2×06 – SOMEBODY THAT I USED TO KNOW

Se vi siete persi gli episodi della prima stagione, cliccate qui: 

PREVIOUSLY ON CROSSROADS

Se volete che la storia continui, non dimenticate di commentare qui sotto, con le vostre critiche, le vostre impressioni, insomma, dite la vostra!  :)


NEW ORLEANS


Colonna Sonora – I Hate My Life

New_Orleans_skyline

hank8

Hank si guarda intorno, all’aeroporto di New Orleans. Non si aspettava di trovare Justin ad accoglierlo a braccia aperte, ma nemmeno sua madre da sola, l’unica accoglienza riservatigli.

mamma hank1

CECILIA: Ti aspettavo più tardi.

HANK: Mamma, ti avevo detto che arrivavo a quest’ora…

CECILIA: Intendevo in generale. Avevi detto che c’era la probabilità di un contratto futuro..

Lo bacia sulle guance mentre Hank sbuffa vistosamente.

HANK: Già, ma ti ho anche detto che sono sopraggiunti dei problemi..

CECILIA: Che genere di problemi?

HANK: E’ lunga da spiegare. Papà?

CECILIA: E’ a lavoro. Mentre io oggi sono a casa. Quindi ho tutto il tempo per le “lunghe spiegazioni”.




casa liz

liz6

Liz scende le scale che danno sulla cucina e trova Lucas, intento ad allacciarsi le scarpe.

LIZ: Buongiorno.. Università?

lucaspresentazione

LUCAS: In verità dovrei vedere Jessy, avevamo pensato di studiare insieme in biblioteca… Solo che da stamattina è irraggiungibile.. E tu invece? Non hai lezione?

LIZ: Si, infatti… Bevo un caffè e vado..

Lucas la guarda meglio, nota delle profonde occhiaie.

LUCAS: Ma hai dormito, stanotte?

LIZ: Non molto.. Ho provato ad andare a letto presto, ma avevo una strana ansia.

LUCAS: Per il primo giorno all’università?

Liz si guarda brevemente le mani, odia mentire ma vuole tenere per sé almeno quella cosa. E’ troppo importante.

LIZ: Si, anche. Poi stamattina ho trovato una chiamata di Hank..

Lucas la guarda, senza capire.

LUCAS: Di Hank?

Liz annuisce, a disagio.

LIZ: Già,.. Ma il telefono era in modalità silenziosa, non ho risposto.

LUCAS: Altrimenti lo avresti fatto?

Liz guarda per un attimo il fratello, ripensa alle innumerevoli chiamate fatte, a quell’unica lettera isolata, poi alza le spalle.

LIZ:Non lo so.

LUCAS: E’ un’ottima risposta.

Il campanello li interrompe.

LUCAS: Questa dev’essere Jessy…

Va ad aprire, sollevato.

LUCAS: Mi stavo preoccupando…

ellie4

ELLIE: Lo so, era da un po’ che non mi vedevi girare per casa, e invece eccomi qui!

Liz sente la voce dell’amica, si sporge dalla porta della cucina.

LIZ:In tempo per il caffè.

ELLIE: E per il tuo primo giorno da “high school musical”.

LIZ: Lo sai. L’ironia mattutina è difficile da digerire.

Ellie fa un breve sorriso, mentre si siede al tavolo della cucina, seguita da Lucas.

ELLIE: Immagino.. Per questo quello che dovrò dirti verrà pronunciato nel modo più veloce e indolore possibile.

Liz si gira verso l’amica, dando le spalle alla caffettiera.

ELLIE: Hank è tornato.

Liz la guarda, per un attimo la mente svuotata; non si aspettava una notizia del genere, non si aspettava un ritorno imminente.

ELLIE: Lo so, mi stai odiando,“perchè questa pressapochista decide di dirmelo ora, il primo giorno di college, di mattina, minando al mo buonumore raro e ai miei polsi intatti ancora più rari?” Riponi la lama affilata per tagliarmi la gola perchè come ben sai, io pressapochista non sono, e c’è un motivo per il quale ho dovuto dirtelo oggi.

LUCAS: E sarebbe?

ELLIE: E’ probabile che stasera siano all’evento organizzato dal gruppo di Phil. Ricordi? Quello del volantino, “oddio che bello andiamo, dovete conoscerlo, Ethan finalmente ha smesso di fare il Messia saccente dopo essere stato malmenato sotto una ben celata pacca amichevole!”

Liz la guarda, per la prima volta ritrovando la capacità di parola.

LIZ: “Siano”? C’è anche Justin?

Ellie torna seria, percepisce la tensione di Lucas.

ELLIE: Si, c’è anche Justin.




casa hank

CECILIA: Se anche Justin è tornato, come mai non eravate assieme, oggi?

Hank si siede sul divano di casa, stremato.

HANK: Mamma, dobbiamo cominciare subito con gli interrogatori?

CECILIA: E’ pura curiosità. Non vedo mio figlio da tre mesi e non posso nemmeno chiedergli come è andata a Miami?

HANK: Abbiamo avuto… Delle divergenze di opinioni.

Cecilia guarda il figlio, ora dubbiosa.

CECILIA: In che senso?

Hank si passa una mano davanti agli occhi, esausto.

HANK: Non so… Penso che ormai… Io e lui stiamo prendendo due strade diverse.

Cecilia lo guarda, alza un sopracciglio.

CECILIA: E quale sarebbe la tua?




locale new orleans

mackenzie5

MACKENZIE: E’ entrata in casa e non ti ha detto niente?

Justin scuote la testa,sconsolato. Sono davanti al bancone del locale, guardano i musicisti sistemare gli strumenti. Tra loro, anche Liam.

JUSTIN: No, non mi ha detto niente. Mi ha ignorato, Mac. Io sono rimasto come un imbecille a sorridere, non ho detto niente nemmeno io… Sembrava quasi in stato di shock.

MACKENZIE: Lo credo bene, uno con la faccia da stalker sotto casa…

Vede lo sguardo di Justin, alza le mani.

MACKENZIE: Stavo scherzando.

JUSTIN: E’ inutile, non mi vuole parlare.

Mackenzie annuisce brevemente, poi guarda dietro le spalle dell’amico, verso l’entrata.

MACKENZIE: Io ci riproverei. Indubbiamente era sorpresa di vederti…

JSUTIN: Si, e quando? Mi riapposto sotto casa sua?

MACKENZIE: Non penso ce ne sarà bisogno. Sta entrando ora.




jessy mora3


JESSY: Vi prego, ricordatemi perchè siamo venute.

ELLIE: E tu ricordami perchè ti sei tinta di castano.

Jessy si tocca nervosamente i capelli, aggiustandoseli dietro le orecchie.

JESSY: Mi andava di cambiare.. E poi non è una tinta permanente, scomparirà tra un paio di settimane…

LIZ: E invece di studiare, vai dal parrucchiere. Sai cosa dicono gli psicologi a proposito delle donne e dei loro capelli?

Jessy annuisce, seria.

JESSY: Il desiderio di un cambiamento. Ed è quello che voglio.

Liz la guarda, preoccupata, dopo essersi scambiata un’occhiata veloce con Ellie.

LIZ: Non ci hai ancora detto dell’incontro di ieri sera.

JESSY:Perché non c’è niente da dire. Nemmeno l’ho salutato.

LIZ: E perchè?

HANK: Liz!

Liz si gira di colpo e lo vede. Hank, circondato da ragazze mai viste, lontano da Justin, al bancone con la nuova chitarrista. Lo vede provato, il volto segnato dalla stanchezza, ripensa a tutti i tentativi falliti di mettersi in contatto con lui, paragona la prima azione di Justin con quella del suo ormai ex ragazzo, sente montare una strana rabbia, ma prova lo stesso a sorridergli.

HANK: Quanto tempo, cavolo…

Lui si stacca dallo stuolo di ragazze e l’abbraccia, senza vergogna. Liz rimane così, rigida, aspettando che quell’abbraccio finisca, senza l’impulso di ricambiarlo.

LIZ: Scusami se non ti ho risposto, ma dormivo…

HANK: Tranquilla, non è un problema.

Saluta Ellie e Jessy, e tutte e tre le ragazze possono percepire una sicurezza nuova nei movimenti di quel ragazzo, lo stesso che tre mesi prima ha baciato una di loro, lo stesso autore di quella lettera così pura e sincera, lo stesso ragazzo di New Orleans che voleva sfondare con il suo sogno, la musica.

HANK: Allora, siete qui per vedere Liam?

LIZ: No, per Phil, in realtà.

Liz non sa nemmeno perchè lo dice, forse perchè nel frattempo una bionda si è avvicinata ad Hank arpionandosi al suo braccio, e lui non dà segni di disagio. Forse perché la rabbia tanto trattenuta si sta manifestando.

HANK: Chi è Phil?

LIZ: Il cantante.

Ad interrompere il discorso, le luci si spengono, un improvviso silenzio piomba nel locale. Poi Phil appare sul palco.

phil microfono

PHIL: ‘Sera, New Orleans! Noi Shameless vogliamo aprire la serata con una cover di una famosissima canzone.. Dedicata alle scoperte, o meglio, le riscoperte delle persone… Che non si finiscono mai di conoscere… Speriamo vi piaccia!




Colonna Sonora – Somebody That I Used To Know


ELLIE: Bel concerto. Mi piacciono.

Liz annuisce, poco dopo la fine del concerto, le tre lontane da Hank e anche da Justin, vicino alle quinte.

ELLIE: E, per la cronaca… Mi piace anche Phil.

Liz la guarda, tenta un sorriso.

LIZ: Non eri “schieramento Hank”?

Ellie scuote lentamente la testa, dando voce alla sensazione di Liz.

ELLIE: Non era il solito Hank. Era.. Strano. Non so, hai visto, non ha nemmeno parlato con Justin. Sono tornati qui dal nulla, niente contratto, niente Miami.. Eppure lui non sembrava dispiaciuto. Non sembrava aver detto almeno un momentaneo “addio” al suo sogno. Sembra quasi.. Non gli interessi più.

Liz si trova ad annuire, poi Phil sbuca da dietro le quinte.

PHIL: Siamo diventate groupie?

Liz si chiede subito per quale motivo è andata a vederlo.

LIZ: Non avevo niente di meglio da fare.

PHIL: Immagino… Piacere, Phil.

Elliee e Jessy si presentano, poi Phil torna a rivolgersi a lei. Liam li raggiunge, per un attimo le guarda impacciato, poi le sorride.

liam smile

LIAM: Un piacere rivedervi.

Le ragazze gli sorridono.

ELLIE: Un piacere riascoltarti.

LIAM: Troppo buona… Volete da bere?

Ellie e Jessy annuiscono, Liz scuote la testa.

LIZ: No, grazie.

PHIL: Arriviamo.

Liz lo guarda, irritata dall’ennesima conduzione della situazione. Liam, invece, annuisce alle parole dell’amico e si avvicina al bancone, con Jessy ed Ellie.

PHIL: Piaciuta la canzone? Te la dedico.

LIZ: Nemmeno mi conosci.

PHIL: Ma ho visto la scena di prima.

Liz lo guarda, senza capire.

LIZ: Quale scena?

PHIL: Il pascià che esce dall’harem per abbracciare la sua pecorella smarrita….

LIZ: Fanculo, non sono la pecorella di nessuno.

PHIL: Lo spero per te.

Liz lo guarda, fa una smorfia di supponenza.

liz smorfia

PHIL: E invece… Hai pensato a quello che ti ho detto l’altra sera?

LIZ: Si, e la conclusione è sempre la stessa. Non mi conosci.

Phil alza le mani, in segno di resa.

PHIL: Vero. Però mi piacerebbe.

Poco lontano, Hank osserva infastidito la scena.




Justin e Mackenzie sono al bancone quando verso di loro arrivano Liam, Jessy ed Ellie.

justin8

JUSTIN: E adesso che cazzo faccio?

MACKENZIE: Improvvisa.

Liam guarda brevemente Justin, mentre Jessy cerca di non incrociare lo sguardo del ragazzo. Mackenzie riconosce Ellie, se la ricorda dal giorno del suo provino. La guarda curiosa, mentre la ragazza ricambia il suo sguardo.

JUSTIN: Ehi…

LIAM: Ehi.

JUSTIN: Complimenti.

Liam fa un piccolo sorriso, scoprendo i denti.

LIAM: Grazie. Anche a voi.

Justin fa una smorfia, non riesce a dire altro.

LIAM: E così tu saresti la mia sostituta?

Si presenta, mentre Mackenzie si costringe a distogliere lo sguardo da Ellie e stringere la mano al chitarrista.

MACKENZIE: Già. Comunque complimenti, siete parecchio bravi.

LIAM: Grazie. Aspetto di sentire i nuovi Reckless.

JUSTIN: I Reckless non esistono più.

Sia Ellie che Jessy sobbalzano, a quella notizia.

LIAM: E come mai?

JUSTIN: Casini. Taylor se n’è andata nel bel mezzo del tour..

LIAM: Strano, lei solitamente è così professionale.

JUSTIN: Già. Non solo lei.

Gli altri lo guardano senza capire, poi Justin si decide a parlare.

JUSTIN: Senti, bello, mi dispiace per quello che è successo…

LIAM: Tranquillo, davvero.

JUSTIN: Avrei dovuto dirti qualcosa..

LIAM: Non dovevi dirmi niente, Just, non è stata colpa tua. Per di più, l’hai scoperto nell’esatto momento in cui l’ho scoperto io.

Justin annuisce, il senso di colpa ancora forte.

JUSTIN: Però insomma, mi dispiace.

LIAM: Ripeto, tranquillo. Mi hai salvato da un terribile sbaglio.

Justin rimane in silenzio, capendo che Liam si sta riferendo a Taylor.

MACKENZIE: Comunque piacere… Mackenzie.

Si presenta a Jessy ed Ellie; quest’ultima sente un brivido percorrerle l’intero braccio alla stretta di mano.

JUSTIN: Che hai fatto ai capelli?

Jessy si volta di colpo, incrociandone lo sguardo, capendo che parla con lei.

JESSY: Mi andava di cambiare.

JUSTIN: Comunque… Stai bene.

Un silenzio ostinato segue la sua frase. Mackenzie fa per schiarirsi la voce, ma Jessy la precede.

JESSY: Grazie. Comunque io.. vado a recuperare Liz.

JUSTIN: Tanto noi stavamo andando.

Justin si accorge troppo tardi di aver fatto intendere, con quella frase, di credere che Jessy si stia allontanando a causa sua.

MACKENZIE: Ah, si?

JUSTIN: Si, il viaggio ci ha stancato… Alla prossima!

Jessy lo guarda allontanarsi, parlando con la chitarrista del suo ormai ex gruppo. E si chiede se siano stati insieme, se sia andato a letto anche con lei. Una voce le dice che, anche in tal caso, non sarebbero fatti suoi. Non più. Non lo sono mai stati, ma ora con che faccia potrebbe permettersi di dirgli qualcosa? Ora,che lei sta con un altro e nemmeno glielo ha detto?
Liz le si avvicina,due bicchieri in mano,notando il suo sguardo.

LIZ: Non mi dire “non provo niente”, anche se stai con mio fratello.

Jessy la guarda un attimo, poi abbassa lo sguardo, fa un sorriso mesto.

JESSY: Avevamo detto “niente più bugie”,no?

LIZ: Già.

JESSY: Ho paura che mi si spezzerà il cuore,di questo passo.

LIZ: Ho letto da qualche parte.. Che il cuore si può spezzare una sola volta. Il resto sono solo graffi. Non fartelo martoriare dalla stessa persona, perlomeno.

JESSY: Nemmeno tu.

Liz sorride, guarda verso Hank, ancora una volta circondato da ragazze.

LIZ: No, cercherò di evitare.

Poi la guarda.

LIZ: cicchetto?

Jessy le prende un bicchierino dalla mano.

JESSY: Ai cuori spezzati?

LIZ: Ai cuori graffiati.

JESSY E LIZ PROMO

 

Ellie guarda le due, poco distanti da lei e Liam, scuotendo la testa.

LIAM: Hanno qualcosa da dimenticare?

ELLIE: “Qualcosa” temo sia riduttivo. Invece tu… Vedo che ti sei consolato in fretta.

LIAM: Per una come Taylor, ho già perso abbastanza tempo.

Ellie sorride, poi lo guarda di sott’occhi.

ELLIE: Comunque, per la cronaca… Non ti credo.

ellie appoggiata T

LIAM: Riguardo a cosa?

ELLIE: Riguardo al fatto che non ti abbia fatto piacere nemmeno un po’, che i Reckless non esistano più. Notizia dell’ultima ora, peraltro.

LIAM: Mi sottovaluti, Ellie.

ELLIE: Esprimevo solo il mio punto di vista. Io sarei stata contentissima. Probabilmente avrei dovuto cambiare le mutande.

Liam scoppia a ridere.

LIAM: Quindi questa sarebbe stata la tua reazione. Mi piace.

Ellie non può fare a meno di arrossire.




Colonna Sonora- Try

Hank esce dal locale, finalmente la trova, fuma una sigaretta, sola, Jessy appena rientrata per avvertire Ellie del fatto che stanno andando via.

HANK: Ehi.

Liz si gira di colpo, quasi spaventata.

LIZ: Ehi.

HANK: Come va?

LIZ: Bene… Tu?

HANK: Non mi lamento.

Liz annuisce, stranamente a disagio.

LIZ: Bene.

Hank, di rimando, le sorride, sicuro.

HANK: E quello chi era?

LIZ: Chi?

HANK: Il cantante del gruppo di Liam. Ci stavi parlando prima.

LIZ: Te l’ho detto, si chiama Phil.

HANK: Deve essermi sfuggito.

LIZ: Come tante altre cose in questi ultimi mesi, credo.

Hank non coglie la provocazione, vuole sapere chi è quel ragazzo.

HANK: E come lo conosci?

LIZ: E’ un interrogatorio?

HANK: Volevo solo capire cos’è per te.

LIZ: E dopo che lo sai?

HANK: Non posso fare due chiacchiere con una mia amica?

Liz butta la sigaretta in terra, il volto contratto dalla rabbia.

LIZ: Certo, quando vuoi tu!

HANK: A cosa ti riferisci?

LIZ: A tutto! “Un’amica”, Hank? Se per te sono questo, deduco tu abbia contratto la mononucleosi, con tutte le amiche che hai. E poi cosa significa,che vuoi fare due chiacchiere con me? Ti svegli adesso? Dopo tre mesi?

HANK: Scusa se sono stato a Miami!

LIZ: No, non ti scuso. Esistono i telefoni. Non mi hai mai risposto.

HANK: Mi hai chiamato due volte! Non avevo il cellulare vicino!

LIZ: Ma tu mi hai richiamato zero volte!

HANK: Non stavamo parlando di questo, ad ogni modo…

LIZ: Già, stavamo parlando di Phil! E se ti dicessi che ci vado a letto, Hank? Cosa cambierebbe?

Hank rimane per un attimo spiazzato, non capisce se quella di Liz sia una provocazione.

HANK: Stai scherzando?

LIZ: Perchè dovrei?

HANK: Perchè noi.. Ci siamo baciati.

LIZ: Già, e te ne ricordi ora?

HANK: Per te non ha significato niente?

LIZ: No, Hank, per te non ha significato niente! Sei tu che sei sparito per tre mesi, tu che ti sei dimenticato di me…

HANK: Questo non è vero!

LIZ: Beh, questo è quello che è sembrato! Poi torni qui, ci provi con qualsiasi cosa respiri, vedi qualcuno interessato a me e improvvisamente ti ricordi di Liz? Non funziona così, Hank. Non puoi ricordarti di me sempre e solo quando senti che ti sto sfuggendo dalle mani.

Ellie e Jessy escono in quel momento, li guardano dubbiose, poi fanno cenno a Liz e si dirigono verso la macchina.

LIZ: Devo andare.

HANK: Non è vero che mi ricordo di te solo quando mi sfuggi. Mi ricordo di te perchè lo sai cosa significhi per me..

LIZ: Tu mi vuoi solo quando non puoi avermi,Hank! E mi sono stancata, di questo gioco.

liz promo mi vuoi quando non puoi

Hank la guarda, senza sapere cosa dire, tutta la sua sicurezza improvvisamente svanita.

HANK: Io non ho mai giocato..

LIZ: Io non so più niente di te,Hank. So solo che ora come ora, ho voglia di andare a casa. Buonanotte.

Liz gli dà le spalle e segue le amiche, lasciando Hank solo con parole inutili ancora intrappolate nella sua gola

Comments

comments

4 thoughts on “2×06 – SOMEBODY THAT I USED TO KNOW

  1. “e lei proprio è accecata da un chilo di mortadella bolognese….di salame piccante siciliano….”
    Ahahahahahahahaah stommale
    Comunque Jessy cerca di non vedere, ormai, a mio parere. Non tenta nemmeno di capire se Justin è cambiato o meno, perchè questo comprometterebbe non poco la sua relazione con Lucas… che poi lo faccia ugualmente, è un altro paio di maniche…
    Liz e Hank (vedi commento precedente) purtroppo sono entrambi in una fase di transizione, non sono stabili (chi più e chi meno).. ed è questo il motivo per cui Liz è sulla difensiva con Phil. Le piace la sua schiettezza(lui ammette proprio di volerla conoscere) che agli altri esemplari di sesso maschile in questo momento manca… però ha ancora in testa Hank, e non dimentichiamoci il simpatico Ethan XD per cui non sa nemmeno lei cosa vuole..
    Ellie e Mackenzie sono l’OTP <3 Ma vedremo più avanti.... Lunedì (o domenica notte, a seconda dei punti di vista) esce la 7, poi mi direte XD

  2. Eccomiiiiiiiiiiii…. scusa ho avuto un sacco di cose da fare, sono stata pochissimo tempo in casa e proprio non sono riuscita a trovare un attimo prima di adesso! Comunque….puntata strana, il ritorno di hank è giunto……sembra essere ritornato all’ovile, tra le braccia della mamma! La mamma è sempre la mamma…anche se non sa cosa ha combinato il suo amato figlioletto!! Ora sappiamo che Liz non ha proprio sentito il cellulare, anche se ammette che non sa cosa avrebbe fatto se avesse visto il telefono squillare…secondo me avrebbe risposto. Ovviamente poi la chiamata è stata fatta in uno dei momenti migliori, cioè la sera prima dell’inizio del suo corso! Gia era poco preoccupata, poi se ci infiliamo dentro anche l’incognita di Hank…. Ragazzo che ha un atteggiamento troppo sicuro di se, non pensavo che si comportasse da divo di hollywood, circondato da ragazze, abbracciando Liz e facendo il geloso quando la vede parlare con Phil, come se il tempo non fosse trascorso e le cose non fossero andate come sappiamo…. E Liz ha fatto benissimo a rispondergli per le rime, perchè proprio non funziona cosi…non esiste!!! Non esiste proprio!!! Non puoi presentarti con un corteo di bambinette e poi renderti conto della mia presenza quando un altro qualsiasi essere umano di sesso maschile mi RESPIRA VICINO. Quindi ha fatto proprio bene.
    E intanto Lucas non ha notizie di Jessy, spera che alla porta sia lei e inveceeeeeeeeeee è Ellie <3 io me lo sentivo che non era Jessy alla porta, però non si sa mai in questi casi, ho sperato tantissimo che non fosse lei! E infatti quando poi apre e vede Ellie ho tirato un sospiro di sollievo. (ps. gli sguardi tra ellie e mackenzie sono il massimooooooooooo!!!! ahaha piano piano prenderanno più forma ehehehhe) Il problema però è che Jessy con Justin comunque non cede, e poi QUALE DESIDERIO DI CAMBIAMENTOOOOO QUALE CAMBIAMENTO????? Non si cambia tagliandosi i fottutissimi capelli, è una questione psicologica!!! Se vuoi il tuo cambiamento allora AGISCIIIIIIIIIIII smolla Lucas e buttati sul lupacchiotto Justin che ti aspetta a braccia aperteee!!! E poi sempre a pensare male mamma mia….non vede proprio il VERO CAMBIAMENTO DI CHI E', è di Justin….e lei proprio è accecata da un chilo di mortadella bolognese….di salame piccante siciliano….o da chissà che cosa. Justin comunque mi stupisce sempre di più, si è scusato con Liam (che ha riconosciuto il fatto che non fosse colpa di Justin tutto il casino che era successo) in un modo proprio umile e dispiaciuto…l' apparizione di Liam nel gruppo di Phil ci piace, vediamo se questo personaggio sopravviverà o verrà di nuovo messo da parte ahaha! Comunque questo Phil è strano, Liz non si fa proprio stuzzicare con piacere, è molto sulla difensiva!! Ancora non abbiamo scoperto nulla di nuovo su di lui……mmmmmm…..a quando la prossima puntata? XP

  3. Sei adorable 😀 😀 Grazie a te che lo segui nonostante i mille impegni! (e le mie pause prolungate) XD
    Sono contenta che Justin e Jessy ti abbiano fatto ridere, e posso dirti che ci saranno tante, tantissime scene strappalacrime… devi solo dare tempo al tempo XD
    Jessy sta reagendo come può, vuole buttarselo alle spalle, vedremo quanto e se Justin glielo permetterà…
    Hank e Liz… Purtroppo spesso accade nella vita reale, no? Di riporre fiducia in qualcuno che poi si mostra completamente diverso da quello che ricordavamo.. Non è un buon periodo per nessuno dei due, Hank non ha praticamente più niente, Liz si trova ad affrontare una vita lontano dal suo sogno e con Ethan che non è proprio il massimo della chiarezza… e come dici tu, pur nella sua sgarbatezza, Phil ora come ora è l’unico che le dice realmente ciò che pensa.
    Ti aspetto lunedì prossimo 🙂 E sono contenta che i personaggi ti piacciano, io sono affezionata indistintamente a tutti ma penso di essere di parte XD

  4. Questa è stata davvero una di quelle puntate che l’autrice ci ha fatto sudare! xD Considerando come era finita la scorsa puntata, non aspettavo altro che questa per vedere come erano effettivamente andate le cose fra Jess e Justin…e se non fosse che son rimasta delusa perchè volevo una scena strappalacrime, mi è quasi venuto da ridere pensando al povero Justin che sorride come un ebete aspettando Jess che, traumatizzata, scappa dentro casa! Però…mi sono piaciuti: mi è piaciuto l’imbarazzo di Jess, il suo desiderio di cambiamento, la tinta scura, e Just che si sente un po’ stupido e perde ogni vaga impressione di sicurezza.
    Invece, parlando di Liz e Hank…cosa dire davvero? Se non che posso capire quanto Liz sia amareggiata e delusa da Hank. quanta speranza e fiducia avesse riposto in quel bacio che si sono dati prima della partenza, e quanto tutto questo sia stato logorato ogni giorno, poco alla volta, dall’assenza e dalla superficialità di Hank.
    Poi c’è Phil che, ahah, sarebbe da prendere a sberle per quanto risulta esplicito e sgarbato, eppure è un osservatore acuto, ogni cosa che dice, non la dice a casaccio. Sbaglia la forma ma non il contenuto…
    uh altra cosa importante: Ellie e Mackenzie! <3 evviva! Aspettavo tanto anche il loro incontro! E mi sa che le mie aspettative non verranno deluse!
    Poi sono contenta anche della ricomparsa di Liam, è stato così carino e gentile, che mi piacerebbe rivederlo, anche perchè Ellie che arrossisce non me la racconta giusta! Vedremo! Non vorrei che si creasse un trio ahah xD
    Infine, un grazie di cuore all'autrice, adoro CrossRoads e spero che ci saranno tante e tante altre puntate con le quali poter condividere le esperienze di ogni personaggio, perchè mi sto affezionando, sempre di più, ad ognuno di loro. <3

Comments are closed.