    Devo commentare Ethan? troppo tardi bellezza! Ti inviteremo al battesimo del figlio di Hank e Liz #sorrynotsorry

    Jessy e Lucas stanno per affondare come la Concordia…Jessy è in crisi e secondo me, dopo il discorso di papà Dawson che spero eviterà di mettersi a mangiare gelati mentre guida, non ci metterà molto a lasciare Lucas.
    Per quanto riguarda Lucas ormai lo sai come la penso, è un bravo ragazzo e nessuno puo’ dirgli nulla…ma Justin è Justin (fisico a parte :P).

    I Reckless alla riscossa sono carini da matti! e Hank che ha paura di perdere di nuovo tutto è un patatino cupcakino! <3 <3
    vedremo come finirà il concorso…ho il sospetto che rivedremo volti noti (Phil, Liam[<3] e le gnockless). che bello!!! sto mozionata!!! vorrei andarci anche io!

    Ma veniamo al sodo…a QUEL momento…QUEL momento che mi ha mandato in vacca il cervello facendomi dire cose senza senso…che poi tanto senza senso non sono…
    "QUESTA SHIP (liank) E' DEVASTANTE" vorrei cercare di esprimere meglio quello che ho provato quando Liz è tornata tra le braccia di Hank, ma non ci riesco…direi solo cose a random!!!
    Li shippo talmente tanto che fa male…
    Li amo che non respiro, li amo che…che…non so più cosa dire!!!
    nella prima serie sapevano di amarsi ma non volevano, nella seconda hank va via, torna e poi parte Liz… #poiunonondevebestemmiare
    basta…questa scena LIANK ci voleva!

    Infine un brindisi al brindisi alle 3 dell'ave maria!!! mi mancavano questi momenti JEL (mmm…devo lavorarci)
    E concluderei con poche parole: crossroads è la vita, la risposta che i filosofi hanno sempre cercato.

    Voto: 8,5

  8. Uuuuuu sono contenta che ti sia piaciutaaa!!! 🙂
    Si, la scena finale speravo proprio che desse quel senso di ritrovata unità, sia per le ragazze che per il gruppo… Hank diciamo che ha “scontato” le sue cazzate, ora è diverso… Lo dice anche Just (io li shippo, sono troppo bromance <3 )
    Per quanto riguarda Ethan, come si legge alla fine prova a chiamarla, ma era un pò troppo tardi... Ha aspettato tanto, ma forse perchè neppure lui sapeva come prendere in mano la situazione.. Ormai si è capito che tipo è XD
    La scena Liank finale l'ho troppo amata anche io quando la scrivevo (e non parliamo della foto della Bilson... troppo, troppo bella 🙂 )
    Per quanto riguarda Jessy, penso che tu abbia centrato esattamente il punto... Si legge anche nella scena finale, quando lei "sorride come può". Penso che anche qui, come per quanto riguardava Liz e Ethan, siamo arrivati ad un punto in cui la situazione non potrà andare avanti ancora a lungo... Più che altro perchè Jessy si accorge che il suo comportamento sembra "sbagliato" al suo stesso padre, una persona adulta, con esperienza, che stima molto... Un conto era Ellie, che comunque è una sua amica, un diverso modo di ragionare, ma se te lo dice tuo padre.. Ti fai due domande in più, ecco. 🙂
    Quindi si, Jessy si trova di fronte ad un bivio, e hai perfettamente ragione nel dire che, in entrambi i casi, Lucas soffrirà. In più teniamo conto che Justin si sta vedendo con Clara (e come vanno le cose lo vedremo nella prossima puntata... muahahhahahah) 🙂 :*

  9. Puntata stupenda <3 L'ho letta piano piano perchè non volevo che finisse!!
    Finalmente Just, Hank e Mackenzie fanno di nuovo gruppo assieme, nel vero senso della parola! si percepisce proprio la loro ritrovata amicizia! e adoro l'atmosfera che si è creata fra loro: ironica ma anche di supporto emotivo! Mackenzie è stata adorabile con Hank, e se lo dico io! (per come ho ancora il dente avvelenato per quanto è successo con Ellie xD).
    Liz e Ethan: in realtà non credevo che sarebbero passate tre settimane di totale silenzio fra i due. Però, chiaramente, spettava ad Ethan l'arduo compito di contattare Liz (è lui che ha sancito l'inizio dell'allontanamento! -_-) , quindi lei poteva fare ben poco… E alla fine sono contenta che abbia preso la decisione di tornare a casa per un po'. Le farà bene, ha bisogno delle sue amiche, e… di Hank! Occhi a cuoricino per la scena in cui si rivedono…Bellissimi!! (Liank convintissima, se ci fosse ancora qualche dubbio! xD) Hanno un legame che va al di là di tutto, indescrivibile a parole e che durerà nel tempo, lo so.
    Passiamo a Jessy. Beh, il padre è incredibilmente in gamba! (forse la figlia ha preso troppo dalla madre ahah) Il discorso di Rick mi ha fatto riflettere. è stato sincero, diretto, e sicuramente ha smosso l'animo di Jessy, ha tirato fuori qualcosa che lei stava cercando di ricacciare dentro, di ignorare e soggiogare alla razionalità. Il problema ora è che qualsiasi cosa farà Jessy finirà per ferire Lucas. Sia che continui a stare con lui, sia che lo lasci. Perchè nel primo caso si tratta comunque di stare con una persona senza amarla, o perlomeno senza amarla "in quel modo", e non è giusto nei confronti di Lucas, nel secondo caso significa interrompere la relazione, e Lucas ne verrebbe fuori comunque distrutto. Ammetto che preferisco il secondo caso, perchè fra i due mi sembra quello più onesto. Vedremo…
    Infine, volevo dire che le scene finali così intrecciate, e che sono finite con i brindisi , mi sono piaciute tantissimo!!! 😀

  10. Ho letto la puntaataaaaa <3 <3
    Allora mitch, il padre di Dawson?? Geniale! Mi piace mi piaceeee!!! Più va avanti e più le cose si fanno interessanti! Bello il dialogo tra le coinqui, molto dolci, bellissima sorpresa per Hank! Tanto amore nell'aria! E poi che dire, le tre amiche che si ritrovano al bar a parlare dei loro casini, lo trovo così realistico, vero, mi piace! Alex é un figoneee mado (però Nick tutta la vita eh!)!Non vedo l'ora di leggere il seguito!!

Comments are closed.